GWU mira a diventare più piccolo e migliore. Questo significherà tagli alla facoltà e aiuti finanziari?

GWU mira a diventare più piccolo e migliore. Questo significherà tagli alla facoltà e aiuti finanziari?

Sotto molti punti di vista, la George Washington University sembra in salute. La più grande scuola nella capitale della nazione vanta un numero crescente di iscrizioni, finanze solide, capacità di ricerca in espansione e una forte domanda di programmi come la politica e gli affari internazionali.

Eppure GWU sta facendo un passo sorprendente e radicale che ha suscitato profonda ansia nella facoltà: sta scegliendo di rimpicciolirsi - molto.

Nei prossimi cinque anni, l'università privata a ovest della Casa Bianca mira a ridurre del 20% la popolazione universitaria dei suoi campus a Washington. Ciò significherebbe 2.100 studenti in meno, meno entrate per le tasse scolastiche e scelte difficili se ridurre la facoltà e gli aiuti finanziari o trovare altri modi per bilanciare il budget.

La storia continua sotto la pubblicità

Negli ultimi tempi molti college si sono dati da fare per far fronte al calo delle iscrizioni a causa degli sconvolgimenti demografici. GWU fornisce il raro caso di una scuola che annuncia in anticipo, come strategia pubblica, che vuole rimpicciolirsi.

Il presidente della GWU Thomas J. LeBlanc, al suo terzo anno, ha affermato di voler migliorare l'esperienza accademica, residenziale e sociale per gli studenti che troppo spesso incontrano ostacoli nei servizi universitari. Vuole anche espandere i programmi in scienze, tecnologia, ingegneria e matematica. Il consiglio di amministrazione ha approvato il cambiamento di iscrizione, ha affermato LeBlanc. Ora è il momento, ha detto, per un pivot.

'Siamo pronti a intraprendere un'azione proattiva e audace', ha detto giovedì in un discorso al campus.

LeBlanc ha rifiutato di escludere licenziamenti di facoltà o altre misure significative per ridurre le spese. Ha detto che tali questioni saranno analizzate in consultazione con docenti, amministratori fiduciari e altri nello sviluppo di un piano strategico.

La storia continua sotto la pubblicità

'Non penso che dovrei escludere nulla nel processo di pianificazione', ha detto al Washington Post in una recente intervista.

Lo scetticismo sta crescendo tra i docenti che temono che i cambiamenti riducano l'accesso a un'università che negli ultimi anni ha cercato con forza di abbandonare la reputazione acquisita come destinazione costosa per i ricchi. Alcuni si chiedono come e perché LeBlanc abbia scelto un taglio delle iscrizioni del 20% invece di un obiettivo più piccolo.

'Come possiamo recuperare le entrate perse?' ha chiesto Harald W. Griesshammer, professore associato di fisica. L'aumento delle tasse scolastiche, insieme a riduzioni degli aiuti finanziari, renderebbe l'università meno diversificata dal punto di vista razziale ed economico, ha affermato. 'Questa è l'immagine che GW ha combattuto.'

La storia continua sotto la pubblicità

Lezioni, tasse, vitto e alloggio quest'anno ammontano a più di $ 71.000. A partire dal prossimo anno, l'università sta abbandonando una politica di vecchia data di garantire agli studenti in entrata un tasso fisso di iscrizione fino alla laurea.

Il notiziario studentesco GW Hatchet ha scritto in an editoriale di questo mese che l'università deve spiegare come la nuova politica di tasse scolastiche influenzerà i potenziali studenti.

'Per molti studenti che considerano dove frequentare il college, il prezzo è il fattore determinante', ha affermato l'editoriale. 'Per le famiglie della classe media che potrebbero non avere diritto a molti aiuti finanziari, la prospettiva di un aumento costante delle tasse scolastiche per quattro anni potrebbe essere scoraggiante'.

Quello che GWU ha chiamato un piano per 'dimensioni giuste', divulgato il 9 luglio, ha sorpreso molti nell'istruzione superiore. Gli esperti affermano che non è insolito che una grande università scelga di ridursi, ma la portata della mossa di GWU era molto insolita.

La storia continua sotto la pubblicità

Tra circa 60 università private con un'elevata attività di ricerca, la maggior parte è rimasta stabile o è cresciuta dal 2013 al 2018. Solo pochi hanno perso fino a un decimo dei loro studenti universitari in quel periodo, mostrano i dati federali. Tra questi c'erano le università Emory, Catholic e Howard.

