Hogan firma 577 milioni di dollari per i college e le università storicamente neri del Maryland

Hogan firma 577 milioni di dollari per i college e le università storicamente neri del Maryland

Il Maryland è più vicino a risolvere una lunga battaglia legale sul finanziamento iniquo dei quattro college e università storicamente neri dello stato dopo che il governatore Larry Hogan (R) ha firmato mercoledì la legislazione per fornire $ 577 milioni in un decennio alle scuole.

Il legislazione , che l'Assemblea generale del Maryland ha approvato la scorsa settimana, finanzierebbe borse di studio, facoltà, programmi accademici e marketing presso la Morgan State University, la Coppin State University, la Bowie State University e la University of Maryland Eastern Shore.

Il Maryland è ancora alle prese con un'istruzione superiore separata ma uguale

Lo stato deve ora finalizzare un accordo transattivo entro giugno con la Coalition for Equity and Excellence in Maryland Higher Education, un gruppo di laureati delle istituzioni storicamente nere che hanno fatto causa allo stato nel 2006.

La storia continua sotto la pubblicità

'Finalmente siamo arrivati ​​a questo giorno', ha detto la portavoce della Maryland House Adrienne A. Jones (D-Baltimore County) alla folla riunita per la firma del disegno di legge a Bowie State. La folla, composta da rettori universitari, ex studenti e avvocati, ha applaudito.

Jones, la prima donna di colore a fungere da oratore e madre e sorella dei laureati HBCU, ha affermato di aspettarsi che l'accordo venga finalizzato questa primavera.

La decisione di firmare il provvedimento è un capovolgimento per Hogan, che in passato ha respinto l'accordo da oltre mezzo miliardo di dollari proposto dalla coalizione.

Nel 2019, il governatore ha offerto un terzo dell'importo e l'ha descritto come l'offerta 'finale' dello stato. L'anno scorso ha posto il veto a un simile disegno di legge HBCU, definendolo troppo costoso in quanto lo stato ha affrontato le ricadute economiche della pandemia di coronavirus.

La storia continua sotto la pubblicità

Mercoledì, Hogan ha affermato che l'emanazione del disegno di legge consentirà alle quattro università di fare 'un passo avanti senza precedenti'.

Nonostante il suo precedente veto e le sue offerte, ha affermato che la sua amministrazione è sempre stata impegnata ad affrontare le disuguaglianze sistemiche nelle università, aggiungendo che lo stato ha donato più di 2 miliardi di dollari alle scuole da quando è diventato governatore.

'Questa legislazione che stiamo firmando in legge qui oggi fornirà investimenti ancora più critici per tutte queste istituzioni', ha affermato.

I legislatori che hanno a lungo spinto per un accordo accreditano la difesa della coalizione, studenti, dirigenti universitari, avvocati pro bono e altri per la causa che si avvicina alla fine.

La storia continua sotto la pubblicità

Michael D. Jones, l'avvocato capo della coalizione, ha dichiarato di essere ansioso di impegnarsi con il procuratore generale del Maryland Brian E. Frosh (D) per finalizzare l'accordo prima della scadenza fissata dalla legislazione.

'C'è ancora un po' di lavoro da fare', ha detto Jones, un partner della società Kirkland & Ellis, che lavora al caso pro bono dal 2009. 'Non prevedo alcuna difficoltà, ma dobbiamo arriva subito».

Nella sua causa, la coalizione ha affermato che lo stato ha danneggiato l'iscrizione degli HBCU consentendo ad altri college statali di duplicare i programmi che un tempo attiravano un corpo studentesco diversificato nelle loro scuole.

I negoziati tra lo stato e la coalizione si sono bloccati dopo diversi cicli di mediazione ordinata dal tribunale. La coalizione ha lanciato una campagna pubblica nel 2019 per sensibilizzare il caso e ha cercato l'aiuto dei legislatori.

La storia continua sotto la pubblicità

'Si tratta di potere popolare', ha affermato il senatore di stato Charles E. Sydnor III (D-Baltimore County), che ha sponsorizzato il disegno di legge del Senato. 'Ed è finalmente un riconoscimento che lo stato si è impegnato in un'attività che non avrebbe dovuto svolgere'.

Hogan pone il veto al piano educativo, denaro HBCU, citando la crisi economica del coronavirus

Sydnor e Jones hanno reintrodotto la legislazione all'inizio di quest'anno e hanno invitato lo stato a utilizzare parte dei proventi di un accordo sul tabacco.

A partire dall'anno fiscale 2023, lo stato fornirà $ 57,7 milioni all'anno da dividere tra le quattro università in base alle iscrizioni degli studenti. Morgan State riceverà $ 24 milioni nel primo anno, Bowie State $ 16,8 milioni, Eastern Shore $ 9,7 milioni e Coppin State $ 9 milioni.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Questo è un momento storico e un'opportunità unica per correggere decenni di precedenti disuguaglianze sostenute dallo stato non rintracciabili e rintracciabili', ha dichiarato il presidente dello stato di Coppin Anthony L. Jenkins in una nota. 'Inizieremo immediatamente a lavorare con tutte le parti interessate per attuare disposizioni che consentiranno a Coppin State di ... continuare a fornire un'istruzione superiore di qualità'.

Il finanziamento è considerato integrativo e non destinato a soppiantare gli stanziamenti statali. Il sistema universitario del Maryland lavorerà anche con le quattro università per creare programmi online, mentre la Maryland Higher Education Commission rivaluterà il suo processo per l'approvazione di nuovi programmi accademici.

