Una matricola è stata 'annebbiata a morte', dice la sua famiglia. 15 ex membri della confraternita ora sono accusati.

Una matricola è stata 'annebbiata a morte', dice la sua famiglia. 15 ex membri della confraternita ora sono accusati.

Sam Martinez era in biblioteca un lunedì sera quando a lui e ai suoi compagni di confraternita è stato detto di presentarsi a una delle loro case capitolari. Era la 'Notte del Grande Fratello', una tradizione della vita greca nota per il consumo copioso e il nonnismo.

Meno di 12 ore dopo, Martinez è stato dichiarato morto nel seminterrato di Alpha Tau Omega alla Washington State University. Un'autopsia in seguito ha rivelato che il contenuto di alcol nel sangue del 19enne era di 0,372, quasi cinque volte il limite legale. Martinez è stato 'annebbiato a morte', sua madre disse .

Gli eventi di quella notte di novembre 2019 hanno provocato un'indagine penale durata oltre un anno, una causa, la sospensione di una delle più antiche confraternite della scuola e accuse di reato questa settimana contro 15 uomini che all'epoca erano membri dell'organizzazione.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La morte di Martinez ha anche spinto la sua famiglia ad assumere un sistema influente che ha dominato i campus universitari di tutto il paese per più di 150 anni, nonostante una storia di razzismo, violenza sessuale e nonnismo fatale. Dopo che il procuratore della contea di Whitman ha annunciato le accuse - 18 capi di imputazione per fornitura di liquori a minori - i genitori e la sorella di Martinez hanno rilasciato una dichiarazione in cui affermavano che la punizione era troppo mite. 'Questa non è giustizia', ​​ha detto la famiglia.

Hanno indicato le recenti morti di matricole in Virginia e Ohio, ciascuna morta dopo gli eventi del 'grande fratello', come prova di un problema profondamente radicato.

“Proprio come Sam, sono stati costretti a bere quantità letali di superalcolici per unirsi alle loro confraternite. Proprio come Sam, sono stati abbandonati dai loro cosiddetti 'fratelli' di confraternita per morire da soli', ha affermato la dichiarazione della famiglia, firmata dalla madre di Martinez, Jolayne Houtz; suo padre, Hector Martinez; e sua sorella, Ariana Martinez.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Diciamo basta', hanno continuato. 'È tempo che le università, le confraternite e i responsabili politici adottino riforme significative che pongano fine a questa cultura tossica'.

La Virginia Commonwealth University espelle la confraternita del Delta Chi dopo la morte di uno studente

Uno di questi cambiamenti, ha detto la famiglia, sarebbe quello di criminalizzare ulteriormente il nonnismo. I 15 uomini accusati – incluso il “fratello maggiore” di Martinez, una specie di mentore greco – rischiano un massimo di un anno di carcere e una multa di $ 5.000, conseguenze che la famiglia ha definito “insulti”.

Avevano sperato che sarebbero state mosse accuse di nonnismo, come raccomandato dalla polizia all'inizio di quest'anno , ma quando le autorità hanno affidato le indagini ai pubblici ministeri, il termine di prescrizione di un anno era scaduto.

'È stato molto straziante per la famiglia', ha detto al Washington Post uno dei loro avvocati, Sergio Garcidueñas-Sease. 'Ci sono molte prove che si sono verificati nonnismo, quindi non sarebbe stata un'accusa difficile da perseguire'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il capo della polizia di Pullman, Gary Jenkins, ha dichiarato al The Post che la pandemia di coronavirus ha ritardato l'inchiesta e ha reso ancora più difficile rintracciare e intervistare gli studenti che non vivevano tutto l'anno nella città universitaria. Jenkins ha detto che stavano aspettando i risultati di un'analisi forense del cellulare di Martinez, che credevano potesse far apparire messaggi di testo che 'potrebbero supportare un'azione penale per omicidio colposo'.

Gli agenti hanno scelto di attendere l'analisi piuttosto che andare avanti con un'azione penale che avrebbe potuto creare 'un problema a doppio rischio' e mettere in pericolo un'accusa più grave, ha detto Jenkins.

'Non volevamo accontentarci di un'accusa di reato a scapito della possibilità di un omicidio colposo', ha aggiunto.

La storia continua sotto la pubblicità

La famiglia di Martinez ha detto che vorrebbe vedere il nonnismo, un reato minore a Washington, promosso a reato e la sua prescrizione estesa.

