Il ritorno a casa di Howard è una riunione di famiglia. In un anno di perdite e proteste, riunirsi sembra più urgente.

Il ritorno a casa di Howard è una riunione di famiglia. In un anno di perdite e proteste, riunirsi sembra più urgente.

Il ritorno a casa alla Howard University è molte cose. C'è una partita di calcio, sì, ma gli ex studenti dicono che l'evento annuale è molto di più.

È un pellegrinaggio, tornare agli eventi anno dopo anno e non stancarsi mai di vedere i tuoi compagni di classe diventare più grigi. Sono i ricordi fatti scattando foto allo Yardfest in attesa dell'inizio del concerto. È afferrare le spalle di uno sconosciuto per festeggiare e fare surf.

'È una bellissima esperienza', ha detto Nwaji Jibunoh, che si è laureato alla Howard nel 2001 con una laurea in gestione aziendale, 'avere a che fare con alcune delle persone di colore più belle del mondo'.

Il ritorno a casa attira ogni anno migliaia di genitori, studenti, ex studenti, amici e professori Howard nel campus nel nord-ovest di Washington. Anche gli studenti delle scuole vicine e dei vicini college e università storicamente neri partecipano, desiderosi di avere un assaggio di una delle celebrazioni più popolari del paese.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'evento di quest'anno, come l'anno scolastico e tutto il resto, sarà molto diverso. Impossibile incontrarsi di persona a causa della pandemia, l'università ha organizzato un ardesia di eventi digitali, tra cui uno Yardfest virtuale e un concerto gospel questo fine settimana, per riunire la comunità attraverso i loro schermi.

È un sacrificio necessario, ha affermato il presidente dell'università Wayne A.I. Federico, per proteggere la comunità da un potenziale evento superdiffusore.

Ma per alcune persone, ciò che si è perso quest'anno sembra più grande. Il ritorno a casa, una massiccia celebrazione dell'oscurità che si estende oltre un singolo campus, è anche un balsamo - a quasi otto mesi di profonda perdita e un'estate di proteste di violenza contro i neri.

La storia continua sotto la pubblicità

E, in un anno in cui uno dei membri di Howard, il senatore Kamala D. Harris, è diventato il primo allievo della HBCU a essere scelto per un biglietto presidenziale del grande partito, molti non vedevano l'ora di partecipare alla borsa di studio faccia a faccia.

'Il ritorno a casa significa tornare a casa, come si dice, e questo significa tornare in un posto sicuro e che ti ha dato così tanto', ha detto Frederick. 'Quest'anno dobbiamo riconoscere che quel luogo è dentro di noi e non abbiamo necessariamente bisogno di uno spazio fisico'.

'Uno dei più grandi eventi'

Le tradizioni del ritorno a casa a Howard sono iniziate con una rivalità sportiva. Schiere di studenti si sono radunate quasi ogni autunno, a partire dalla fine del XIX secolo, per l''Original Negro Gridiron Classic' tra Howard e Lincoln University, un HBCU nel sud-est della Pennsylvania.

La storia continua sotto la pubblicità

Fu uno degli eventi sportivi e sociali più importanti per gli studenti del college neri, dichiarò l'Hilltop, il giornale del campus di Howard, nel 1924. “Quello che il gioco Harvard-Yale e la lotta tra esercito e marina sono per i bianchi americani, il classico è per i negri”, riportava il giornale.

Fin dal suo primo ritorno a casa ufficiale quell'anno, studenti ed ex studenti erano determinati a rendere l'occasione 'uno dei più grandi eventi dell'anno scolastico'. Nel corso degli anni, hanno aggiunto più eventi: brunch, sfilate di moda, concerti e spettacoli di fratellanza e sorellanza.

Jean C. Tapscott partecipa al brunch degli alumni da quasi 30 anni. L'evento includeva una sfilata di moda. Due anni fa, è stato sostituito da uno spettacolo jazz, ha detto Tapscott.

La storia continua sotto la pubblicità

'È un'opportunità per i laureati, o anche per i più giovani, di tornare e avere un'amicizia e anche parlare di quello che è successo nelle loro vite', ha detto Tapscott, che si è laureato nel 1963 con una laurea in sociologia e poi è rimasto per altri due anni per guadagnare il suo master in assistenza sociale.

E poi c'è Showtime. La banda musicale di Howard, con le sue leggendarie interpretazioni in ottone degli ultimi successi e coreografie, è una grande attrazione come quasi tutti gli eventi della scaletta di una settimana.

