Le università ammiraglie affermano che la diversità è una priorità. Ma l'iscrizione dei neri in molti stati continua a essere in ritardo.

Le università ammiraglie affermano che la diversità è una priorità. Ma l'iscrizione dei neri in molti stati continua a essere in ritardo.

Gli allarmi sono suonati all'Università del Maryland quando la Classe del 2022 è arrivata a College Park. Il 7% delle matricole nell'autunno 2018 era di colore, in calo rispetto al 10% dell'anno prima e al 13% nel 2014.

Ha segnato un nadir per una metrica cruciale per l'impegno dell'università di punta per la diversità in uno stato in cui circa un terzo dei diplomati delle scuole superiori pubbliche ogni anno sono neri.

Il team di ammissione di U-Md. ha deciso di invertire la tendenza, rivolgendosi urgentemente agli studenti delle scuole superiori che avevano avviato le domande ma non le avevano completate.

'Abbiamo telefonato e abbiamo chiamato centinaia, centinaia di studenti', ha detto Shannon Gundy, direttore esecutivo delle ammissioni universitarie. Gli interventi sono proseguiti anche dopo le decisioni di ammissione. Il team di Gundy ha chiamato gli studenti ammessi per ricordare loro una giornata di visita al campus, per confermare la loro intenzione di iscriversi e per spingerli a registrarsi per l'orientamento.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ha aiutato. La quota nera delle matricole è rimbalzata il prossimo calo al 10 percento.

Eppure l'episodio ha sottolineato la perdurante disconnessione tra i dati demografici razziali di molte università di punta, tra cui U-Md., e la popolazione degli stati che servono.

Quindici ammiraglie statali avevano un divario di almeno 10 punti tra la percentuale di diplomati delle scuole superiori pubbliche nere nei loro stati nel 2019 e la quota di matricole nere che si sono iscritte in autunno, secondo i dati federali analizzati dal Rapporto Hechinger e dal Washington Post.

Per U-Md., il divario era di 24 punti, il sesto più grande del paese. I critici affermano che College Park ha un triste primato nel reclutamento e nell'iscrizione di un corpo studentesco che assomiglia al Maryland.

La storia continua sotto la pubblicità

'È davvero solo la vecchia conversazione sull'attesa di un posto al tavolo', ha detto Saba Tshibaka, un U-Md. senior e organizzatore con l'organizzazione studentesca Black Terps Matter. “Voglio U-Md. per capire davvero l'impatto del negare questi studenti neri nativi del Maryland, ma non credo che lo facciano.

Anche College Park, come molte ammiraglie, fa fatica a reclutare studenti latini. Circa il 7% di U-Md. le matricole nel 2019 erano latine, rispetto a quasi il 14% dei diplomati delle scuole superiori pubbliche del Maryland.

Le università ammiraglie sono tra le università pubbliche più prestigiose del paese, finanziate in parte dai dollari delle tasse, e le loro missioni includono la fornitura di un'istruzione economica e di alta qualità ai residenti dei loro stati.

La storia continua sotto la pubblicità

Incentrate sulla ricerca e sull'insegnamento, le scuole sono in genere più selettive rispetto ad altre università pubbliche. Reclutano pesantemente nei loro stati d'origine, ma anche in tutta la nazione e nel mondo. Entrare in loro può fornire un enorme impulso accademico e di carriera. Tendono ad avere tassi di laurea più alti e le loro reti di alunni forniscono potenti connessioni economiche e politiche.

'Molte delle ammiraglie e dei college pubblici altamente selettivi si comportano fondamentalmente come un'istituzione della Ivy League quando si tratta di ammissioni', ha affermato Tomás Monarrez, un ricercatore associato presso l'Urban Institute che ha analizzato la rappresentazione razziale nell'istruzione superiore. “Il problema non è che non ci siano abbastanza studenti neri e latini qualificati. Riguarda chi scelgono di accettare'.

Gli studenti neri sono stati a lungo sottorappresentati nelle ammiraglie in tutto il paese.

La storia continua sotto la pubblicità

Nel 2019, mostrano i dati federali, la quota dei neri dei diplomati delle scuole superiori pubbliche era del 17% nel Michigan, del 37% nella Carolina del Sud e del 49% nel Mississippi. Ma la percentuale di iscrizioni di matricole nere in quell'autunno è stata del 4% all'Università del Michigan, del 6% all'Università della Carolina del Sud e del 10% all'Università del Mississippi.

