Il Congresso rende esentasse il condono del debito degli studenti, limita le entrate che i college a scopo di lucro ottengono dall'iscrizione di veterani

Il Congresso rende esentasse il condono del debito degli studenti, limita le entrate che i college a scopo di lucro ottengono dall'iscrizione di veterani

Il presidente Biden dovrebbe firmare questa settimana un pacchetto di incentivi da 1,9 trilioni di dollari che elimina un ostacolo per l'ampia cancellazione del debito studentesco e inasprisce la regolamentazione federale dei college a scopo di lucro.

I leader del Congresso hanno colto l'occasione per raggiungere alcuni obiettivi di vecchia data attraverso l'ultimo disegno di legge sulla pandemia, approvato mercoledì alla Camera. Il principale tra questi è eliminare l'onere fiscale che molti mutuatari di prestiti studenteschi dovrebbero affrontare se una parte del loro debito fosse estinta.

Lo sgravio fiscale è valido solo fino a gennaio 2026, ma i legislatori affermano che è un passo fondamentale per cancellare alcuni dei 1,5 trilioni di dollari di prestiti studenteschi federali detenuti da 45 milioni di americani. Tra le molte preoccupazioni che circondano il perdono diffuso c'è se la cancellazione del debito sarebbe soggetta a tassazione, il che potrebbe minare il beneficio per i mutuatari e, in definitiva, per l'economia.

Visualizza la fattura di stimolo da $ 1,9 trilioni

'Questo cambiamento apre la strada al presidente Biden per usare la sua autorità per cancellare $ 50.000 di debito studentesco per fornire un enorme stimolo alla nostra economia, aiutare a ridurre il divario di ricchezza razziale e sollevare questo onere impossibile da decine di milioni di famiglie', Sen Elizabeth Warren (D-Mass.) ha detto in una dichiarazione dopo che il Senato ha approvato il pacchetto di stimolo sabato.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Biden a febbraio ha respinto una richiesta di Warren e del leader della maggioranza al Senato Charles E. Schumer (D-N.Y.) per $ 50.000 in cancellazione del debito attraverso un'azione esecutiva, citando la sua riluttanza a perdonare il debito scolastico accumulato dai laureati delle università private d'élite. Tuttavia, il presidente ha espresso la volontà di annullare $ 10.000 e il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha affermato che l'amministrazione sta rivedendo la sua autorità in materia.

Biden in contrasto con i leader democratici per la richiesta dei legislatori di cancellare fino a $ 50.000 di debito studentesco federale

Warren e il senatore Robert Menendez (D-N.J.) hanno introdotto per la prima volta un disegno di legge simile per rendere esentasse il condono del debito nel 2016, ma la legislazione si è bloccata in commissione. L'ultima versione di quel disegno di legge è molto più espansiva in quanto copre tutti i prestiti agli studenti originati dal governo e da istituti di credito privati.

I legislatori affermano che il mutuatario studente medio che guadagna $ 50.000 di reddito risparmierebbe circa $ 2.200 in tasse per ogni $ 10.000 di prestiti agli studenti perdonati.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Prima d'ora, c'erano poche circostanze che offrivano ai mutuatari di prestiti studenteschi il perdono esentasse. I mutuatari permanentemente disabili e i dipendenti pubblici che ricevono la cancellazione del debito federale vengono risparmiati dalle tasse. Questo non è il caso delle persone i cui saldi vengono perdonati dopo 20 o 25 anni di rimborso attraverso piani di prestito federali basati sul reddito.

La nuova disposizione di sgravi fiscali livella le condizioni, anche se per cinque anni.