Senior Kayla Lennon è la terza generazione della sua famiglia a frequentare un HBCU. Cresciuta a Cincinnati, non ha mai frequentato il ritorno a casa all'università dei suoi genitori, Spelman College di Atlanta e North Carolina A&T State University di Greensboro.

I festeggiamenti a Howard, dove la nonna di Lennon è un'allieva, hanno superato le sue aspettative. Era così innamorata quando ha visto la banda musicale del suo primo anno che ha provato come studente del secondo anno.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ora nel suo terzo anno con Showtime, Lennon non vedeva l'ora di suonare il suo clarinetto un'ultima volta a Homecoming. E lo farà, ma non davanti a un pubblico dal vivo.

La band sta ospitando un evento virtuale sabato con gli ex studenti per raccogliere fondi per le nuove divise.

'Le persone sono eccitate, tristi e desiderose di vivere l'esperienza di stare insieme', ha detto Lennon, che studia scienze politiche e sociologia.'Ma stiamo mettendo insieme una serie di video e ringraziamenti su questo ritorno a casa e sui precedenti.Cerchiamo di mantenere la tradizione».

Portare le tradizioni online

Charlie Lewis, presidente dell'associazione degli ex studenti dell'università, è tornato alla 'Mecca' - il nome che la comunità ha dato a Howard - quasi ogni anno da quando si è laureato nel 1989.

La storia continua sotto la pubblicità

'Ogni volta che torno, sono sempre alla ricerca di piccoli bisonti', ha detto Lewis, riferendosi ai figli adolescenti degli ex alunni o, ai suoi occhi, dei futuri studenti Howard.

Howard ha introdotto Lewis alla vita fuori dalla sua piccola città natale in Georgia, ha detto. È entrato a far parte di 'tutto ciò che puoi nominare' quando è arrivato al campus: il club dell'annuario, il governo studentesco, i club finanziari.'Mi ha esposto al mondo, proprio lì nel campus', ha detto. 'Mi sembrava di essere a casa.'

Il ritorno a casa è un'occasione per celebrare quelle esperienze, ha detto.

'Anche se quest'anno non saremo in Yard, vivremo una meravigliosa esperienza virtuale', ha detto Lewis. 'Non sarà lo stesso, ma saremo comunque in grado di stare insieme'.

La storia continua sotto la pubblicità

I partecipanti al ritorno a casa di quest'anno si stanno radunando sul tema della difesa, un concetto ispirato da un'estate di disordini sociali e destinato a stimolare conversazioni sulla giustizia razziale, ha affermato Frederick, il presidente dell'università.

I funzionari hanno organizzato eventi, tra cui una conferenza nazionale per amplificare il lavoro sulla giustizia sociale e razziale, un ricevimento per celebrare l'attivismo LGBTQ+ e un omaggio all'attore e allievo Chadwick Boseman, morto ad agostodopo una lunga battaglia contro il cancro al colon. Il eventi in streaming sono aperti al pubblico.

Spencer Kelly, un anziano che studia economia internazionale, è molto entusiasta del concerto gospel di domenica. Prendere le armonie di persona sarebbe stato l'ideale, ma sospetta che l'esperienza virtuale sarà altrettanto commovente.

La storia continua sotto la pubblicità

'Ero schiacciato dal fatto che non potessimo vivere il ritorno a casa di persona, ma così tanto è fuori dal nostro controllo a causa della pandemia', ha detto Kelly, originario del New Jersey. 'Sono felice che la mia università abbia trovato un modo per mantenere viva l'eccitazione e l'energia e non decidere di annullare completamente il ritorno a casa'.

L'università tenterà anche di ricreare Yardfest, tradizionalmente un festival e un concerto nell'iconico Yard dell'università. Con i suoi tratti erbosi e i sentieri che si incrociano, The Yard è il luogo in cui le confraternite e le confraternite storicamente greche nere onorano le loro organizzazioni e cantano canzoni durante il ritorno a casa.

'È davvero l'epicentro culturale dell'università', ha detto Taylor Jones, che si è laureato a maggio con una laurea in storia.

'Quando guardo le vecchie foto degli studenti di Howard negli anni '30 e '40 e sono a Yard, sembra quasi esattamente come ora', ha detto Jones. 'È surreale pensare che sto attraversando lo stesso cortile che ha attraversato Toni Morrison.'

