Il presidente di Howard afferma che l'occupazione di due settimane del centro studentesco 'deve finire'

Il presidente di Howard afferma che l'occupazione di due settimane del centro studentesco 'deve finire'

Nel suo primo messaggio pubblico rivolto alle proteste della Howard University per gli alloggi e la rappresentanza studentesca, martedì il presidente della scuola ha invitato gli studenti a cessare l'occupazione del centro studentesco del campus, una manifestazione che sta entrando nella sua terza settimana.

“Potrebbero esserci aree in cui siamo d'accordo di non essere d'accordo. Questa è la natura di una comunità vivace', il presidente Wayne A.I. Federico ha scritto in una missiva agli studenti. 'Tuttavia, l'orgogliosa tradizione della protesta studentesca della Howard University non è mai stata - e non potrà mai essere - invocata come giustificazione per tattiche che danneggiano i nostri studenti'.

Circa 50 studenti hanno occupato il Blackburn University Center dalla notte del 12 ottobre, e altre dozzine hanno piantato le tende fuori, hanno detto i manifestanti. Secondo Frederick, stanno bloccando l'accesso a servizi importanti. 'L'occupazione del centro di Blackburn deve finire', ha detto martedì.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'edificio ospita la più grande caffetteria del campus, oltre a servizi come l'ufficio della vita e delle attività studentesche. L'università ha dovuto trasferire un sito di test del coronavirus dall'edificio, un punto centrale del campus, alla Louis Stokes Health Sciences Library, ha detto il portavoce dell'università Frank Tramble.

Durante la settimana annuale di celebrazioni alla Howard University, le proteste studentesche prendono slancio

'C'è una netta differenza tra la protesta pacifica e la libertà di espressione e l'occupazione di un edificio universitario che impedisce le operazioni e l'accesso ai servizi essenziali e crea rischi per la salute e la sicurezza', ha scritto Frederick.

Ma dopo due settimane di proteste e poca interazione con il loro presidente, alcuni studenti sono rimasti diffidenti nei confronti dell'amministrazione.

La storia continua sotto la pubblicità

“Era triste”, ha detto della lettera del presidente Folasade Fashina, un anziano che vive fuori dal campus ma ha partecipato alle proteste. “Riecheggia molti dei sentimenti che c'erano nelle e-mail precedenti, per quanto riguarda il tentativo di far sembrare che questa protesta sia diversa da quelle del passato. Preferiscono attaccare la credibilità [degli studenti] piuttosto che fare il loro lavoro'.

I manifestanti hanno delineato quattro richieste fondamentali: un municipio di persona con Frederick e altri funzionari entro la fine del mese; la reintegrazione permanente di posizioni di studenti, ex studenti e docenti affiliati che vengono rimossi dal consiglio di amministrazione della scuola; un incontro con i vertici universitari sull'abitare; e l'immunità legale, disciplinare e accademica per i manifestanti.

In un recente incontro con gli studenti, Frederick ha accettato di programmare il tempo per discutere i piani abitativi e martedì ha dichiarato di essersi 'impegnato ad ampliare gli incontri regolari con i leader degli studenti'. Ha aggiunto che i funzionari universitari si sono incontrati con i manifestanti per determinare un percorso da seguire, anche se non era chiaro cosa comportasse quel piano. Gli studenti sostengono che occuperanno Blackburn fino a quando le loro richieste non saranno soddisfatte.

Gli studenti della Howard University occupano l'edificio del campus durante una protesta di un giorno, si scontrano con i funzionari

Molte delle preoccupazioni dei manifestanti ruotano attorno agli alloggi universitari, in cui diversi studenti hanno affermato di aver riscontrato muffe, inondazioni, topi e altri problemi.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Frederick ha affermato che i problemi relativi alle strutture non erano diffusi e che 'la stragrande maggioranza dei nostri studenti vive comodamente nelle proprie stanze'. Più di 5.100 studenti vivono in alloggi universitari e ci sono state 38 segnalazioni di problemi di muffa, ha detto Tramble. Trentuno di questi casi, ha detto, sono stati sanati.

Durante la prima settimana delle proteste, i funzionari universitari hanno affermato che gli studenti che trovano muffa nelle loro stanze potrebbero essere trasferiti e nei giorni successivi hanno incoraggiato gli studenti a segnalare eventuali problemi all'università. I funzionari stanno anche andando porta a porta per indagare su questioni non segnalate, ha detto Frederick.

Ma alcuni studenti rimangono scettici. La matricola Autumn Hester ha detto di aver segnalato all'università la crescita della muffa nella sua stanza del dormitorio e di volere un alloggio diverso, ma deve ancora essere riassegnato. Ha definito la lettera di Frederick 'frustrante'.

'Nel momento in cui partiamo, perdiamo la leva', ha detto Hester. 'Restiamo fermi, non importa quello che dice'.