I gradi di separazione tra i sessi all'università continuano a crescere

I gradi di separazione tra i sessi all'università continuano a crescere

REYKJAVIK, Islanda — L'happy hour al bar dell'Università dell'Islanda inizia alle 16:00. il giovedì, la fine non ufficiale della settimana nei campus di tutto il mondo.

Come le loro controparti in tutto il mondo, la maggior parte degli studenti qui evita di prendere lezioni che si tengono il venerdì, dando a se stessi un vantaggio nei fine settimana.

Ma non è questo l'aspetto più evidente di questa scena.

È così che le donne superano di gran lunga gli uomini: prova di uno squilibrio di genere che sta prendendo piede nei campus universitari di tutto il mondo. E da nessuna parte il divario è così sbilanciato come in Islanda, dove ora ci sono due donne al college per ogni uomo.

Le ragioni di ciò, le sue implicazioni e la spinosità di affrontarla fanno di questa nazione scarsamente popolata un laboratorio per i paesi che vanno nella stessa direzione, compresi gli Stati Uniti, dove il numero di donne nell'istruzione superiore ha superato anche il numero di uomini.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Cinquanta anni fa , il 58% degli studenti universitari statunitensi erano uomini. Oggi, il 56% sono donne, secondo le stime del Dipartimento dell'Istruzione. Quest'anno, per la prima volta, la quota di donne con istruzione universitaria nella forza lavoro degli Stati Uniti ha superato la quota di uomini con istruzione universitaria, secondo il Pew Research Center.

Non è solo che più donne scelgono il college. È che meno uomini lo fanno, influenzando le loro opportunità e i guadagni della vita.

Gli studenti che scompaiono più velocemente dai campus statunitensi? Quelli della classe media.

'È un ciclo pazzesco', ha detto Adrian Huerta, un assistente professore di educazione presso la University of Southern California, che si concentra sull'accesso al college e sul genere. “Sappiamo che quando hai un'istruzione universitaria, ci sono buoni risultati con la salute. È più probabile che tu viva più a lungo. È importante per la stabilità occupazionale e l'impegno civico. È meno probabile che ti affidi ai servizi sociali”.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Pur essendo ancora meno del 3%, disoccupazione maschile in Islanda è leggermente superiore a quello delle donne, riporta l'agenzia governativa Statistics Iceland.

Ma anche in Islanda, la diminuzione del numero di uomini nell'istruzione superiore, fino a poco tempo fa, ha attirato scarsa attenzione, ha affermato Eyjolfur Gudmundsson, rettore dell'Università di Akureyri, dove il 77% dei 2.389 studenti universitari sono donne.

'Ci stiamo svegliando solo ora e capiamo che questo è un problema', ha detto Gudmundsson. 'Il mondo si sta svegliando'.

Eppure alcune persone gli chiedono ancora perché dovrebbero preoccuparsi, ha detto Gudmundsson.

'È preoccupante per il motivo esatto per cui 30 anni fa ci preoccupavamo per il fatto che le donne non fossero rappresentate in modo equo nell'istruzione superiore, o negli Stati Uniti per i gruppi etnici e le persone di diversa estrazione' che non andavano al college, ha detto gli dice.

“Se sei un giovane maschio in grado di ottenere un tipo di lavoro da operaio con uno stipendio decente [e non andare al college], questo significa lavoro fisico. Cosa farai quando avrai 50 anni? Quali saranno le tue opportunità allora?'

La tendenza complica anche gli sforzi per riempire i lavori che richiedono un'istruzione universitaria. Negli Stati Uniti si aggrava un calo già storico delle iscrizioni all'università.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Non viene discusso nei media', ha affermato Steinunn Gestdottir, vice rettore dell'Università dell'Islanda. 'Ma i politici sono preoccupati per questa tendenza'.

I college forniscono informazioni fuorvianti sui loro costi

Sebbene in Islanda ci siano un po' più uomini che donne, le donne guadagnano più lauree e lauree , compresi i dottorati di ricerca, secondo la Direzione per l'uguaglianza del paese. Il 59% delle donne nella regione di Reykjavik ha completato l'università, rispetto al 45% degli uomini; al di fuori della capitale, il rapporto è dal 40 al 19 percento.

Le cause emergono nelle classi primarie e secondarie, con la ricerca che mostra che le ragazze si applicano prima, mentre i ragazzi hanno maggiori probabilità di abbandonare, impazienti di iniziare a guadagnare soldi e non disposti a passare altri anni a scuola.

La storia continua sotto la pubblicità

Le ragazze statunitensi ottengono punteggi più alti dei ragazzi dalla quarta elementare in lettura, e più ragazzi che ragazze abbandonano il liceo . In Islanda, più del 29% dei ragazzi abbandona la scuola superiore , rispetto al 21 per cento delle ragazze.

'I ragazzi vogliono avere un'auto, ma le ragazze vogliono pensare al loro futuro', ha detto Agnes Orradottir, studentessa dell'Università dell'Islanda.

C'è una dinamica simile negli Stati Uniti, ha detto Huerta.

'Ci sono alcuni insegnanti e consulenti in ambienti rurali e urbani che scoraggiano i giovani dall'accedere all'istruzione superiore - 'Non sei materiale universitario, dovresti solo andare a lavorare'', ha detto.

Gli alloggi privati ​​di lusso per studenti dividono ulteriormente ricchi e poveri nei campus

Quando la discrepanza è andata dall'altra parte, ci si è concentrati sullo spingere le donne a frequentare il college. Anche ora, ci sono programmi per spingere più donne in campi tradizionalmente dominati dagli uomini come l'ingegneria e l'informatica, che minacciano di spingere il rapporto di genere ancora più fuori controllo.

