Gli studenti universitari sono stati sospesi dopo aver partecipato a una festa senza maschera. I genitori stanno reagendo.

Gli studenti universitari sono stati sospesi dopo aver partecipato a una festa senza maschera. I genitori stanno reagendo.

Tre studenti universitari del Massachusetts sono stati sospesi questa primavera dopo che una foto pubblicata sui social media li mostrava mentre partecipavano smascherati a una festa fuori dal campus, infrangendo le politiche dell'università relative al covid. Le famiglie degli studenti hanno gridato allo scandalo e dicono che sfideranno la decisione della scuola.

Dopo che un altro studente ha inviato la fotografia del raduno di marzo alle direttive scolastiche, le studentesse matricole dell'Università del Massachusetts ad Amherst sono state immediatamente trasferite dagli alloggi del campus e hanno dovuto frequentare le lezioni a distanza in attesa di una revisione.

Dopo aver perso i loro casi, sono stati espulsi completamente dalla scuola, perdendo l'intero semestre accademico e $ 16.000 di tasse scolastiche ciascuno, che la scuola non rimborserà, secondo le interviste dei genitori con i media locali.

La storia continua sotto la pubblicità

'A queste bellissime ragazze che sono studenti onorati è stato strappato via un intero anno accademico e i loro percorsi sono stati interrotti dalla loro istruzione superiore per presunte violazioni del covid', ha detto uno dei genitori all'affiliato ABC WCVB-TV.

'È straziante', ha detto Teresa, la madre di un altro studente sospeso che è stato identificato solo per nome CBS Boston.

Le famiglie dei tre studenti hanno assunto un avvocato e stanno progettando di intentare una causa contro l'università per la sospensione, affermano i rapporti.

Durante tutta la pandemia, le epidemie nei campus hanno spinto gli atenei e i funzionari locali a sforzi aggressivi per frenare la trasmissione, in alcuni casi alimentando tensioni nelle città universitarie, nelle città e nei campus di tutto il paese, da San Diego, la città di Atene, in Georgia, a diversi campus universitari in Virginia.

La storia continua sotto la pubblicità

Altre università hanno implementato regole rigorose per prevenire tali focolai.

L'università ha affermato che gli studenti sono stati ripetutamente avvertiti dei regolamenti del campus e delle possibili sanzioni, inclusa la sospensione, che avrebbero dovuto affrontare se non si fossero conformati.

'Le aspettative relative alla responsabilità degli studenti di seguire i protocolli di salute pubblica e le conseguenze per il mancato rispetto di tali protocolli sono state chiaramente comunicate agli studenti prima e durante il semestre primaverile e gli studenti sono stati aggiornati regolarmente al variare delle condizioni', ha affermato la scuola in una dichiarazione scritta. al Washington Post.

L'università ha anche rifiutato di condividere ulteriori dettagli, affermando che non è consentito commentare casi particolari di studenti, ma ha aggiunto che i suoi regolamenti sono stati guidati da problemi di salute pubblica.

La storia continua sotto la pubblicità

Le sanzioni per la violazione delle restrizioni covid sono determinate 'in base alla gravità dell'infrazione', ha affermato l'università, aggiungendo che più di 10 studenti sono stati sospesi per aver partecipato a feste grandi o piccole nel fine settimana del 6-7 marzo, quando il campus aveva implementato Protocolli “ad alto rischio” a causa di un aumento dei casi di covid-19 a febbraio.

Degli oltre 1.000 casi di violazioni in questo periodo primaverile, nessuno studente è stato sospeso per il semplice fatto di non aver indossato una maschera, ha affermato l'università.

La polemica sulla sospensione degli studenti arriva dopo mesi di disordini legati al covid nell'università, che hanno spinto i funzionari scolastici a modificare di conseguenza regole e restrizioni.

La storia continua sotto la pubblicità

Dopo l'ondata di febbraio, i funzionari universitari hanno detto agli studenti, compresi i 5.000 che vivono nel campus e circa 8.000 nelle residenze fuori dal campus, che avevano bisogno di 'sequestrarsi'.

