Il destino della storica scuola di Ruby Bridges a New Orleans

Il destino della storica scuola di Ruby Bridges a New Orleans

Sessant'anni fa, questo mese, Ruby Nell Bridges è diventata la prima bambina nera a frequentare la scuola elementare tutta bianca William Frantz di New Orleans, scortata dai commissari federali durante una tesa crisi di desegregazione in città. Un solo insegnante della scuola, Barbara Henry di Boston, ha accettato di insegnarle, e Bridges ha frequentato le lezioni da solo per oltre un anno.

Bridges alla fine si diplomò al liceo, lavorò e divenne un attivista per i diritti civili, formando la Fondazione Ruby Bridges nel 1999 per combattere il razzismo e promuovere la tolleranza. Vive con suo marito e quattro figli a New Orleans.

Ma cosa è successo alla scuola elementare William Frantz? Questo è ciò che descrive questo post, scritto da Connie L. Schaffer, professore associato di formazione degli insegnanti presso l'Università del Nebraska a Omaha; Martha Graham Viator, professore associato emerito di educazione alla Rowan University; e Meg White, professore associato di educazione alla Stockton University.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Questo apparso su t lui Sito Web di conversazione , un'organizzazione di notizie indipendente e senza scopo di lucro che pubblica articoli su argomenti importanti scritti per il grande pubblico da esperti accademici. Mi è stato dato il permesso di pubblicarlo. Guardare la conversazione .

Di Connie L. Schaffer, Martha Graham Viator e Meg White

Il 14 novembre 1960, dopo una lunga estate e un autunno di volley tra la legislatura della Louisiana e i tribunali federali, Ruby Bridges, una ragazza nera di 6 anni, fu autorizzata a iscriversi a una scuola tutta bianca. Accompagnato dai commissari federali, Bridges è entrato nella William Frantz Public School, una piccola scuola di quartiere nell'Upper Ninth Ward di New Orleans.

La storia continua sotto la pubblicità

Se i muri di quell'edificio potessero parlare, di certo racconterebbero la ben nota storia della sua desegregazione. Ma quegli stessi muri potrebbero raccontare anche un'altra storia. Quella storia riguarda il razzismo continuo e gli sforzi per smantellare e privatizzare l'istruzione pubblica in America negli ultimi sei decenni.

Come studiosi di formazione scolastica , abbiamo setacciato più archivi per scopri questa storia .

Un punto di riferimento per i diritti civili

I notiziari che coprivano la storia di Ruby Bridges pubblicarono numerose fotografie all'epoca. Ma la scuola Frantz, e le reazioni razziste alla desegregazione, catturarono davvero l'attenzione dell'America nel 1964, dopo che la rivista Look pubblicò una foto di L'iconico dipinto di Ponti di Norman Rockwell andando a scuola.

La storia continua sotto la pubblicità

Il film della Disney” Ponti di rubino ' e un libro per bambini premiato ha consolidato il ruolo iconico della scuola nel movimento per i diritti civili. Nel 2005, pochi mesi prima che l'uragano Katrina causasse gravi danni strutturali alla scuola, Frantz fu aggiunto al Registro Nazionale dei Luoghi Storici .

Un'illustrazione virale del vicepresidente eletto Kamala D. Harris che cammina accanto a una sagoma di Bridges come raffigurato nel dipinto di Rockwell ha catturato di nuovo quell'attenzione.

Resistenza dei residenti bianchi

Per il resto del primo anno scolastico di Bridges, la folla ha protestato fuori dall'edificio scolastico. Hanno minacciato Bridges, la sua famiglia e le famiglie dei pochi bambini bianchi che hanno continuato a frequentare. La maggior parte dei genitori ha ritirato i propri figli da Frantz e li ha iscritti a scuole private per soli bianchi.

La storia continua sotto la pubblicità

Il razzismo ha spinto molte famiglie bianche dei quartieri vicino alla scuola e di altre zone di New Orleans ad abbandonare la città. L'iscrizione bianca è diminuita costantemente in tutte le scuole pubbliche di New Orleans, calando di oltre il 50 percento tra il 1960 e il 1980.

Entro il 2005, solo 3 per cento degli studenti iscritti nelle scuole pubbliche della città erano bianche - molto al di sotto della media per le città americane di medie dimensioni.

Negli anni '70, i quartieri intorno a Frantz sperimentato una povertà pronunciata . Un numero crescente di studenti in tutta New Orleans - la maggior parte dei quali erano neri — frequentato scuole che erano sottofinanziati .

Tuttavia, gli insegnanti e gli studenti Frantz perseverarono.

