Cuomo si chiede perché esistono ancora gli edifici scolastici e afferma che New York lavorerà con Bill Gates per 'reimmaginare l'istruzione'

Cuomo si chiede perché esistono ancora gli edifici scolastici e afferma che New York lavorerà con Bill Gates per 'reimmaginare l'istruzione'

(Aggiornamento: commento dalla fondazione Gates)

Il governatore di New York Andrew M. Cuomo (D) ha scosso il mondo dell'istruzione - e ha attirato forti critiche da insegnanti e altri - chiedendosi perché gli edifici scolastici esistono ancora e annunciando che avrebbe lavorato con il fondatore di Microsoft Bill Gates per 'reimmaginare l'istruzione', con tecnologia in prima linea.

Cuomo, che in passato ha fatto arrabbiare gli educatori sostenendo le controverse riforme scolastiche finanziate da Gates, ha affermato martedì che la pandemia di coronavirus offre un'opportunità per cambiare il modo in cui gli studenti vengono educati e ha definito Gates 'un visionario' i cui 'pensieri su tecnologia e istruzione' dovrebbe essere avanzato. La Bill & Melinda Gates Foundation ha speso miliardi di dollari in progetti di riforma dell'istruzione che ha ammesso che non hanno funzionato come sperato.

La storia continua sotto la pubblicità

'Il vecchio modello di tutti va e si siede in classe, e l'insegnante è di fronte a quell'aula e insegna a quella classe, e lo fai in tutta la città, in tutto lo stato, in tutti questi edifici, in tutte queste aule fisiche - perché, con tutta la tecnologia che hai?' Cuomo ha detto alla conferenza stampa di risposta al coronavirus di martedì.

Ha mostrato una diapositiva con domande su come la tecnologia può trasformare l'istruzione, cosa che finora non è riuscita a fare nonostante le promesse dei suoi sostenitori. E ha detto che un gruppo di esperti sarebbe stato convocato per trovare un modo per andare avanti con l'istruzione e altre questioni. Mercoledì ha ingaggiato un altro miliardario, l'ex amministratore delegato di Google Eric Schmidt, per guidare la sua nuova commissione per “reimmaginare” lo stato di New York.

La pandemia di coronavirus – che ha chiuso le scuole in tutto il paese e ha messo milioni di studenti e insegnanti online per l'istruzione a distanza – ha, ha detto, mostrato quanto il Paese fosse impreparato a una tale transizione.

La storia continua sotto la pubblicità

“Quando arriva il cambiamento in una società? Perché parliamo tutti di cambiamento e progresso, ma ci piace davvero il controllo, e ci piace lo status quo, ed è difficile cambiare lo status quo', ha detto. “Ma ci sono momenti nella storia in cui la gente dice: 'Ok, sono pronto. Sono pronto per il cambiamento. Ho capito.' Penso che questo sia uno di quei momenti. E penso che l'istruzione, così come altri argomenti, sia un argomento in cui le persone diranno: 'Guarda, ho riflettuto, ho pensato, ho imparato molto'. Abbiamo tutti imparato molto su quanto siamo vulnerabili e quanto dobbiamo fare, e cominciamo a parlare di rivoluzionare davvero l'istruzione. Ed era ora».

I commenti di Cuomo hanno suscitato l'immediato rimprovero degli insegnanti e di altri che hanno vissuto le riforme dell'istruzione finanziate da Gates, che secondo i critici hanno danneggiato le scuole pubbliche perché erano impraticabili fin dall'inizio e consumavano risorse che avrebbero potuto essere spese meglio.

C'erano, ad esempio, i Common Core State Standards, che sono stati sviluppati e implementati con i soldi della Gates Foundation e che sono stati portati nelle aule di New York senza tempo sufficiente per la formazione e lo sviluppo del curriculum. E c'è stato lo sforzo di valutare gli insegnanti in base ai punteggi dei test standardizzati dei loro studenti, con metodi che hanno portato a valutare gli insegnanti di New York e di altri stati da studenti che non avevano e materie che non insegnavano. Un rapporto importante sugli effetti in sei anni della fondazione Iniziativa di partenariati intensivi per un insegnamento efficace (IP) , che aveva come caratteristica fondamentale sistemi di valutazione degli insegnanti simili a quelli di New York, ha scoperto che il progetto IP non ha migliorato né i risultati degli studenti né la qualità degli insegnanti e ha fatto più male che bene.

