Il piano pandemico di primavera di Harvard potrebbe raddoppiare il numero di studenti universitari nel campus

Il piano pandemico di primavera di Harvard potrebbe raddoppiare il numero di studenti universitari nel campus

L'Università di Harvard prevede di invitare circa 3.100 studenti universitari nel suo campus in Massachusetts per il semestre primaverile, circa il doppio del numero che ha vissuto lì questo autunno sotto gli straordinari limiti di salute pubblica legati alla pandemia di coronavirus.

Secondo un piano pubblicato martedì pomeriggio, tutti gli anziani avrebbero avuto la priorità per l'alloggio, così come i giovani iscritti in autunno e alcuni altri gruppi con circostanze speciali. Tra questi ci sono studenti che vivono in fusi orari di quattro o più ore rimossi dall'ora orientale.

Questo autunno, circa 1.500 studenti vivevano nel campus di Cambridge, per lo più matricole. Tutti i corsi universitari di Harvard vengono insegnati a distanza durante l'anno scolastico.

Una pausa dalle lezioni, campus semivuoti e kit per i test a casa: altri college di alto livello annunciano piani autunnali

In tempi normali, Harvard avrebbe ospitato poco più di 6.600 studenti universitari. Quest'anno l'università sta limitando la sua densità abitativa, consentendo non più di uno studente per camera da letto, nel tentativo di prevenire la diffusione del nuovo coronavirus. Inoltre, esegue spesso test su coloro che vivono nel campus per rilevare possibili focolai.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Funzionari universitari hanno affermato che il test ha rilevato 38 casi di virus positivi questo semestre tra studenti e altri che vivono nel campus, molto meno di quanto previsto.

'Un singolo caso positivo è di troppo', hanno scritto il presidente di Harvard Lawrence Bacow e altri leader in un messaggio alla comunità. “Tuttavia, siamo molto incoraggiati da questo risultato e grati agli studenti della nostra comunità universitaria questo autunno che meritano un enorme credito per questo. Con vigilanza e determinazione, hanno abbracciato i protocolli di salute pubblica di Harvard e hanno messo la sicurezza della comunità al primo posto”.

La nota di Bacow ha riconosciuto che molti studenti, specialmente quelli al secondo anno, rimarranno delusi. 'Sappiamo che questa notizia sarà particolarmente difficile per gli studenti del secondo anno e le loro famiglie mentre affrontano la realtà di un intero anno accademico lontano dal campus', ha scritto il presidente di Harvard. Condividiamo la loro delusione e non vediamo l'ora di riportare gli studenti del secondo anno e la nostra intera comunità studentesca il prima possibile'.

La scorsa settimana, la Princeton University ha annunciato che avrebbe invitato tutti gli studenti universitari iscritti al suo campus nel New Jersey nel semestre primaverile. I piani abitativi questo autunno nella Ivy League e altrove sono variati notevolmente poiché le scuole decidono quanti studenti possono ospitare.