Il divario di 39 punti nel Mississippi è stato il più grande del paese su questa misura dei dati demografici di punta.

'[Abbiamo] progressi da fare', ha riconosciuto il portavoce dell'Università del Mississippi Rod Guajardo in una dichiarazione. Ha detto che la scuola sta intensificando gli sforzi per reclutare e trattenere studenti afroamericani all'interno dello stato. Ha citato un'iniziativa di aiuto finanziario e un programma che invita gli studenti delle scuole superiori in crescita a una conferenza estiva nel campus di Oxford, Miss.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La spinta in molte ammiraglie a reclutare di più da fuori lo stato modella anche i dati demografici. Quegli studenti, che pagano tasse più alte, spesso provengono da famiglie bianche e benestanti. Nel Mississippi, poco più della metà delle matricole in arrivo proviene da un paese straniero. Guajardo ha osservato che la quota nera degli studenti statali è del 20 percento. È il doppio della quota nera della classe entrante totale nel 2019.

Le università del Michigan e della Carolina del Sud hanno anche borse di studio e iniziative di preparazione al college per rafforzare l'iscrizione dei neri. Rick Fitzgerald, un portavoce dell'Università del Michigan, ha affermato che le percentuali di studenti neri e latini presso l'ammiraglia di Ann Arbor sono diminuite dopo che una legge statale del 2006 ha vietato la considerazione della razza nelle ammissioni alle università pubbliche.

La Corte Suprema conferma il divieto del Michigan sulle preferenze razziali nelle ammissioni all'università

Perennemente controverse, le politiche sull'azione affermativa nelle ammissioni variano da stato a stato. Alla U-Md., razza ed etnia sono due dei 26 fattori pesati in quella che i funzionari descrivono come una revisione 'olistica' delle domande.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

I leader universitari affermano di essere impegnati a promuovere l'equità nelle ammissioni.

'Penso che i cittadini dello stato del Maryland, che provengono da tutte le parti dello stato e da ogni codice postale, dovrebbero avere l'opportunità di frequentare l'istituzione di punta', ha affermato U-Md. Il presidente Darryll J. Pines, entrato in carica nel 2020.

Reclutamento e iscrizione

College Park ha una competizione per gli studenti delle scuole superiori neri nel Maryland. Alcuni optano per una delle quattro università storicamente nere dello stato, ha detto Gundy, o per la Howard University nel Distretto di Columbia. Molti frequentano college comunitari o scuole importanti fuori dallo stato.

Trentamila candidati, un fiore all'occhiello: Ammissioni interne all'U-Md.

Il calo delle iscrizioni dei neri nel 2018 ha alimentato una forte spinta al miglioramento. Wallace D. Loh, poi U-Md. presidente, ha creato una task force per rafforzare il raggio d'azione e l'ufficio ammissioni ha creato nuove posizioni incentrate sulla diversità.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'università ha anche fissato un obiettivo di raccolta fondi di 100 milioni di dollari per una dotazione per fornire borse di studio in base alle necessità per gli studenti meno abbienti del Maryland e del distretto.

'Quello è stato l'anno in cui ha attirato la nostra attenzione e ci ha fatto pensare: 'OK, dobbiamo fare qualcosa per cambiare la situazione. Questo non può essere l'inizio di una tendenza', ha detto Gundy.

U-Md. ha detto che lo scorso autunno la quota dei neri delle matricole era dell'11%. Come alcuni dei suoi colleghi, l'università iscrive anche centinaia di studenti neri ogni anno attraverso programmi di trasferimento.

Tra le principali università pubbliche, U-Md. ha uno dei più alti tassi di laurea di sei anni per gli studenti neri: 81 percento nel 2019. Questo è appena dietro l'Università del Michigan - l'84 percento - e davanti al 77 percento dell'Università della Florida. I tassi di laurea neri per l'Università della California a Berkeley e l'Università del Wisconsin erano del 76%.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'Università della Virginia ha avuto il più alto tasso di laureati neri tra le ammiraglie, il 90 percento. Ma i dati federali mostrano anche che gli studenti neri sono significativamente sottorappresentati all'U-Va. Hanno costituito il 7% della classe di matricole che entrano in quell'autunno.

I dati sulla laurea mostrano che College Park ha un ottimo record nell'istruzione degli afroamericani, ha affermato Freeman A. Hrabowski III, presidente di lunga data dell'Università del Maryland Baltimore County, una scuola separata all'interno del sistema universitario del Maryland.