Secondo un elenco gestito da Hank Nuwer , professore emerito al Franklin College in Indiana, il nonnismo ha ucciso decine di studenti negli ultimi decenni. Dal 1959, ha scoperto Nuwer, non è passato un anno senza una morte incerta, tranne il 2020, quando il coronavirus ha messo in pausa la vita greca e la frequenza al college di persona.

Anche prima che Martinez fosse convocato in una casa satellite Alpha Tau Omega in 'Big Brother Night', aveva sperimentato 'un modello di nonnismo', afferma la denuncia nella causa della sua famiglia contro l'università e la confraternita, che è destinata ad andare in tribunale l'anno prossimo.

La storia continua sotto la pubblicità

Il fascicolo elenca diversi casi: i giurati sarebbero stati costretti a pulire la casa della confraternita, interrogati sulla storia dell'organizzazione e costretti a mangiare cipolle crude per ogni risposta sbagliata, portati in campeggio e picchiati e costretti a bere o drogarsi. Una settimana prima della morte di Martinez, dice la denuncia, ogni promessa è stata rinchiusa in una stanza con una donna che si precipitava in una sorellanza del campus. La coppia è stata ammanettata e la chiave era sul fondo di una bottiglia di vodka che hanno dovuto svuotare prima di essere rilasciati.

La notte della sua morte, a Martinez e a un altro giurato è stato detto di dividere una bottiglia di rum da mezzo gallone, secondo il documento. L'hanno bevuta quasi tutta, acclamati dagli altri membri della confraternita. Durante la festa, che si è spostata dalla casa annessa alla loggia capitolare principale, sono state fatte circolare anche cocaina e cannabis. In circa 90 minuti, Martinez aveva perso conoscenza.

I membri della confraternita lo hanno portato nel seminterrato, dice la denuncia, e lo hanno lasciato lì durante la notte. La mattina dopo, altri giurati hanno notato che la pelle di Martinez aveva iniziato a diventare blu, ma i membri hanno impiegato circa 30 minuti per chiamare il 911.

La storia continua sotto la pubblicità

'Il personale di emergenza non è stato convocato e Sam non è stato portato in ospedale per le cure di cui aveva disperatamente bisogno per sopravvivere', si legge nella denuncia.

Martinez è morto per avvelenamento da alcol, ha detto un medico legale.

Una matricola dell'Ohio è morta dopo aver bevuto una bottiglia di liquore in una confraternita. Ora 8 uomini sono accusati.

In una dichiarazione, la leadership nazionale di Alpha Tau Omega ha affermato che i membri dello Stato di Washington sono stati 'ripetutamente istruiti sulle politiche di salute e sicurezza dell'ATO, incluso il divieto di nonnismo e la fornitura di alcol ai minori'.

Le persone coinvolte furono 'espulse permanentemente dalla fraternità'.

L'università ha rifiutato di commentare le accuse penali o le misure disciplinari prese nei confronti degli studenti. La scuola ha sospeso Alpha Tau Omega dal campus per sei anni e la confraternita ha firmato un accordo che ammette di aver violato le regole dell'università contro il nonnismo, l'abuso e l'uso di alcol da parte dei minorenni.

La storia continua sotto la pubblicità

La causa della famiglia Martinez afferma che l'università era a conoscenza del comportamento pericoloso del passato e del nonnismo all'Alpha Tau Omega, ma ha permesso che continuasse. La famiglia sta spingendo per una maggiore supervisione della vita greca e una maggiore trasparenza sui record disciplinari delle organizzazioni.

'Le promesse e i genitori devono vedere l'intero quadro, non solo le patinate promesse di fratellanza e opportunità di leadership', afferma la dichiarazione della famiglia.

Per i genitori e la sorella di Martinez, la perdita è ancora acuta. Lo ricordano come uno studente acuto che voleva studiare economia e imprenditorialità, un atleta di talento con un sorriso che gli faceva stropicciare gli occhi. Houtz, sua madre ed ex giornalista del Seattle Times, scritto sul giornale l'anno scorso che 'la ferita è fresca e profonda come il giorno in cui la polizia ha bussato alla nostra porta'.

'Dormo con le ceneri di mio figlio accanto al mio letto', ha scritto. 'Culla la borsa di velluto nero ogni mattina e ogni sera e dico a Sam quanto mi manca.'