L'amministrazione Biden estende la pausa sui pagamenti del prestito studentesco federale fino a gennaio

L'amministrazione Biden estende la pausa sui pagamenti del prestito studentesco federale fino a gennaio

Il Dipartimento dell'Istruzione ha dichiarato venerdì che estenderà la sospensione dei pagamenti dei prestiti federali agli studenti fino al 31 gennaio 2022, segnando la quarta volta che l'agenzia dà respiro ai mutuatari nel mezzo della pandemia. Il dipartimento dice che sarà l'estensione finale offerta ai mutuatari.

La moratoria doveva scadere il 30 settembre, ma i Democratici del Congresso avevano esortato l'amministrazione Biden a posticipare la data poiché la crisi della salute pubblica ha lasciato molti americani in difficoltà per riconquistare le proprie basi finanziarie. Il Dipartimento dell'Istruzione ha anche sollecitato la Casa Bianca per un'estensione finale per aiutare i mutuatari a tornare senza problemi al rimborso, secondo persone che hanno familiarità con la questione che hanno parlato a condizione di anonimato perché non erano autorizzate a parlare pubblicamente.

Con la vittoria dello sfratto in mano, i Democratici del Congresso rivolgono l'attenzione ai prestiti agli studenti

Quegli sforzi sono stati ripagati.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Come mostrano i numeri dei posti di lavoro di oggi, abbiamo gli strumenti che ci permetteranno di sconfiggere il COVID-19 e mantenere la nostra economia in ripresa a un ritmo record', ha affermato venerdì il presidente Biden in una nota. 'Ma sappiamo che c'è ancora molto lavoro da fare e la strada sarà ancora lunga per molte persone, specialmente per un adulto su sei e un giovane su tre che hanno prestiti studenteschi federali'.

L'estensione finale, ha affermato il segretario all'Istruzione Miguel Cardona, 'darà a studenti e mutuatari il tempo di cui hanno bisogno per pianificare un riavvio e garantire un percorso regolare verso il rimborso'.

Il Dipartimento dell'Istruzione ha affermato che inizierà a informare i mutuatari della proroga definitiva nei prossimi giorni e fornirà risorse su come pianificare la ripresa dei pagamenti all'avvicinarsi della fine della moratoria.

La storia continua sotto la pubblicità

Tutti i mutuatari con prestiti studenteschi del Dipartimento dell'Istruzione vedranno i loro pagamenti automaticamente sospesi fino al 31 gennaio senza penalità o maturazione di interessi. Fino ad allora, ogni mese conterà ancora per il condono del prestito per i mutuatari nei lavori di servizio pubblico. Conterà anche per la riabilitazione del prestito studentesco, un programma federale che cancella un'inadempienza dal rapporto di credito di una persona dopo nove pagamenti consecutivi.

Le riscossioni sui prestiti federali inadempienti verranno comunque interrotte e qualsiasi mutuatario con prestiti federali inadempienti i cui salari vengono pignorati riceveranno un rimborso. Tuttavia, la direttiva esclude ancora milioni di mutuatari i cui prestiti federali sono detenuti da società private o università.

Lo sgravio del prestito studentesco è esteso fino al 31 gennaio 2022. Ecco cosa devi sapere.

In tutto, secondo il dipartimento, 41 milioni di americani beneficeranno della continua moratoria.

La storia continua sotto la pubblicità

La notizia dell'estensione finale è stata accolta con reazioni contrastanti da parte dei legislatori. I repubblicani del Congresso hanno criticato l'amministrazione per aver concesso ai mutuatari più tempo di cui non avevano bisogno.

'Studenti e famiglie hanno affrontato sfide immense l'anno scorso, ma l'economia americana continua a riprendersi e non ci sono scuse razionali per le continue estensioni del mancato pagamento sui prestiti studenteschi', ha affermato il senatore Richard Burr (RN.C.), il massimo esponente repubblicano. nella commissione per la salute, l'istruzione, il lavoro e le pensioni del Senato. “Mentre i tassi di vaccinazione continuano ad aumentare, gli americani stanno tornando al lavoro e tornano alla loro normale vita quotidiana. Dovrebbero riprendere anche le rate del prestito studentesco”.