Come la Fondazione Gates avrebbe potuto salvare se stessa e i contribuenti più di mezzo miliardo di dollari

Interrogata sulla nuova iniziativa, la fondazione Gates ha dichiarato mercoledì in una dichiarazione: “La fondazione sostiene in modo specifico questo sforzo raccomandando esperti di istruzione che possono aiutare a consigliare e informare questo lavoro su una serie di argomenti. Crediamo che gli insegnanti abbiano una prospettiva importante che deve essere ascoltata e dovrebbe essere rappresentata in questo pannello. La fondazione sta anche contribuendo con le nostre intuizioni da anni di lavoro con partner nello stato di New York e in tutto il paese. Una di queste intuizioni è come la tecnologia può migliorare l'insegnamento ed essere uno strumento per gli insegnanti mentre applicano il loro mestiere'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il presidente della United Teachers dello Stato di New York, Andy Pallotta, ha respinto le osservazioni di Cuomo, dicendo in una dichiarazione , “Se vogliamo reinventare l'istruzione, iniziamo affrontando la necessità di assistenti sociali, consulenti per la salute mentale, infermiere scolastiche, corsi artistici arricchenti, corsi avanzati e classi più piccole nei distretti scolastici di tutto lo stato. Garantiamo i finanziamenti federali e le nuove entrate statali attraverso le tasse sugli ultraricchi che possono andare incontro a queste esigenze. E riconosciamo gli educatori come gli esperti che sono includendoli in queste discussioni sul miglioramento del nostro sistema di istruzione pubblica per ogni studente'.

Kathleen Elliott-Birdsall, insegnante presso la Smith Intermediate School di Cortland, ha affermato di essere 'quasi quasi apoplettica' quando ha saputo del piano di Cuomo di lavorare con la Gates Foundation per 'reimmaginare l'istruzione'.

Ha citato quello che ha chiamato 'il pasticcio che Gates ha fatto con Common Core' e ha detto questo sul suo governatore: 'Andrew Cuomo non apprezza gli insegnanti. Non ha incluso nessun educatore K-12 nel suo pannello per il rientro [dalle chiusure del coronavirus]. Trovo incredibile che chieda a Bill Gates, un uomo che ha interrotto l'istruzione in così tanti modi, di sviluppare un piano. Perché non chiedere agli insegnanti, quelli di noi in prima linea, un input?”

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

E c'era molto su Twitter, incluso questo:

L'attivista per l'istruzione e la privacy degli studenti Leonie Haimson ha citato il fiasco di inBloom come una delle iniziative educative fallite della Gates Foundation. Ha co-diretto uno sforzo di successo per fermare un sistema basato su cloud da $ 100 milioni - in gran parte finanziato dalla Gates Foundation e gestito da un'organizzazione senza scopo di lucro, inBloom - che conteneva informazioni personali dettagliate su milioni di studenti. Durante la lotta, Cuomo ha affermato che una massiccia raccolta di dati sugli studenti era 'necessaria' e ha mantenuto New York nell'iniziativa più a lungo della maggior parte degli altri stati coinvolti.

Bill e Melinda Gates hanno detto nella loro fondazione ricca di ironia Lettera annuale 2020 che erano scettici nei confronti dei miliardari che cercavano di usare i propri soldi per modellare la politica dell'istruzione pubblica. Eppure hanno speso parte della loro fortuna cercando di plasmare la politica dell'istruzione pubblica, sfruttando con successo i fondi pubblici per sostenere progetti che ritenevano utili.

