L'enorme programma educativo di Biden amplierebbe il ruolo federale dalla culla al college

L'enorme programma educativo di Biden amplierebbe il ruolo federale dalla culla al college

Il governo federale è stato a lungo un piccolo attore nel campo dell'istruzione. Con una visione espansiva lanciata questa primavera dal presidente Biden, questo cambierebbe.

Biden ha proposto - o dovrebbe proporre - una mezza dozzina di programmi educativi che costituirebbero il più grande investimento federale nell'istruzione in almeno mezzo secolo. Ognuno di loro sarebbe significativo da solo. Presi insieme, se approvati dal Congresso, formano un piano dalla culla al college che mira a ridurre le disuguaglianze che attraversano le scuole americane infondendo centinaia di miliardi di dollari praticamente in ogni livello del sistema.

'Si tratta di investimenti davvero senza precedenti nell'istruzione', ha affermato Sarah Abernathy, direttore esecutivo del Committee for Education Funding.

La storia continua sotto la pubblicità

Gran parte della strategia di Biden è incentrata sul denaro freddo e solido, un piano mostrami i soldi che raddoppierebbe il sostegno federale ai distretti ad alta povertà, ricostruire scuole fatiscenti e sovvenzionare allo stesso modo pre-K e community college. Ha entusiasmato gli educatori su e giù per il sistema, ma ha lasciato alcuni alleati a chiedersi se l'amministrazione sta facendo abbastanza per usare i soldi per guidare i cambiamenti politici da parte di stati e distretti. Da parte loro, i repubblicani si oppongono a una nuova spesa così ampia e agli aumenti delle tasse proposti per compensare parte del costo.

Se l'intera agenda di Biden diventasse legge, il sistema educativo degli Stati Uniti potrebbe trasformarsi da una garanzia di 13 anni - in cui i bambini hanno diritto all'istruzione gratuita dall'asilo fino al 12° grado - a una promessa di 17 anni, in cui l'asilo è disponibile a partire dall'età di 3 anni e le tasse scolastiche è gratuito per due anni di community college.

“Pensalo in questo modo: Joe Biden sta aggiungendo quattro anni all'istruzione di uno studente. È il più grande aumento del tempo educativo da quando la scuola superiore è diventata universale', ha affermato Rahm Emanuel, un alleato di Biden di lunga data che ha sostenuto politiche simili per prima infanzia e college comunitario quando era sindaco di Chicago. L'educazione della prima infanzia, ha detto, preparerà i bambini all'apprendimento, mentre i programmi post-secondari li prepareranno per la forza lavoro.

La storia continua sotto la pubblicità

Biden ha già firmato in legge il pacchetto di aiuti al coronavirus da $ 1,9 trilioni, che inietta $ 125 miliardi nel sistema K-12 e quasi $ 40 miliardi per l'istruzione superiore, più che raddoppiando il budget annuale del Dipartimento dell'Istruzione. Includeva anche un'espansione di un anno del credito d'imposta sui bambini, che dovrebbe ridurre della metà la povertà infantile, che i Democratici sperano di rendere permanente.

Quindi Biden ha proposto un enorme pacchetto di infrastrutture, che include $ 100 miliardi per ricostruire le scuole, oltre a $ 48 miliardi per il sistema di sviluppo della forza lavoro e $ 12 miliardi per i college comunitari.

Questo mese, Biden ha presentato una proposta di budget discrezionale che mira a un aumento del 41% del budget pre-pandemia del Dipartimento dell'Istruzione, molto più di qualsiasi richiesta presidenziale da quando l'agenzia è stata creata nel 1979. Include denaro aggiuntivo per le scuole della comunità, gli studenti con disabilità e consiglieri scolastici. Biden ha anche segnalato che avrebbe richiesto un grande aumento del Pell Grant, che sovvenziona le tasse universitarie per studenti a basso reddito, quando presenta la sua richiesta di budget completo.

Leggi la proposta di budget di Biden per l'istruzione

Un piano pre-K di $ 200 miliardi, insieme a un college comunitario senza tasse scolastiche e $ 225 miliardi per l'assistenza all'infanzia, è previsto questo mese come parte di un pacchetto che la Casa Bianca chiama American Families Plan.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Emanuel ha paragonato l'approccio di Biden alla pandemia ai momenti del dopoguerra nella storia americana, fornendo un momento per ripensare alla portata di ciò che il governo può fare. I funzionari dell'amministrazione affermano che la chiusura delle scuole ha messo in luce le disuguaglianze che erano sempre presenti ma che ora sono impossibili da ignorare.

