Dopo la richiesta di Biden, il Dipartimento dell'Istruzione estende la pausa sui pagamenti del prestito studentesco federale fino a settembre

Dopo la richiesta di Biden, il Dipartimento dell'Istruzione estende la pausa sui pagamenti del prestito studentesco federale fino a settembre

A seguito di una richiesta del presidente Biden, il Dipartimento dell'Istruzione ha dichiarato mercoledì che estenderà la sospensione dei pagamenti del prestito studentesco federale fino al 30 settembre.

La mossa arriva giorni prima della scadenza della moratoria alla fine di questo mese. Mantiene l'impegno di Biden a dare ai mutuatari un po' di respiro mentre l'economia fatica a trovare le sue basi.

'Troppi americani stanno lottando per pagare i beni di prima necessità e per provvedere alle loro famiglie', ha detto mercoledì il Dipartimento dell'Istruzione in una nota. 'Non dovrebbero essere costretti a scegliere tra pagare i prestiti studenteschi e mettere il cibo in tavola.

Nella dichiarazione, il segretario all'istruzione ad interim ha affermato che l'agenzia estenderà la pausa sui pagamenti e sulle riscossioni dei prestiti studenteschi federali e manterrà il tasso di interesse allo 0 percento.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La richiesta di Biden per l'estensione faceva parte di una serie di azioni che intraprese nel suo primo giorno da presidente.

Biden firma una tempesta di ordini esecutivi per invertire le politiche di Trump

A tal fine, i difensori dei consumatori e i legislatori liberali avevano sperato che Biden avrebbe usato l'autorità esecutiva per cancellare una parte dei $ 1,6 trilioni di debiti studenteschi in sospeso. Brian Deese, il direttore entrante del Consiglio economico nazionale, ha affermato che l'amministrazione sostiene il condono fino a 10.000 dollari di debito a persona attraverso l'azione del Congresso.

La Camera, controllata dai Democratici, ha approvato la legge lo scorso anno che consente la cancellazione ai mutuatari attraverso un pacchetto di incentivi accantonato dal leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell (R-Ky.).

Il senatore Charles E. Schumer (D-N.Y.), il leader della maggioranza entrante, è stato incrollabile nel suo sostegno alla cancellazione del debito e potrebbe aprire una strada verso il futuro. Sarebbe una sfida formidabile data la sottile maggioranza che i Democratici avranno al Senato, ma i sostenitori dicono che non è impossibile.

Crescono le richieste di Biden per cancellare il debito degli studenti, insieme alle tensioni che circondano la politica

L'imminente fine della moratoria sui pagamenti dei prestiti agli studenti solleva i timori tra i mutuatari inadempienti

Nel frattempo, circa 41 milioni di americani continueranno a beneficiare della sospensione dei pagamenti dei prestiti studenteschi da parte del governo federale.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Questo è davvero importante', ha affermato Jessica Thompson, vicepresidente associato dell'Institute for College Access & Success. 'Consente ai mutuatari di tirare un sospiro di sollievo, [e] uscire da questo ciclo di dipendenza dall'attuale politica del giorno che determina se dovranno ricominciare a pagare'.

Con la proroga, tutti i mutuatari con prestiti studenteschi del Dipartimento dell'Istruzione vedranno i loro pagamenti automaticamente sospesi fino al 30 settembre senza penalità o maturazione di interessi. Fino ad allora, ogni mese conterà ancora per il condono del prestito per i mutuatari nei lavori di servizio pubblico. Conterà anche per la riabilitazione del prestito studentesco, un programma federale che cancella un'inadempienza dal rapporto di credito di una persona dopo nove pagamenti consecutivi.

Le riscossioni sui prestiti federali inadempienti sono ancora interrotte e qualsiasi mutuatario con prestiti federali inadempienti i cui salari vengono pignorati riceverà un rimborso. Tuttavia, la direttiva esclude ancora più di 7 milioni di mutuatari i cui prestiti federali sono detenuti da società private o università.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'amministrazione Trump a marzo ha dato ai mutuatari la possibilità di posticipare i pagamenti per almeno 60 giorni poiché la pandemia di coronavirus ha colpito l'economia. Il Congresso in seguito ha codificato la tregua nel pacchetto di stimolo, noto come Cares Act, e l'ha resa automatica. L'amministrazione Trump ha esteso due volte la moratoria prima di lasciare l'incarico.

Thompson ha affermato che l'ultima estensione darà al Dipartimento dell'Istruzione, all'amministrazione e al Congresso il tempo di capire come riportare con successo milioni di mutuatari verso il rimborso.

'Ci vorrà una buona dose di riflessione per farlo bene, per farlo con attenzione e per assicurarci che non stiamo preparando persone per fallimenti o inadempienze quando proviamo a dare il via ai pagamenti', ha detto Thompson.

La storia continua sotto la pubblicità

Mentre molti mutuatari potrebbero avere difficoltà a riprendere i pagamenti, alcuni avranno difficoltà a tornare in linea con i loro pagamenti. Informazioni coerenti e accurate dal dipartimento e dai suoi appaltatori sulle opzioni per le persone che affrontano difficoltà saranno essenziali per evitare un'ondata di inadempienze, ha affermato Thompson.

Il Dipartimento dell'Istruzione ha riportato un picco di persone inadempienti sui loro prestiti studenteschi federali nel 2019 dopo aver abbandonato la tolleranza fornita a seguito di disastri naturali come l'uragano Harvey e gli incendi in California.

Laura Meckler ha contribuito a questo rapporto.

Correzione: una versione precedente di questa storia dava un titolo errato per Jessica Thompson dell'Institute for College Access & Success. È vicepresidente associato dell'organizzazione. La storia è stata aggiornata.