La scuola offriva eventi sulla storia dei neri, programmi scientifici speciali, campagne antidroga e lezioni di danza africana e abilità sociali. A un certo punto, Bridges si è offerto volontario a Frantz come collegamento tra la scuola e le famiglie.

La storia continua sotto la pubblicità

Riforma nazionale e tendenza della carta

Tuttavia, la resilienza degli studenti e degli insegnanti di Frantz non si è dimostrata all'altezza delle potenti forze che promuovono un approccio dirompente alla responsabilità della scuola pubblica.

Alla fine degli anni '80, i sostenitori della scelta della scuola come Albert Shanker promosso scuole charter come mezzo per riformare l'istruzione pubblica in America e per sostituire le scuole accademicamente in difficoltà come Frantz. Alcuni riformatori della scuola credevano che queste scuole finanziate con fondi pubblici ma gestite in modo indipendente potessero offrire più innovazioni didattiche rispetto ai distretti scolastici centralizzati.

Negli anni '90, La Louisiana ha sviluppato LEAP , un sistema di responsabilità basato su test obbligatori ad alto rischio. Come programmi simili che stavano spuntando nei distretti scolastici di tutto il paese, non ha tenuto conto dell'impatto della povertà sui punteggi dei test durante la generazione pagelle per le scuole della Louisiana.

La storia continua sotto la pubblicità

Le pagelle di Frantz classificavano la scuola come 'inaccettabile' o 'sotto la media'. Nel giugno 2005, il distretto scolastico ha votato a chiudi Frantz .

Guisa del recupero

Un anno prima della chiusura della scuola, la Louisiana ha approvato una legge che autorizzava l'acquisizione delle scuole che il sistema LEAP aveva etichettato come fallimentari. Mentre i funzionari locali chiudevano Frantz, i funzionari statali spogliavano il consiglio scolastico di New Orleans della sua autorità e trasferivano la responsabilità di cinque scuole alla neonata Distretto scolastico di recupero . Il Dipartimento statale dell'Istruzione, che sovrintendeva alle scuole, le convertì prontamente in statuti.

Quando gli americani hanno rivolto la loro attenzione al seguito di New Orleans Uragano Katrina , molti pensavano erroneamente che il Recovery School District facesse parte della massiccia e multiforme risposta federale all'uragano.

La storia continua sotto la pubblicità

In realtà, Katrina ha fornito un'opportunità conveniente per i sostenitori della scuola charter. Hanno sfruttato la ripresa post-Katrina per riscrivere la storia dell'istruzione pubblica a New Orleans stabilendo un sistema completamente dominato da scuole charter a scopo di lucro e no.

I riformatori scolastici hanno propagandato il sistema come un modello per migliorare i sistemi educativi in ​​difficoltà. Infatti, dopo che l'uragano Maria distrusse gran parte di Porto Rico, l'isola segretario dell'istruzione l'ha dichiarata 'un'opportunità per creare scuole nuove e migliori' e ha definito New Orleans un 'punto di riferimento'.

Nel frattempo, l'edificio che aveva ospitato Frantz era abbandonato e aveva bisogno di... riparazioni massicce . Dopo la ristrutturazione, ha riaperto nel 2013 come scuola charter, Accademia della mente .

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Un distretto tutto charter

L'edificio storico ora racconta a storia contemporanea di un distretto tutto charter .

In passato, gli elettori di New Orleans ritenevano il consiglio scolastico responsabile della sua supervisione dell'ex scuola Frantz e di altre scuole pubbliche di quartiere simili. A differenza di Frantz, Akili è una scuola charter che gli studenti di tutta la città possono frequentare. È sotto la direzione del consiglio privato di Scuole di Crescent City , un'organizzazione di gestione della carta.

Il finanziamento del governo fornisce 90 percento delle entrate attuali di Akili . Il consiglio di Crescent City e altri simili spendono quei soldi delle tasse e determinano come educare i bambini della città. I membri del consiglio di fondazione nominati privatamente non devono assumersi alcuna responsabilità nei confronti degli elettori.

Un tale sistema può mettere a tacere le voci degli elettori locali, la maggior parte dei quali - in questa parte di New Orleans — sono neri.

Oggi, un grande striscione dell'Akili Academy è appeso fuori dal nuovo ingresso principale, sotto una scritta più piccola che recita: William Frantz School. Solo un'iscrizione su un ingresso laterale usato raramente porta il nome storico completo della scuola: William Frantz Public School. Una statua di Bridges, eretta nel 2014, si trova in un angolo lontano del cortile sul retro della scuola.

Vediamo il destino della storica scuola di Ruby Bridges come un chiaro indicatore del fatto che il sistema di istruzione pubblica che ha combattuto per integrare da bambina potrebbe essere una reliquia del passato.