U-Md. sta 'facendo un buon lavoro nel reclutare studenti che possono avere successo lì', ha detto Hrabowski, aggiungendo che è 'semplicistico' concentrarsi solo sulla diversità razziale nelle classi di ingresso delle università pubbliche quando ci sono spesso sfide significative nei sistemi scolastici che lasciano molti diplomati impreparati al rigoroso lavoro universitario.

Alla UMBC, circa il 18% delle sue matricole nel 2019 erano nere, rispetto al 12% del 2014.

Ma Hrabowski ha detto: 'Sono meno interessato ai numeri in arrivo, di quanto non lo sia ai numeri che stiamo producendo'. Per lui, è tutta una questione di gradi.

Nel 2019, i dati federali mostrano, U-Md. assegnato 880 diplomi di laurea a studenti neri. Questo è stato il totale più alto per qualsiasi fiore all'occhiello del paese, in parte in funzione delle sue dimensioni e dell'alto tasso di laurea. Il benchmark suggerisce la questione per U-Md. è come aprire queste opportunità a un gruppo più ampio di potenziali studenti.

Gli scettici si chiedono se i flagship si concentrino troppo su una fascia ristretta di studenti che sanno che si diplomeranno con un supporto minimo.

'Le università di punta non accettano molti studenti - inclusi studenti neri e latini - che probabilmente potrebbero avere successo se andassero lì', ha affermato David Hawkins, direttore esecutivo per i contenuti e le politiche educativi presso la National Association for College Admission Counseling. “Stanno esacerbando le disuguaglianze razziali invece di combatterle”.

U-Md. i funzionari hanno affermato che stanno cercando di aiutare gli studenti delle scuole superiori che potrebbero non avere accesso a corsi impegnativi o a consulenze universitarie di esperti.

Gundy ha citato un programma iniziato diversi anni fa chiamato Maryland Ascent, che abbina i potenziali studenti universitari di prima generazione con U-Md. personale di ammissione che li aiuta a navigare nell'applicazione al college.

Ha anche detto U-Md. reclutatori visitano ogni anno quasi tutte le scuole superiori dello stato.

Ma diversi educatori a Baltimora e nella contea di Prince George, due luoghi con il maggior numero di studenti neri nel Maryland, hanno affermato che l'università spesso ignora alcune scuole superiori. U-Md. non ha rilasciato un elenco delle scuole superiori visitate dai suoi reclutatori.

Tshibaka, l'organizzatore di Black Terps Matter, ha affermato che la qualità delle conversazioni è importante quanto la quantità delle visite.

Ha accompagnato gli ufficiali di ammissione nelle visite delle scuole superiori. A volte, Tshibaka ha affermato che i reclutatori non riescono a parlare di organizzazioni multiculturali, programmi accademici, club e altri aspetti della vita del campus che potrebbero allettare gli studenti neri.

'Questo è un problema sistemico', ha detto.

La messaggistica è una parte importante del reclutamento, ha affermato Monica Goldson, amministratore delegato delle scuole della contea di Prince George. Ha detto che è importante per gli studenti sapere che U-Md., che si trova nella loro contea d'origine, è un'opzione.

'A volte penso che i nostri studenti non facciano domanda automaticamente perché sentono che forse non hanno quello che serve per entrare', ha detto Goldson.

U-Md. attira più della metà dei suoi studenti universitari dello stato dalla contea di Montgomery, il più grande distretto scolastico dello stato, e dalla contea di Howard nel Maryland centrale. Circa l'11% degli studenti universitari dello stato proviene da Prince George.

Goldson ha detto che sta lavorando con U-Md. per aumentare quei numeri. Lo scorso autunno, circa 30 studenti hanno iniziato a frequentare un corso di calcolo gratuito all'università in un programma a doppia iscrizione. E i leader dell'istruzione locale stanno lavorando per creare una pipeline dal Prince George's Community College, che garantirebbe ai laureati l'ingresso automatico nell'U-Md. o la vicina Bowie State University.

“La nostra capacità di essere in grado di promuovere una connessione senza soluzione di continuità dall'esperienza del liceo all'esperienza del college della comunità, e quindi essere in grado di fornire loro supporto oltre è fondamentale per aiutare a migliorare e aumentare il numero di bambini di colore che hanno accesso a università quadriennali”, ha detto Goldson.