Virginia Foxx (R-N.C.), il massimo repubblicano del Comitato per l'istruzione della Camera, ha definito la mossa di Cardona di estendere la moratoria 'niente di meno che un'inosservanza del dovere'. Lei e Burr hanno sollecitato il Dipartimento dell'Istruzione per il suo piano per riprendere il rimborso del prestito negli ultimi mesi, affermando che qualsiasi ulteriore ritardo nel riavvio del sistema costerebbe solo più soldi ai contribuenti.

La storia continua sotto la pubblicità

I Democratici del Congresso, nel frattempo, hanno applaudito la decisione del dipartimento, ma alcuni hanno rinnovato le richieste a Biden di cancellare parte dei $ 1,5 trilioni di prestiti federali detenuti da milioni di americani.

Il leader della maggioranza al Senato Charles E. Schumer (DN.Y.), Sen. Elizabeth Warren (D-Mass.) e Rep. Ayanna Pressley (D-Mass.), che sono stati in prima linea nel movimento di cancellazione, hanno emesso un accordo congiunto comunicato esortando Biden a compiere ulteriori passi.

Biden in contrasto con i leader democratici per la richiesta dei legislatori di cancellare fino a $ 50.000 di debito studentesco federale

'Siamo lieti che l'amministrazione Biden abbia ascoltato la nostra richiesta di prolungare la pausa sui pagamenti dei prestiti agli studenti detenuti a livello federale, fornendo un enorme sollievo a milioni di mutuatari che affrontano un disastroso precipizio finanziario', hanno affermato i legislatori. 'Anche se questo sollievo temporaneo è il benvenuto, non va abbastanza lontano'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il trio, che ha a lungo premuto Biden per cancellare fino a $ 50.000 per mutuatario, sostiene che la cancellazione è 'una delle azioni più significative che il presidente Biden può intraprendere in questo momento per costruire un'economia più giusta e affrontare l'iniquità razziale'.

Sebbene Biden abbia approvato la cancellazione di $ 10.000, ha espresso riluttanza ad aumentare l'importo e ha messo in dubbio la sua autorità in materia. Il Dipartimento di Giustizia sta riesaminando l'autorità di Biden ad agire, ma la portavoce della Camera Nancy Pelosi (D-Calif.) ha affermato che solo il Congresso ha il potere. Tuttavia, più di 60 membri democratici della Camera e del Senato hanno esortato Biden a concedere un'ampia riduzione del debito.

Pelosi afferma che Biden non ha l'autorità di annullare i prestiti agli studenti da solo

Venerdì i sostenitori degli studenti hanno preso una posizione simile, con molti che hanno elogiato la moratoria estesa e hanno insistito sulla necessità che la Casa Bianca agisca per il condono del debito. Altri hanno implorato il Dipartimento dell'Istruzione di utilizzare il tempo aggiuntivo per garantire che i mutuatari non cadano nelle crepe quando i pagamenti riprendono.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La recente uscita di due fornitori di servizi di prestito studentesco - la Pennsylvania Higher Education Assistance Agency e la New Hampshire Higher Education Loan Corporation - significa che milioni di conti di prestiti studenteschi devono essere trasferiti ad altri appaltatori nei prossimi mesi. Il dipartimento sta anche negoziando proroghe contrattuali e aggiornando i requisiti per alcuni programmi di aiuto agli studenti.

'Ci sono troppe parti mobili per avviare con successo il rimborso del prestito studentesco federale', ha affermato Persis Yu, un avvocato del personale e direttore del progetto di assistenza ai mutuatari del prestito studentesco del National Consumer Law Center. 'Mentre la sospensione dei pagamenti è ancora in vigore, il presidente deve adottare misure significative per migliorare il sistema dei prestiti agli studenti'.