Un'aula della Florida ha offerto un libro ispirato all'uccisione di Tamir Rice. La polizia lo ha definito 'propaganda'.

Un'aula della Florida ha offerto un libro ispirato all'uccisione di Tamir Rice. La polizia lo ha definito 'propaganda'.

Un'aula di quinta elementare è diventata l'ultimo punto di collisione per la resa dei conti culturale americana con i pregiudizi razziali, la violenza della polizia e la libertà accademica dopo che il secondo distretto scolastico della Florida ha temporaneamente ritirato un romanzo per ragazzi pluripremiato su una denuncia della polizia secondo cui il libro era 'propaganda' contro le forze dell'ordine.

Il romanzo per giovani adulti 'Ghost Boys' è stato pubblicato nel 2018 con un ampio successo di settore per il suo “tempestivo, impegnativo” argomento. La storia è incentrata su Jerome, un ragazzo nero di 12 anni a Chicago che viene ucciso da un ufficiale di polizia bianco che vede il ragazzo in possesso di una pistola giocattolo - una trama che l'autore di best-seller Jewell Parker Rhodes ha detto attinge pesantemente alla realtà. uccisione a vita di Tamir Rice nel 2014.

Un pubblicista di Rhodes ha detto che non era disponibile a commentare lunedì.

La storia continua sotto la pubblicità

Paul Kempinski, direttore distrettuale del Florida State Fraternal Order of Police District 5, ha confermato lunedì al Washington Post di aver sollevato preoccupazioni con il consiglio scolastico della contea di Broward in una lettera del 6 maggio . La risposta del consiglio è stata riportata per la prima volta dal Florida Sun-Sentinel .

'I nostri membri ritengono che questo libro sia propaganda che promuove uno stereotipo impreciso e assurdo degli agenti di polizia in America', ha scritto Kempinski.

La maggior parte dei dipartimenti di polizia in America sono piccoli. Questo è in parte il motivo per cui cambiare la polizia è difficile, dicono gli esperti.

Le organizzazioni che promuovono la diversità nella letteratura affermano che tale rifiuto nei confronti dei libri che nelle loro storie sono incentrati su gruppi emarginati non è sorprendente e che tali obiezioni meritano di essere esaminate. Il fattore più comune tra i libri vietati e contestati è che l'autore appartiene a un gruppo emarginato o sottorappresentato o racconta la storia dal punto di vista di un personaggio che è, ha affermato Alaina Lavoie, portavoce dell'organizzazione no profit We Need Diverse Books, che promuove la diversità e rappresentazione in letteratura e premiato il libro con il suo primo premio nel 2019.

La storia continua sotto la pubblicità

Non è chiaro quando 'Ghost Boys' sia stato introdotto per la prima volta come 'testo di narrativa supplementare' in almeno due aule di quinta elementare. Sia Kempinski che il distretto hanno rifiutato di nominare quale scuola elementare di Coral Springs, in Florida, aveva insegnato il libro.

Kempinski ha appreso del libro da un altro membro della loggia il cui bambino è stato assegnato alla lettura in classe e in seguito ha parlato di essere a disagio con l'argomento. Dopo aver letto 'Ghost Boys' per se stesso, Kempinski ha concluso che il romanzo offre ai giovani lettori una visione prevenuta della polizia come 'bugiarda' e 'razzista'.

'Penso che ci voglia davvero una situazione molto sfortunata e orribile, in cui un ufficiale usa la forza letale e lo fa sembrare qualcosa che tutti gli ufficiali fanno ogni giorno', ha detto a The Post.

La storia continua sotto la pubblicità

Nel libro, Jerome scopre di poter parlare con i fantasmi di altri ragazzi uccisi in incidenti razzisti, come Emmett Till, il cui linciaggio nel 1955 da parte di uomini bianchi nel Mississippi ha scatenato il movimento per i diritti civili. L'unica persona vivente che può sentire Jerome è Sarah, la figlia dell'ufficiale che gli ha sparato; in seguito apprende attraverso Jerome che suo padre ha mentito sulla sparatoria.

Da Emmett Till a Daunte Wright, i misteriosi legami tra le vittime nere della violenza

'Ghost Boys' non era passato attraverso il normale processo di controllo del distretto prima della denuncia alla polizia, che ha spinto il distretto a 'mettere in pausa' l'uso del libro in attesa di revisione, ha dichiarato la presidente del consiglio scolastico della contea di Broward Rosalind Osgood in una dichiarazione a The Post.