'È un impegno affrontare sistematicamente alcuni dei problemi che esistono nel nostro sistema da molti, molti anni', ha affermato il segretario all'Istruzione Miguel Cardona. Ha definito gli investimenti pre-K e community college 'reggilibri' essenziali per il sistema K-12 esistente che sono necessari per impostare i bambini sulla strada giusta e, in seguito, prepararli per il mondo del lavoro.

'Una generazione perduta': l'aumento della ricerca rivela che gli studenti scivolano all'indietro, i più vulnerabili i più colpiti

Senza obblighi

Finora, l'amministrazione non ha incluso quasi nessuna nuova richiesta in cambio dell'enorme quantità di fondi che sosterrebbero i programmi di istruzione statali e locali. Ciò è in contrasto con l'amministrazione Obama, che ha utilizzato molto meno denaro - un programma di sovvenzioni da 4,3 miliardi di dollari chiamato Race to the Top - per spingere gli stati ad apportare enormi cambiamenti politici, come l'adozione di standard curriculari Common Core e la valutazione degli insegnanti basata in parte su test punteggi.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Alcuni alleati di Biden affermano che il presidente dovrebbe insistere sulle riforme guidate dall'equità da parte di stati e distretti come condizione per ricevere così tanti nuovi soldi.

'Se vogliamo colmare questo divario di spesa, abbiamo davvero bisogno che gli stati e i distretti si facciano avanti', ha affermato l'ex segretario all'istruzione John B. King Jr., che ora è presidente di Education Trust, un gruppo di advocacy e ricerca incentrato su questioni di equità.

Ad esempio, ha affermato, l'amministrazione potrebbe richiedere agli Stati di adottare sistemi più equi per la distribuzione dei fondi statali ai distretti scolastici locali come condizione per ricevere nuovi fondi federali. King ha recentemente annunciato una corsa per la carica di governatore del Maryland.

Un alto funzionario dell'amministrazione ha risposto che Biden ha 'chiarito' che intende vincolare nuovi fondi per garantire che siano in atto sistemi di finanziamento più equi, sebbene l'amministrazione non lo abbia ancora proposto formalmente.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il senatore Michael F. Bennet (D-Colo.), un ex sovrintendente delle scuole pubbliche di Denver, generalmente sostiene la nuova spesa, ma ha affermato che vorrebbe vedere alcuni cambiamenti fondamentali nella formula del titolo I per indirizzare più denaro verso l'alta povertà scuole se il governo aumenterà la spesa in modo così drammatico. Vorrebbe anche vedere i soldi usati per guidare la politica. Ad esempio, ha detto, vorrebbe vedere le scuole incentivate a pagare di più gli insegnanti nelle scuole ad alta povertà.

'Sarebbe un peccato se spendiamo tutti questi soldi e lo facciamo in modi che non trasformino i risultati per i bambini', ha detto Bennet. “Dobbiamo cambiare il sistema. Non credo che il sistema funzioni bene per i bambini che vivono in povertà'.

Il programma Biden potrebbe, in alcuni casi, raggiungere la classe media, come con i piani pre-K e community college. Gran parte di essa è destinata, tuttavia, a coloro che ne hanno più bisogno.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Poiché le scuole sono finanziate principalmente dalle tasse locali sulla proprietà, ci sono grandi divari tra la riscossione delle tasse nei distretti ricchi, per lo più bianchi, e nei distretti ad alta povertà, che hanno maggiori probabilità di educare gli studenti di colore. La grande spinta al Titolo I potrebbe colmare parte del divario perché il finanziamento aiuterebbe in modo sproporzionato i distretti scolastici con grandi concentrazioni di povertà.

A livello di college, Biden chiede un aumento di 600 milioni di dollari in più per i programmi presso le istituzioni che servono le minoranze, i college storicamente neri e tribali e i community college. Queste scuole hanno meno risorse di altre e la maggior parte dei loro studenti ha un reddito basso.

“Questo è un presidente che dice che do la priorità a queste istituzioni. Sono disposto a mettere i miei soldi dove è la mia bocca... e non posso dirvi l'ultima volta che un presidente ha messo un investimento in queste scuole nel suo budget', ha detto Lodriguez Murray, vicepresidente per le politiche pubbliche e gli affari del governo presso lo United Negro College Fund.

