Regalo da 50 milioni di dollari al MedStar Georgetown University Hospital

Regalo da 50 milioni di dollari al MedStar Georgetown University Hospital

Dopo essersi fatto saltare il ginocchio facendo sport al college, Grant Verstandig ha subito molti interventi chirurgici e, improvvisamente, molto tempo a disposizione. Abituato all'intensità delle pratiche di lacrosse e calcio e delle lezioni pre-medicinali alla Brown University, un medico gli ha detto che sarebbero passati sei mesi prima che potesse tornare a camminare.

Frustrato, ha preso il laptop e il telefono, cercando di capire se c'era qualcosa che avrebbe potuto fare diversamente: una procedura diversa, un medico diverso, qualsiasi cosa che avrebbe potuto prevenire alcuni dei 16 interventi chirurgici che ha subito alla gamba destra. Il settore sanitario era maturo per la rottura, pensava. Ha lasciato il college e ha iniziato a trovare strumenti e tecnologie per rendere l'assistenza sanitaria più facile per le persone.

Le sue idee hanno dato i suoi frutti: e ora, dopo aver fondato diverse aziende di successo, l'imprenditore e investitore 32enne sta donando 50 milioni di dollari al MedStar Georgetown University Hospital Medical/Surgical Pavilion, che è in costruzione. Il nome rifletterà il dono di Verstandig e della Verstandig Family Foundation.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'apertura del MedStar Georgetown University Hospital Medical/Surgical Pavilion è prevista per il 2023. Un progetto da quasi 800 milioni di dollari, includerà 31 sale operatorie direttamente sotto l'eliporto, anziché nel seminterrato, per risparmiare secondi potenzialmente salvavita nell'ascensore. che comprimerà i tempi di recupero, gli spazi creativi per l'insegnamento presso il centro medico accademico e la capacità di utilizzare analisi avanzate per attingere a dati terapeutici per la ricerca e la scoperta di farmaci.

Fornirà anche qualcosa di molto più basilare al congestionato quartiere circostante di Georgetown: dopo che i camion carichi di sporcizia sono stati rimossi, un parcheggio sotterraneo a tre piani fornirà centinaia di posti.

Verstandig ha affermato di essere particolarmente interessato all'uso di nuove tecnologie come l'intelligenza artificiale, i big data e l'analisi per creare nuovi modi per curare le malattie e supportare la ricerca e l'educazione medica.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

MedStar Health, l'educazione medica e partner clinico della Georgetown University, forma più di 1.100 medici residenti e più di 700 infermieri residenti ogni anno, e i funzionari dell'ospedale hanno affermato che il padiglione promuoverà la formazione in campi complessi, tra cui l'oncologia e la neurochirurgia.

Verstandig è cresciuto a e di Washington; suo padre lavorava per l'amministrazione Reagan e sua madre per l'amministrazione Clinton. I suoi genitori gli hanno instillato l'idea che 'spetta alle persone come noi modellarlo e lasciarlo alla prossima generazione in un modo migliore di come l'abbiamo trovato'.

Kenneth A. Samet, presidente e amministratore delegato di MedStar Health, ha affermato che il dono di Verstandig, uno dei più grandi per l'assistenza sanitaria a Washington, ha un impatto immediato. 'È quasi come un ringraziamento e un apprezzamento rafforzanti per gli ospedali, per gli infermieri, i medici, per tutti coloro che lavorano negli ospedali', ha detto Samet. Mentre la pandemia di coronavirus avanza, 'non poteva arrivare in un momento migliore'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Durante la pandemia, la fondazione ha donato $ 750.000 a MedStar Health per esigenze, compresi i dispositivi di protezione individuale.

Da ragazzo atletico, Verstandig ha detto di aver accumulato 'miglia frequent flyer' nei pronto soccorso di Georgetown e ha pianificato di diventare un medico.

Ma mentre è stato messo da parte a causa del suo infortunio al ginocchio, ha deciso che avrebbe potuto avere un impatto maggiore sull'assistenza sanitaria come imprenditore.

Ha creato Rally Health, una società di salute digitale personalizzata che è stata acquisita da UnitedHealth Group e altre società tecnologiche nel settore dell'assistenza sanitaria e della difesa.

In mezzo a quel successo, a uno dei suoi genitori è stato diagnosticato un cancro al colon e, dopo il trattamento a Georgetown, ora è libero dal cancro, ha detto Verstandig.

Verstandig spera che il suo dono possa ispirare più donazioni. La città merita un 'ospedale di prima generazione e di nuova generazione che possa davvero essere all'avanguardia nella ricerca e nell'innovazione', ha affermato.