Il Dipartimento dell'Istruzione non è stato in grado di fornire immediatamente il numero di persone che sono sulla buona strada per ricevere il condono del prestito attraverso i suoi piani di rimborso basati sul reddito prima del 2026. Secondo gli ultimi dati dell'agenzia, ci sono circa 9 milioni di mutuatari iscritti a quei piani, che limitare i pagamenti mensili a una determinata percentuale di guadagni nell'arco di due decenni con la promessa della cancellazione del debito alla fine.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

È improbabile che molti mutuatari con rimborso basato sul reddito beneficeranno dello sgravio fiscale. Sebbene i piani esistano dagli anni '90, poche persone ne hanno approfittato fino a quando l'amministrazione Obama non ha ampliato l'ammissibilità e alcuni hanno avuto problemi a rimanere iscritti, con requisiti annuali per certificare il proprio reddito. Meno di 50 persone hanno ricevuto il perdono fino ad oggi, secondo il Dipartimento dell'Istruzione.

Un altro obiettivo legislativo di lunga data che sarà realizzato attraverso l'American Rescue Plan approvato mercoledì alla Camera è il cambiamento che coinvolge la regola 90/10 per i college a scopo di lucro.

Il leader repubblicano sostiene le restrizioni che potrebbero porre fine al reclutamento aggressivo di veterani dei college a scopo di lucro

Questa regola proibisce ai college a scopo di lucro di ottenere più del 90 percento delle loro entrate operative dai fondi federali per gli aiuti agli studenti. Poiché i benefici dell'istruzione militare e dei veterani non contano per tale soglia, alcuni gruppi di veterani affermano che i college a scopo di lucro reclutano in modo aggressivo membri militari. Secondo il Government Accountability Office, nel 2017 quasi un terzo dei benefici delle tasse scolastiche GI Bill è andato alle scuole a scopo di lucro.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

I Democratici del Congresso hanno combattuto per più di un decennio per porre fine all'esenzione e hanno raccolto il sostegno repubblicano lungo la strada. Sebbene il senatore Rick Scott (R-Fla.) abbia tentato di eliminare la fornitura dal pacchetto di stimoli, il sen. Thomas R. Carper (D-Del.), James Lankford (R-Okla.), Bill Cassidy (R-La. ) e Jerry Moran (R-Kan.) hanno offerto un compromesso per ritardare di due anni l'attuazione della modifica.

'Milioni di studenti militari e veterani usano i loro sudati benefici per l'istruzione in una varietà di istituzioni educative', ha detto Carper sabato al Senato, aggiungendo: 'Sfortunatamente, abbiamo visto alcuni risultati negativi per i nostri veterani e per i contribuenti da cattive attori del settore universitario a scopo di lucro”.

Il compromesso emendamento dà al Dipartimento dell'Istruzione il tempo di definire le regole e il tempo del Congresso di lavorare con i gruppi di veterani su un piano bipartisan per rafforzare il regolamento, ha affermato Carper, un veterano di 23 anni della Marina e della Riserva della Marina. Lui e altri senatori coinvolti nell'emendamento avevano nel 2019 sponsorizzato una legislazione, soprannominata Protect Vets Act, per porre fine all'esenzione e imporre sanzioni per le violazioni della regola delle entrate.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Le organizzazioni militari e i gruppi di veterani hanno espresso preoccupazione per il fatto che le scuole predatorie continueranno a prendere di mira i veterani, ma hanno salutato il compromesso.

'Una soluzione bipartisan è sempre una soluzione più forte', ha affermato Tanya Ang, vicepresidente del gruppo di advocacy Veterans Education Success.

I fautori della regola delle entrate affermano che troppi college a scopo di lucro non riescono a laureare studenti e li lasciano con carichi di debiti elevati che molti mutuatari faticano a rimborsare. Dicono che imporre restrizioni sui dollari federali destinati a tali scuole sia quindi necessario per proteggere studenti e contribuenti.

I college a scopo di lucro hanno sostenuto che l'intero settore non dovrebbe essere penalizzato per il comportamento di alcuni cattivi attori. Dicono che la regola delle entrate non è una buona misura della qualità dell'istruzione fornita dai college e potrebbe limitare le scelte educative per i veterani.

Tuttavia, Jason Altmire, amministratore delegato di Career Education Colleges and Universities, che rappresenta i college a scopo di lucro, ha definito l'emendamento del Senato un 'enorme passo nella giusta direzione', affermando in una dichiarazione che 'lascerà il tempo per un processo equo e razionale e soluzione permanente”.