'Questa infusione di denaro ci consentirà di mettere in atto nuovi corsi di laurea accademici molto richiesti che sono in linea con il lavoro del futuro', ha affermato David Wilson, presidente di Morgan State. 'Morgan è pronto a trasferirsi dal secondo piano della casa di ricerca all'attico'.

Morgan e le altre HBCU dello stato hanno beneficiato dell'ondata di donazioni filantropiche dopo che la morte di George Floyd ha scatenato proteste nazionali contro la brutalità della polizia e la disuguaglianza razziale. L'effusione del sostegno finanziario è stato un cambiamento positivo per le istituzioni che sono state regolarmente ignorate dai grandi donatori.

L'ex studente promette ulteriori 15 milioni di dollari a Morgan State, un regalo storico per le HBCU

Ma i sostenitori delle scuole affermano che le disparità create dalla politica pubblica richiedono soluzioni di politica pubblica. Sperano che la nuova legge del Maryland rappresenti un cambiamento epocale nel modo in cui lo stato considera le istituzioni nate dalla segregazione legale e mai completamente integrate nel sistema di istruzione superiore dello stato.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Stato e autorità federali hanno documentato il trattamento iniquo dei quattro atenei nel corso degli anni. Il Maryland ha riversato risorse negli altri college pubblici ignorando le richieste di investimento in strutture e programmi accademici che potrebbero attrarre e trattenere studenti e docenti.

Earl S. Richardson, presidente della Morgan State dal 1984 al 2010, ha ricordato gli anni trascorsi a supplicare lo stato per le risorse riversate su altre università pubbliche di ricerca. Anche se Morgan State ha lucidato la sua reputazione nazionale nelle scienze, ha affermato che il sostegno non si è mai materializzato completamente.

'Abbiamo provato a persuadere, fare pressioni, scendere a compromessi ... esibendoci solo per sentirci dire di attenerci al tuo lavoro a maglia', ha detto Richardson. “Questa causa non è nata per rabbia o malizia. È stato un disperato atto di ultima istanza”.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Una decisione del 2005 della Commissione per l'istruzione superiore del Maryland di approvare un programma MBA congiunto tra l'Università di Baltimora e la Towson University ha avviato la causa della coalizione. Morgan State ha affermato che l'accordo distoglierà gli studenti bianchi dal suo programma MBA, che aveva registrato l'iscrizione costante di studenti bianchi prima che l'Università di Baltimora iniziasse il proprio negli anni '70.

Il titolo congiunto è stato scartato, ma è stato emblematico dell'eredità duratura della segregazione nel sistema di istruzione superiore del Maryland, ha affermato David Burton, presidente della Morgan State's Class del 1967 che ha contribuito a formare la coalizione.

Nelle scuole storicamente nere di Md., la ricerca dell'equità senza rinunciare all'identità

'Towson non era nemmeno la metà delle dimensioni di Morgan quando ero lì, ma aveva superato Morgan in dimensioni, dimensioni e corpo studentesco', ha detto. “Era uno dei tanti esempi di come lo stato avesse sistematicamente minato la competitività dei suoi HBCU”.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La coalizione ha scoperto che tradizionalmente le università pubbliche bianche del Maryland avevano 122 programmi accademici che non sono duplicati da nessuna parte all'interno del sistema statale. Storicamente le scuole statali nere avevano solo 11 di queste offerte.

In effetti, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Catherine C. Blake ha raccomandato alle parti di avviare una mediazione nel 2013 per porre rimedio a quella che ha definito una 'vergognosa storia di segregazione de jure' e 'pratiche di duplicazione non necessaria dei programmi che continuano ad avere effetti segregativi'.

I leader del Maryland nel corso degli anni hanno riconosciuto la travagliata storia della segregazione nello stato nell'istruzione superiore, ma hanno sostenuto che un maggiore sostegno finanziario alle quattro università ha ampiamente risolto il problema. I sostenitori delle HBCU affermano che stabilire la parità all'interno del sistema universitario pubblico richiede maggiori investimenti.

'Abbiamo combattuto per molto tempo', ha detto Joan Carter Conway, un ex senatore di Baltimora City che ha promosso la legislazione dopo che il programma MBA presso Morgan State è stato duplicato. 'Voglio solo che le cose si appianino e che otteniamo la nostra quota adeguata e otteniamo ciò che ci è dovuto'.

Il Maryland è uno dei numerosi stati che sono stati costretti a espiare le disparità nell'istruzione superiore pubblica. L'Alabama nel 2006 ha accettato di pagare 600 milioni di dollari per un piano trentennale di ristrutturazione del campus per le sue due istituzioni pubbliche storicamente nere. Quattro anni prima, un tribunale distrettuale degli Stati Uniti aveva ordinato al Mississippi di spendere più di 500 milioni di dollari per i suoi tre college storicamente neri.

In molti di questi casi, i legislatori statali hanno svolto un ruolo cruciale nel raggiungimento delle risoluzioni, proprio come nel Maryland.

'Questa è una grande vittoria per il Maryland Legislativo Black Caucus e l'oratore e la sua agenda nera', ha detto Del. Darryl Barnes (D-Prince George's), il presidente del Black Caucus. “È quello che tutti volevano? No. Ma credo che fornirà il capitale necessario a quegli HBCU per aiutare con la programmazione, il reclutamento e la facoltà. E questa è una grande vittoria per loro'.