Le scuole di tutto il paese sono alle prese con un mercato volatile. Il Public Virginia Tech, con un'eccedenza a sorpresa di oltre 1.000 matricole, quest'estate ha trasformato gli hotel in dormitori improvvisati per farli entrare. Ma la Bucknell University privata in Pennsylvania, l'Ithaca College di New York e molti altri non hanno raggiunto gli obiettivi.

Il presidente di Bucknell John Bravman ha affermato che la sua scuola è stata colta alla sprovvista quando il consueto flusso di impegni di iscrizione si è prosciugato pochi giorni prima della scadenza del 1 maggio. 'Il rubinetto si è appena spento', ha detto questo mese in una riunione dei presidenti dei college a Washington.

La storia continua sotto la pubblicità

La carenza di studenti spesso rappresenta una minaccia esistenziale. 'La stragrande maggioranza dei college non si preoccupa della selettività', ha affermato Brian C. Rosenberg, presidente del Macalester College in Minnesota, durante l'incontro. 'Si preoccupano di riempire le loro classi.'

In mezzo a questa incertezza, gli analisti affermano che GWU potrebbe posizionarsi per resistere agli alti e bassi del mercato.

'Stanno facendo una scelta strategica da una posizione di forza, rispondendo alla domanda: 'Che dimensioni vogliamo essere?'', ha affermato Dennis M. Gephardt, analista di Moody's Investors Service, società di rating del credito obbligazionario. “Non lo fanno all'improvviso. Lo stanno facendo gradualmente'.

Fondata nel 1821, GWU ha ambizioni crescenti mentre si avvicina al suo bicentenario.

La storia continua sotto la pubblicità

Con circa 28.000 studenti – contando laureati, laureandi, online e programmi professionali – GWU è quasi il 50 percento più grande della Georgetown University. Il vicino gesuita, a poco più di un miglio di distanza, ha 19.000 studenti.

GWU è al 70° posto nell'elenco delle università nazionali di US News & World Report, insieme alle università Clemson e Texas A&M e all'Università del Minnesota. Il suo campus Foggy Bottom, un vivace centro accademico vicino al Dipartimento di Stato e alla Banca mondiale, rende GWU una calamita per studiosi di politica pubblica e scienze sociali. Sotto questo aspetto, assomiglia in qualche modo al profilo di Georgetown di alto rango.

Ma negli ultimi anni la GWU ha ampliato la sua presenza nel campo della scienza e dell'ingegneria per competere con centri di ricerca urbani privati ​​come la Boston University, la University of Southern California e l'Università di Miami, dove LeBlanc, un informatico, ha lavorato fino a quando la GWU non lo ha assunto nel 2017 .

La storia continua sotto la pubblicità

Allo stesso tempo, GWU ha cercato di attirare più studenti di colore e famiglie a reddito medio-basso. Nel 2015, l'università ha abbandonato un requisito per i punteggi ACT o SAT, diventando una delle università più importanti per il test opzionale. I funzionari hanno descritto il cambiamento come un modo per ampliare il raggio d'azione ai gruppi sottorappresentati.

Una scossa nelle ammissioni: l'U-Chicago elimina i requisiti per i test SAT/ACT

La quota di studenti universitari della GWU che sono ispanici è salita al 10% nell'autunno 2018, secondo i dati federali, rispetto al 7% di cinque anni prima. Ci sono stati anche modesti guadagni tra gli studenti asiatici americani, multirazziali e internazionali. La quota afroamericana è rimasta invariata al 7%.

La quota con un fabbisogno finanziario sufficiente per qualificarsi per le sovvenzioni federali Pell è stata di circa il 14% nel 2017-2018, poco cambiata rispetto agli ultimi anni.

La storia continua sotto la pubblicità

La nuova strategia di iscrizione è nata, ha detto LeBlanc, attraverso conversazioni su come vengono serviti gli studenti.

LeBlanc ha affermato di aver sentito ripetutamente da studenti ed ex studenti di corsi che si riempiono, alloggi che necessitano di ristrutturazione – in particolare Thurston Hall da 1.100 letti e nove piani – e servizi di base che non sono uniformi.

'Vogliamo essere preminenti', ha detto, 'e vogliamo essere preminenti non solo nell'esperienza della facoltà qui, ma nell'esperienza degli studenti qui, nell'esperienza degli alunni, nell'esperienza dei genitori. Lavoreremo su tutte queste cose. Quindi, quando vedo qualcosa che non è all'altezza dello standard preminente, penso che dovremmo aggiustarlo'.