L'ufficio di Osgood ha notato di non aver sentito lamentele sul libro prima della lettera del sindacato di polizia. Da allora, un genitore ha scritto con critiche mentre un altro ha esortato il distretto a continuare a insegnare il libro.

La storia continua sotto la pubblicità

Nonostante i riconoscimenti del settore, il libro è stato bannato l'anno scorso da un distretto scolastico della California per reclami simili.

Le scuole pubbliche di Chicago hanno intrapreso una battaglia simile dopo l'approvazione di una storica ordinanza sulla riparazione della tortura della polizia nel 2015. L'ordinanza ha fatto la storia di come la polizia di Chicago sistematicamente torturato più di 100 uomini e donne neri in due decenni parte del curriculum di studi sociali per le classi terze e decime.

Dopo che il curriculum è entrato in vigore, i genitori provenienti prevalentemente dalle enclavi di polizia nei quartieri nord-ovest e dell'estremo South Side di Chicago erano indignato e l'insegnamento argomentato sulla storia della tortura della polizia dipingeva ingiustamente tutta la polizia come cattiva e poteva aprire al ridicolo i figli della polizia.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

I dibattiti su come insegnare ai bambini in età scolare argomenti che invariabilmente modellano gli eventi attuali, come il razzismo sistemico e la violenza della polizia, sono diventati sempre più accesi da quando l'omicidio di George Floyd da parte di un ufficiale di polizia di Minneapolis lo scorso anno ha scatenato una resa dei conti nazionale sul razzismo. Molti sforzi hanno incontrato resistenza, come il 'Progetto 1619' del New York Times; I legislatori conservatori in almeno cinque stati hanno cercato di vietare i curricula scolastici basati sul progetto, che mira a riesaminare il ruolo della schiavitù nella storia degli Stati Uniti.

Il senatore Tom Cotton vuole portare 'The 1619 Project' fuori dalle aule. I suoi sforzi lo hanno tenuto sotto i riflettori.

Kempinski ha detto che mentre applaude il distretto scolastico per aver affrontato argomenti difficili come la giustizia sociale, pensa che libri come 'Ghost Boys' aumentino la divisione tra la polizia e il pubblico.

'Gli agenti di polizia non sono perfetti', ha detto Kempinski. 'Ma quando hai un libro come questo e questo tipo di insegnamento, il messaggio è: 'non farti coinvolgere dalla polizia e non avere un dialogo con loro''.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ha ammesso che il libro potrebbe essere più appropriato per gli studenti più grandi, ma lo ha trovato nel complesso ancora inappropriato 'per le false narrazioni e le statistiche fuorvianti'.

Lavoie, con We Need Diverse Books, ha affermato che mettere in discussione l'adeguatezza dell'età di un libro è uno dei modi più comuni in cui i libri vengono contestati e ribatte che 'ci sono modi adeguati all'età per parlare di questi argomenti'.

'L'argomento è sempre, 'non è troppo presto per parlare ai bambini di razza, genere, discriminazione religiosa o orientamento sessuale?'', ha detto Lavoie. 'Anche se la ricerca indica che i bambini formano pregiudizi in giovane età'.

I genitori, ha detto, spesso sostengono che i bambini possono imparare argomenti così difficili quando sono cresciuti, il che rafforza l'idea che gli argomenti siano tabù.

La storia continua sotto la pubblicità

In un 2018 colloquio con il Publisher's Weekly, Rhodes, l'autrice, ha affermato che era importante che gli adulti non 'patrocinassero' i bambini che, secondo lei, sono 'molto più sofisticati e informati sulle disuguaglianze nel mondo'.

L'autrice ha sottolineato che le sue storie hanno lo scopo di aiutare i giovani lettori a comprendere il loro mondo, inclusa la convinzione fondamentale che possono cambiare le cose in meglio.

'Anche se scrivo di argomenti difficili, i bambini sanno che le mie storie sono anche intrise di gentilezza, speranza e, in definitiva, li rafforza', ha detto Rhodes.

Per saperne di più:

Gli agenti che hanno ucciso Breonna Taylor non avrebbero dovuto sparare con le armi, secondo l'investigatore interno

La polizia del Campidoglio deve compiere un importante cambiamento culturale per affrontare le crescenti minacce, afferma l'ispettore generale

Dopo che l'autista nero è stato ammanettato e arrestato, il pubblico ministero della Virginia dice che non avrebbe mai dovuto essere fermato