Kamala D. Harris è cresciuta in un mondo prevalentemente bianco. Poi è andata a un'università nera in una città nera.

Il posto è anche speciale per gli ex studenti come Jibunoh, che ha visto Jay-Z esibirsi allo Yardfest nei primi anni 2000. Maleke Glee, laureata nel 2016 e consulente d'arte, ricorda di aver incontrato uno dei suoi artisti preferiti, Trina, nello stesso punto. Kanye West ha fatto un'apparizione a sorpresa l'anno scorso.

La scuola ha promesso di portare 'artisti e intrattenitori di alto livello che riflettono la diaspora di Howard' per il Yardfest il sabato . L'attore Omari Hardwick ospiterà i festeggiamenti.

'Abbiamo sempre celebrità che arrivano al ritorno a casa', ha detto Glee. 'Tutti vengono al ritorno a casa di Howard.'

Per la professoressa associata Jennifer Thomas, il ritorno a casa è sempre stato l'evento imperdibile dell'anno scolastico. E la sua connessione è più profonda di molte altre. Da junior nel 1987, Thomas ha regnato sugli eventi come Miss Howard, l'equivalente della regina del ritorno a casa.

Ma “diciamo Miss Howard e Mr. Howard perché rappresenta l'istituzione e perché siamo qui. E l'ho preso molto sul serio all'epoca e lo faccio ancora adesso', ha detto Thomas, che insegna giornalismo televisivo nella sua alma mater dal 2013.

Il ritorno a casa, per Thomas, è sempre stata un'occasione per riconnettersi allo Yard con le sue sorelle della confraternita Alpha Kappa Alpha, mangiare ottimo cibo e partecipare ai concerti di grandi nomi. L'evento è anche un'opportunità per fare rete, guardare al futuro e assaporare l'essere in un mare di coorti di talento.

'È meraviglioso venire a vedere questo mosaico di diverse sfumature di marrone che ci sono e che stanno tutti facendo cose incredibili', ha detto.

Thomas è ispirato dagli sforzi compiuti da studenti ed ex studenti per connettersi tra loro in happy hour virtuali e panel su argomenti come il voto e l'impatto disparato del covid-19 sui neri americani.

E anche se l'evento di quest'anno è virtuale, Thomas non se ne andrà a mani vuote: ha già acquistato due magliette Homecoming 2020.

'Essere qui mi ha cambiato la vita'

Il ritorno a casa di Howard non è l'unico ad essere virtuale quest'anno. Anche i laureati delle vicine HBCU, tra cui la Morgan State University di Baltimora e l'Università del Distretto di Columbia, festeggeranno online.

'Ci è voluto molto per prendere la decisione di non tornare a casa', ha detto David Wilson, presidente di Morgan State. Per gli studenti attuali ed ex, il loro HBCU è il luogo 'non devi mai chiederti, 'Appartengo davvero a questo posto?' Tutti arrivano e si riconnettono al luogo che attribuiscono il loro successo. È un fine settimana molto speciale”.

Rachel Howell, presidente della Howard University Student Association, afferma che il ritorno a casa è sempre stato 'un momento per riflettere su tutta la grandezza che è accaduta all'università'.Cresciuta ad Alpharetta, in Georgia, una città che Howell descrive come molto conservatrice e molto bianca, non si è mai sentita come se appartenesse. Howell ha detto che è sempre stata l'unica persona di colore nella maggior parte delle sue classi, quindi la sua università è diventata un rifugio.

'Quando si tratta di tornare a casa, mi innamoro di nuovo della mia università', ha detto Howell, un anziano che studia scienze politiche e filosofia. 'Essere qui mi ha cambiato la vita'.

Howell e l'associazione studentesca useranno questo ritorno a casa per registrare gli elettori. Stanno anche radunando ex studenti e studenti sui social media per andare alle urne o inviare le loro schede.

Nel frattempo, Jibunoh cercherà di mantenere intatte le sue tradizioni, fin dalla sua casa a Lagos, in Nigeria. Questo fine settimana, ha in programma di versarsi un drink e riconnettersi con gli amici mentre si sintonizza su alcuni degli eventi virtuali.

Jibunoh sa che questo ritorno a casa non sarà lo stesso. Ma questo non cambierà il suo significato.

'Penso che evocherà ancora alcune emozioni', ha detto, connettendosi con 'individui che hanno scelto di far parte della tua vita fino alla morte'.