La correzione, ha detto, deve includere un numero inferiore di studenti universitari. Ha citato un'università notoriamente esclusiva per sottolineare il punto. 'Harvard è nel settore della qualità', ha detto LeBlanc. “Non sono nel business della quantità. Anche GW dovrebbe occuparsi di qualità'.

Sarah Roach, caporedattore del GW Hatchet, ha affermato di aver sentito lamentele occasionali degli studenti sui ritardi del servizio presso il centro sanitario studentesco o l'ufficio per gli aiuti finanziari. L'anno scorso, ha ricordato, una classe di matricole più numerosa del previsto ha costretto a una corsa all'edilizia abitativa. Ma Roach, 20 anni, una giovane del Massachusetts, ha affermato di non aver osservato una grande rivolta sui servizi universitari. Molti studenti sembrano più animati, ha detto, sul fatto che l'università debba cambiare il suo soprannome atletico - i coloniali - piuttosto che debba diventare più piccola. 'Non ho sentito conversazioni sulla riduzione delle iscrizioni', ha detto.

I dati federali mostrano che l'università aveva circa 12.500 studenti universitari lo scorso autunno, il 21 percento in più rispetto a cinque anni prima. Ma queste cifre includono gli studenti online e quelli di un campus scientifico e tecnologico ad Ashburn, in Virginia, sede di una scuola per infermieri.

Per il taglio delle iscrizioni, LeBlanc si sta concentrando sui campus di Foggy Bottom e Mount Vernon che servono circa 10.500 studenti universitari nel distretto. Ha detto che vuole portare il totale a 8.400.

Negli ultimi cinque anni, ha affermato LeBlanc, l'università ha aggiunto circa 1.000 studenti universitari attraverso una fusione con un college d'arte locale, una migliore fidelizzazione degli studenti e una spinta alle entrate per compensare un calo temporaneo delle iscrizioni ai laureati. Ora, vuole ridurre il doppio di quel numero, espandendo anche la quota di chi si specializza nei campi della scienza, della tecnologia, dell'ingegneria e della matematica. Circa il 19% di major in quei campi (spesso come double major); L'obiettivo di LeBlanc è il 30%.

Sylvia Marotta-Walters, una psicologa consulente che presiede il comitato esecutivo del Senato della Facoltà, ha affermato che è 'una mossa intelligente per creare la comunità che desideri intenzionalmente piuttosto che permetterle di crescere senza uno scopo in mente'.

Altri temono che i cambiamenti rimodelleranno una scuola che dipende dalle entrate delle tasse scolastiche.

'Molti di noi sono nervosi, specialmente quelli di noi nelle discipline umanistiche', ha detto Katrin Schultheiss, che presiede il dipartimento di storia. Ha detto che la facoltà è favorevole al taglio delle iscrizioni, se ciò significa classi più piccole e un migliore servizio agli studenti. Ma ha detto che il piano per un taglio del 20 percento potrebbe incidere profondamente sulle entrate. Ridurre gli aiuti finanziari in modo significativo, ha detto, 'avrebbe un effetto terribile sul corpo studentesco'.

Steven Knapp, il predecessore di LeBlanc, che rimane nella facoltà, ha cercato durante il suo decennio come presidente di rendere GWU più accessibile a una gamma più ampia di studenti.

'Il mio successore è nella posizione migliore per dire come la sua amministrazione prevede di pagare per una riduzione delle iscrizioni agli studenti universitari', ha detto Knapp, 'ma confido che continui a condividere l'impegno per la diversità, l'accessibilità e il successo degli studenti che hanno guidato i nostri sforzi durante gli anni della mia amministrazione”.

Circa la metà degli studenti GWU riceve aiuti per soddisfare le esigenze finanziarie. Altri ricevono borse di studio di merito che non sono legate al patrimonio o al reddito della famiglia. In media, queste sovvenzioni e borse di studio forniscono uno sconto di circa il 42 percento dal prezzo dell'adesivo per le tasse universitarie e le tasse. LeBlanc ha indicato che sta considerando una riduzione di tale tasso di sconto. 'Una delle variabili che dovremmo esaminare', ha detto.

LeBlanc ha respinto un suggerimento che il suo motivo sia quello di progettare una scalata nelle classifiche nazionali.

'Siamo in una posizione in cui abbiamo il lusso del tempo per pensare attentamente a che tipo di università vogliamo essere', ha detto. “Non stiamo rispondendo a una crisi esterna in cui da un giorno all'altro tutte le applicazioni a livello nazionale sono crollate. Non stiamo rispondendo a nient'altro che al nostro desiderio di essere migliori e di offrire un'esperienza migliore ai nostri studenti'.