Le lezioni di persona sono state sospese e agli studenti è stato detto di non lasciare le loro stanze del dormitorio o le loro case 'se non per prendere i pasti', aggiungendo che erano tenuti a fare i test del coronavirus due volte a settimana.

Agli studenti è stato inoltre vietato di viaggiare dal campus o al di fuori dell'area circostante.

Le violazioni a questi protocolli di sicurezza covid potrebbero portare a sanzioni tra cui 'sospensione' e/o 'rimozione' dagli alloggi del campus, un febbraio ha detto la dichiarazione, aggiungendo che ci sono stati 70 casi di violazioni in esame.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Più tardi quel mese, Brandi Hephner LaBanc, vice cancelliere per gli affari studenteschi, disse in una dichiarazione che i loro sforzi per frenare la diffusione del virus erano efficaci, poiché i tassi di positività erano diminuiti considerevolmente.

Di conseguenza, molte attività del campus sono state in grado di riprendere, comprese le lezioni di persona, ma LaBanc ha sottolineato che le rigide restrizioni e linee guida per gli studenti sono rimaste in vigore.

Sopra 8 marzo , LaBanc ha emesso un dichiarazione dicendo che il dipartimento di polizia locale è stato chiamato per disperdere una folla di circa 200 studenti che si erano riuniti in 'eclatante' violazione della politica universitaria.

La folla di individui per lo più smascherati è stata dispersa e sono state rilasciate citazioni ai padroni di casa.

La storia continua sotto la pubblicità

'Questo atteggiamento egoistico e irrispettoso contribuisce alla diffusione del virus e mette tutti noi a rischio', ha scritto LaBanc, aggiungendo che agli studenti che avevano partecipato o ospitato la festa sarebbero state emesse sospensioni provvisorie e quelli che vivevano nel campus sarebbero stati obbligato a trasferirsi.

'Mi dispiace che siamo arrivati ​​qui, ma l'università deve agire per supportare i bisogni e i desideri del corpo studentesco più grande e della comunità più ampia', afferma la dichiarazione.

I genitori indignati hanno affermato che l'università stava applicando un doppio standard, poiché ci sono stati altri casi in cui gli studenti hanno violato le stesse regole covid in vigore senza essere soggetti alla stessa punizione.

La storia continua sotto la pubblicità

Ad aprile, i membri della squadra di hockey dell'università hanno tenuto una celebrazione dopo aver vinto il campionato NCAA, con alcuni studenti che sembravano non indossare maschere.

In una dichiarazione scritta, l'università ha dichiarato a The Post che era 'dispiaciuto' che U-Mass. i giocatori di hockey sono apparsi smascherati, ma hanno sostenuto che questo incontro si è svolto più avanti nel semestre, quando i tassi di positività al covid-19 erano 'molto più bassi' e i protocolli universitari erano stati allentati.

La maggior parte dei sostenitori riuniti nel campus indossava maschere, ha aggiunto l'università.

Il senatore dello stato Barry Finegold (D) ha definito la sanzione 'enorme' in relazione alla presunta violazione del regolamento, ha riferito WCVB.

“L'Università del Massachusetts Amherst, sospendendoli, questo è un costo per queste famiglie di $ 16.000. Questa è una sanzione enorme e pesante per non aver indossato una maschera', ha detto.

Per saperne di più:

L'aumento dei casi di coronavirus presso U-Va., VMI e altri college della Virginia suscitano preoccupazione, portano a cambiamenti

U-Va. vieta temporaneamente le riunioni di persona, svela altre restrizioni man mano che i casi di virus aumentano

Lezioni dalla caduta della pandemia: le infezioni sono rare nelle aule, non fuori dal campus

UNC-Chapel Hill fa perno sull'insegnamento a distanza dopo che il coronavirus si è diffuso tra gli studenti durante la prima settimana di lezione