'Alle donne è stato detto che il motivo per cui non vieni pagato allo stesso modo è che non hai l'istruzione. Quindi sono andati all'università', ha detto Katrin Olafsdottir, un'economista dell'Università di Reykjavik che studia la disuguaglianza di genere. 'Tutti pensavano che gli uomini sarebbero stati bene.'

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

I diplomati delle scuole superiori maschi hanno ampie opportunità in Islanda di accettare lavori retribuiti dignitosamente in importanti industrie come la pesca e i lavori di costruzione che sembrano essere in corso ovunque, mentre le compagne di classe scelgono professioni come l'infermiera che richiedono un'ulteriore istruzione.

Questa divisione per genere in molte professioni è insolitamente pronunciata in Islanda, nota come una società che valorizza l'uguaglianza, con un primo ministro donna, una legge che richiede ai datori di lavoro di certificare che pagano ugualmente i lavoratori di sesso maschile e femminile e una regola che almeno il 40% delle imprese i membri del consiglio devono essere donne.

Mentre gli uomini predominano ancora in ingegneria e informatica, non entreranno in infermieristica; Il 98% degli infermieri qui sono donne, in un momento in cui il bisogno di infermieri è in aumento.

La storia continua sotto la pubblicità

Quando l'associazione degli infermieri ha annunciato l'anno scorso che avrebbe rimborsato le tasse di iscrizione all'università per gli uomini che diventano infermieri - circa $ 605 all'anno, che è quello che pagano gli studenti in Islanda per il college - ci sono state proteste da parte delle donne che hanno messo in dubbio di essere escluse dallo stesso incentivo.

'Perché dovrei pagare più [di un uomo]?' Ha chiesto la studentessa dell'Università dell'Islanda Claudia Magnusson.

Le università che reclutano studenti più grandi spesso li lasciano in difficoltà

Questo non è un problema solo in Islanda. Le donne in Cina hanno protestato quando le università hanno reso loro più difficile optare per alcune major in cui avevano iniziato a superare in numero gli uomini.

Per eliminare quello che il governo chiama 'squilibrio di genere estremo', le università scozzesi stanno lavorando per raggiungere un obiettivo del 2030 per assicurarsi che nessuna disciplina ha più di tre quarti dei suoi studenti di un sesso .

La storia continua sotto la pubblicità

Ci sono anche carenza di insegnanti in Islanda, un altro lavoro per il quale pochi uomini si candidano; all'Università dell'Islanda, il 91 percento degli studenti che insegnano sono donne.

Anche il sindacato degli insegnanti ha cercato di attirare più uomini, ma in questo campo i modelli maschili possono fare la differenza. Quando la rock band che ha gareggiato per l'Islanda all'Eurovision Song Contest nel 2014 includeva due insegnanti di scuola materna maschi, c'è stato un breve aumento degli uomini che hanno iniziato a insegnare.

Gli esperti dicono che piccoli passi come questo possono superare gli stereotipi ostinati che incanalano gli uomini in alcuni ruoli e le donne in altri.

In effetti, l'atteggiamento nei confronti del lavoro ha iniziato a cambiare, ma più tra le donne che tra gli uomini. All'Università dell'Islanda, più donne hanno iniziato a entrare in discipline dominate dagli uomini come l'ingegneria elettrica.

La storia continua sotto la pubblicità

'Ciò che non sta accadendo è l'altra tendenza nei dipartimenti dominati dalle donne', ha detto Gestsdottir. “Non stiamo vedendo gli uomini andare in materie dominate dalle donne allo stesso ritmo. Questo è un processo molto lento'.

Gli studenti universitari rinunciano sempre più alle vacanze estive per risparmiare denaro

Per scoraggiare gli abbandoni, la scuola superiore è stata ridotta da quattro a tre anni, anche se l'effetto di ciò è stato misto. Molti studenti e alcuni osservatori affermano che le scuole hanno semplicemente stipato la stessa quantità di insegnamento in meno tempo, alienando gli studenti già disamorati.

Quegli studenti sono più spesso ragazzi, ha detto Ragnar Thor Snaeland, uno studente universitario che studia per una laurea in legge presso l'Università dell'Islanda; ha detto che si è iscritto lì perché i suoi genitori, come la maggior parte degli altri genitori nel sobborgo di Reykjavik dove è cresciuto, erano andati al college e si aspettavano che andasse anche lui.

'In campagna o forse in posti nell'Islanda orientale, non so se hanno la stessa pressione lì', ha detto Snaeland mentre si prendeva una pausa dallo studio nel piccolo campus di edifici strettamente raggruppati e interconnessi.

All'Università dell'Islanda, il presidente del consiglio studentesco è una donna. Così sono i presidenti di tutti e nove i suoi comitati.

Nel maggiore inglese di Magnusson, c'è un uomo tra 25 donne, ha detto. 'Non abbiamo nemmeno sue notizie'.

'Si attenuano quando ci sono più donne', ha detto Sandra Bjorg Ernudottir, che sta studiando etnologia, davanti ai nachos che stava condividendo con un'amica al bar del campus.

Non c'è un modo per riportare il rapporto in equilibrio, ha detto Gudmundsson.

“Alcuni di questi saranno discriminazioni positive. Alcuni saranno semplicemente messaggi. Alcuni riguarderanno il modo di pensare al lavoro in un modo nuovo, così entrambi i sessi lo vedranno in un modo nuovo', ha detto.

'Stiamo ancora solo cercando di capire le soluzioni, e immagino che sia lo stesso per il resto del mondo'.

Questa storia su più donne che uomini al college è stata prodotta da Il rapporto Hechinger , un'organizzazione di notizie indipendente e senza scopo di lucro focalizzata sulla disuguaglianza e l'innovazione nell'istruzione. Iscriviti al nostro newsletter per l'istruzione superiore .