Queste sono le domande che Cuomo ha detto che sarebbero state considerate mentre lo stato di New York e la Fondazione Gates considerano il futuro dell'istruzione:

  • Come possiamo utilizzare la tecnologia per offrire maggiori opportunità agli studenti, indipendentemente da dove si trovino;
  • Come possiamo fornire un'istruzione condivisa tra scuole e college utilizzando la tecnologia;
  • In che modo la tecnologia può ridurre la disuguaglianza educativa, compreso l'inglese come nuova lingua per gli studenti;
  • Come possiamo utilizzare la tecnologia per soddisfare le esigenze educative degli studenti con disabilità;
  • Come possiamo fornire agli educatori più strumenti per utilizzare la tecnologia;
  • In che modo la tecnologia può abbattere le barriere alla scuola primaria e secondaria e ai college e alle università per fornire un maggiore accesso a un'istruzione di alta qualità, indipendentemente da dove vive lo studente; e
  • Date le regole di allontanamento sociale in corso, come possiamo implementare la tecnologia in aula, come l'apprendimento in aule virtuali cloud immersive, per ricreare ambienti di classe o aula più grandi in luoghi diversi?

Ecco esattamente cosa ha detto Cuomo martedì sulla nuova iniziativa educativa:

E una delle aree da cui possiamo davvero imparare è l'istruzione. Abbiamo parlato tutti di teleeducazione, educazione virtuale, educazione a distanza e c'è molto che si può fare. Il vecchio modello di tutti va e si siede in classe, e l'insegnante è di fronte a quell'aula e insegna a quella classe, e lo fai in tutta la città, in tutto lo stato, in tutti questi edifici, in tutte queste aule fisiche - perché , con tutta la tecnologia che hai? E abbiamo esplorato diverse alternative con la tecnologia. Abbiamo aule in questo stato dotate di tecnologia in cui parlano agli studenti di Long Island con un insegnante di Staten Island, con studenti di tutto il mondo, che partecipano con la tecnologia, ascoltando quell'insegnante. E se guardi alla tecnologia, sembra che tutti questi diversi studenti siano in una classe. Va bene, impariamo da questo e impariamo da questa esperienza. Abbiamo fatto molto apprendimento a distanza. Francamente, non eravamo preparati a farlo. Non abbiamo avuto un preavviso, ma abbiamo fatto quello che dovevamo fare e gli insegnanti e il sistema educativo hanno fatto un ottimo lavoro, ma possiamo fare di più. Stiamo ancora lavorando per fornire ad alcuni studenti la tecnologia, i tablet, eccetera. Alcuni insegnanti avevano bisogno di formazione, non erano pronti per questo. Bene, prendiamo questa esperienza e impariamo davvero come possiamo fare diversamente e meglio con il nostro sistema educativo in termini di tecnologia e educazione virtuale, eccetera. Ed è qualcosa su cui stiamo lavorando attivamente attraverso questo processo. Quindi non si tratta solo di riaprire le scuole, quando riapriremo le scuole, apriamo una scuola migliore e apriamo un sistema educativo più intelligente. E voglio ringraziare la Fondazione Bill e Melinda Gates. Lavoreremo con loro su questo progetto. Bill Gates è un visionario in molti modi e le sue idee e pensieri sulla tecnologia e l'istruzione di cui si parla da anni, ma penso che ora abbiamo un momento nella storia in cui possiamo effettivamente incorporare e far progredire quelle idee. Quando arriva il cambiamento in una società? Perché tutti parliamo di cambiamento e progresso, ma in realtà ci piace il controllo, e ci piace lo status quo, ed è difficile cambiare lo status quo. Ma ci sono momenti nella storia in cui la gente dice: 'Ok, sono pronto. Sono pronto per il cambiamento. Capisco.' Penso che questo sia uno di quei momenti. E penso che l'educazione, così come altri argomenti, sia un argomento in cui le persone diranno: 'Guarda, ho riflettuto, ho pensato, ho imparato molto'. Abbiamo tutti imparato molto su quanto siamo vulnerabili e su quanto dobbiamo fare, e iniziamo a parlare di rivoluzionare l'istruzione. Ed è ora.