Community college a un bivio: crollano le iscrizioni, ma cresce il peso politico

Uno studio rileva che gli studenti neri e latini affrontano un 'divario di finanziamento' significativo

Proporre questa agenda è, ovviamente, diverso dal tradurla in legge. Alcune di queste idee sono state popolari tra i repubblicani, almeno negli Stati Uniti. I governatori del GOP in Tennessee e Maryland, ad esempio, hanno sostenuto programmi per rendere più accessibile il community college. Ma questo è ben diverso dal vincere voti GOP per centinaia di miliardi di dollari in nuove spese.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Dopo che Biden ha pubblicato il suo pacchetto di salvataggio del coronavirus a gennaio, il rappresentante Virginia Foxx (R-N.C.) ha affermato che il piano 'si limita a gettare più denaro dei contribuenti senza riguardo per la sua efficacia e rigurgita le priorità politiche di sinistra'. Il piano non ha ottenuto voti repubblicani alla Camera o al Senato.

Biden gode del sostegno per la sua agenda educativa tra i liberali, che lo stanno spingendo ad affrontare in modo aggressivo l'ineguaglianza educativa, e i democratici centristi, a cui piacciono diversi pezzi di questo pacchetto.

'Sta investendo in cose come apprendistati e college comunitari e pre-K e tutti i tipi di cose che i democratici moderati amano', ha detto Lanae Erickson, che dirige le politiche sociali di Third Way, un think tank democratico centrista. 'C'è qualcosa per tutti nella festa ed è così che tiene le persone a bordo'.

Un contrasto con Trump — e Obama

È un evidente contrasto con l'ex presidente Donald Trump, che ripetutamente, anche se senza successo, ha chiesto al Congresso di tagliare la spesa per l'istruzione. È anche un contrasto con i predecessori democratici.

Analisi | Il budget di Biden cerca di capovolgere il copione sulle priorità di spesa dell'amministrazione Trump

L'ex presidente Barack Obama ha favorito molte delle stesse idee di Biden, ma ha trascorso gran parte dei suoi due mandati a negoziare con un Congresso del GOP sui tagli alla spesa, non sugli aumenti di spesa.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Anche quando ha avuto un Congresso Democratico, Obama non ha chiesto questo livello di spesa. Dopo aver convertito in legge un atto di risanamento inteso a rispondere alla crisi finanziaria del 2008, ha espresso il suo interesse per la responsabilità fiscale. In la sua prima riunione di gabinetto nell'aprile 2009, ha annunciato che le agenzie federali sarebbero state a caccia di tagli ed efficienze, dicendo di aver sfidato i suoi segretari a trovare 100 milioni di dollari in riduzioni.

L'ex presidente Bill Clinton ha proposto programmi mirati, ma notoriamente dichiarato che 'l'era del grande governo è finita'.

'C'è stata una grande lotta nei primi giorni dell'amministrazione Clinton sul fatto che il primo budget Clinton, che ha davvero dato il tono per l'intera amministrazione, sarebbe stato un tradizionale bilancio degli investimenti pubblici o rassicurante i mercati obbligazionari. ', ha affermato William Galston, un membro anziano della Brookings Institution, che è stato consigliere di politica interna alla Casa Bianca di Clinton. Clinton ha scelto di rassicurare i mercati. 'L'amministrazione Clinton era davvero concentrata sulla crescita economica molto più che sulla crescita del governo'.

Da allora, ha detto, c'è stato un 'cambiamento epocale' nella politica economica e un abbandono da parte di entrambi i partiti della coalizione centrista che ha lavorato per tenere sotto controllo i deficit.

L'ala liberale del Partito Democratico ha guadagnato il potere e l'atteggiamento dell'opinione pubblica sul ruolo del governo è cambiato. Un centro di ricerca Pew sondaggio la scorsa estate ha scoperto che il 59% degli americani pensa che il governo dovrebbe fare di più per risolvere i problemi, rispetto al 39% che ha affermato che il governo sta facendo troppe cose che è meglio lasciare alle imprese e agli individui.

La quota che dice che il governo dovrebbe fare di più è aumentata costantemente dal 2015, quando era del 47%. I democratici sono molto più propensi dei repubblicani a dire che il governo dovrebbe fare di più, ma la quota è aumentata tra le persone di entrambi i partiti.

Quell'istinto per un maggiore coinvolgimento del governo si sta manifestando nell'attenzione di Biden sull'equità. Murray, dello United Negro College Fund, ha affermato che le proposte educative mostrano l'impegno di Biden nei confronti delle comunità che lo hanno aiutato a entrare alla Casa Bianca.

'È un riconoscimento di chi lo ha portato al ballo', ha detto. 'Questa è la prima volta da molto tempo in cui gli afroamericani non vengono serviti con le parole ma con ricompense politiche'.