I problemi relativi al clima del campus incombono

Negli ultimi anni un'altra domanda ha oscurato l'università: è percepita come uno spazio invitante per gli studenti di colore?

Nel maggio 2017, un White U-Md. studente assassinato tenente dell'esercito Richard Collins III, uno studente nero della Bowie State University che stava visitando il campus di College Park. L'omicidio ha attirato l'attenzione diffusa e ha spinto i legislatori a rivedere lo statuto dei crimini d'odio dello stato.

Alysa Conway, una studentessa senior che studia politica pubblica, governo e politica, è entrata all'università come matricola quell'autunno.

'Sto entrando all'università con l'idea che un uomo di colore sia stato ucciso nel campus', Conway, che è nero, ricorda di aver pensato. 'Ho dovuto entrare mentalmente in questo al momento dell'ingresso.'

Poi, nel giugno 2018, il giocatore di football nero diciannovenne Jordan McNair è morto dopo aver sofferto di un colpo di calore da sforzo durante un allenamento di squadra. Non molto tempo dopo la sua morte, l'università ha riconosciuto che il suo personale medico non è riuscito a diagnosticare e curare adeguatamente McNair.

'Ora, non è solo una morte', ha detto Conway, aggiungendo che la morte di McNair ha mostrato uno schema. 'Ha decisamente sfidato la loro narrativa che danno, (di) essere un campus di natura diversa e rispettoso di tutte le persone diverse'.

Gundy ha riconosciuto che tali incidenti avrebbero potuto danneggiare l'iscrizione dei neri.

'Ci sono stati eventi preoccupanti nel nostro campus, ci sono stati eventi preoccupanti nello stato e nella nazione', ha detto. 'C'erano molti studenti afroamericani le cui famiglie stavano decidendo, sai, forse andare in un istituto prevalentemente bianco non è la cosa per la nostra famiglia in questo momento.'

L'università sta lavorando per riparare i suoi rapporti con le comunità nere. I funzionari statali a gennaio hanno approvato un accordo da 3,5 milioni di dollari tra la scuola e la famiglia del giocatore di football. U-Md. ha anche annunciato di aver collaborato con la Jordan McNair Foundation su iniziative tra cui l'educazione sulla salute e la sicurezza degli studenti-atleti.

E l'università ha in programma di condividere la posizione di un memoriale che onorerà Collins, ha detto Pines.

Dopo l'uccisione da parte della polizia di George Floyd nel 2020, gli studenti hanno presentato un elenco di richieste per migliorare l'esperienza dei neri all'U-Md. — assumere più consulenti di colore, creare una hotline per gli studenti per segnalare incidenti razzisti, imporre una formazione obbligatoria sui pregiudizi razziali per studenti e dipendenti.

Nel suo primo giorno in carica, Pines si è impegnato a mettere la diversità, l'equità e l'inclusione tra le sue priorità. Ha detto di aver avuto diversi incontri con i leader degli studenti neri sulle loro richieste e di recente ha condiviso i piani per intitolare due nuove residenze a ex studenti che hanno contribuito a diversificare il campus nel XIX e XX secolo.

Per molti studenti, l'ottimismo si mescola allo scetticismo. 'C'è un livello di sfiducia tra il corpo studentesco nero e l'amministrazione', ha detto Conway.

A George Mason e U-Md., arrivano nuovi presidenti in mezzo alle crisi nazionali

Pines quest'anno ha spostato l'università nella Common Application, una piattaforma utilizzata da centinaia di college per aiutare gli studenti a presentare domanda. Di recente ha presentato misure progettate per aumentare l'accesso all'università, compresa l'estensione di una pratica di ammissione facoltativa ai test fino alla primavera e all'autunno del 2022 e del 2023.

Per Pines, il problema è personale. Il presidente, un ex preside di ingegneria, ha iniziato in un'università di punta, la UC-Berkeley.

'La qualità dell'istruzione che ho ricevuto, un ragazzo proveniente da un ambiente povero, è la ragione per cui sono seduto di fronte a te oggi', ha detto Pines. 'E questo, credo, è ciò che dobbiamo ai cittadini dello stato del Maryland'.

Kolodner è un giornalista per The Hechinger Report, un'organizzazione di notizie indipendente senza scopo di lucro focalizzata sulla disuguaglianza e l'innovazione nell'istruzione.