Dentro i drammi all'UNC-Chapel Hill: consigli, politica di parte e l'ammiraglia

Dentro i drammi all'UNC-Chapel Hill: consigli, politica di parte e l'ammiraglia

CHAPEL HILL, N.C. — Il sipario sembra non calare mai sul dramma qui a casa dei Tar Heels della University of North Carolina.

Dal rovesciamento della statua confederata 'Silent Sam' una notte d'estate nel 2018, alla riapertura mal riuscita delle aule l'anno scorso durante la pandemia di coronavirus, alla debacle del reclutamento che si è conclusa con il rifiuto della premiata giornalista Nikole Hannah-Jones di un lavoro in facoltà dopo una votazione a lungo ritardata per assegnare il suo mandato, Chapel Hill si è rivelata una tappa duratura del teatro politico nell'istruzione superiore.

La trama che attraversa tutti quegli episodi - e ancora più in divenire - è il controllo di una prestigiosa università pubblica in uno stato con profonde divisioni partigiane. Ora, si sta intensificando il dibattito sul potere che i leader legislativi repubblicani esercitano all'UNC-Chapel Hill attraverso le nomine al suo consiglio di fondazione e al consiglio dei governatori del sistema universitario statale. Una parte dice di voler riportare l'ordine all'ammiraglia; l'altro teme la microgestione con un'agenda di destra. È uno degli esempi più acuti delle guerre culturali dei campus che divampano in tutto il paese.

I college sono divisi sui mandati del vaccino contro il coronavirus

I leader democratici, incluso il governatore Roy Cooper, sono esclusi dalle nomine del consiglio in un quadro giuridico che non si trova nella maggior parte degli stati. La facoltà e alcuni importanti ex studenti ed ex amministratori stanno unendo le forze per promuovere una revisione in un'iniziativa che chiamano Coalition for Carolina.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Il sistema di governance nel nostro sistema universitario è rotto e dobbiamo ripararlo prima che si verifichino danni a lungo termine', ha affermato Cooper. Il governatore ha detto di aver chiamato Hannah-Jones due volte a maggio e giugno per esprimerle sostegno durante la sua battaglia per il mandato. Il futuro dell'ammiraglia è personale per lui, ha affermato Cooper, due volte laureato a Chapel Hill.

'Ora è il momento di fare un passo indietro e esaminare i modi in cui vengono nominati gli amministratori fiduciari e i membri del Consiglio dei governatori', ha affermato. “Dobbiamo ampliare lo spettro di persone ed entità che dovrebbero nominare quei consigli”.

Nella maggior parte degli stati, il governatore aiuta a formare i consigli che sovrintendono alle università pubbliche di punta. Gli incaricati governativi controllano quei consigli nel Maryland, in Virginia e in molti altri stati. Molte legislature hanno il potere di confermare le nomine o di occupare direttamente determinati posti del consiglio, ma poche dominano il processo.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Secondo la legge della Carolina del Nord, il legislatore seleziona tutti i 24 membri votanti del Consiglio dei governatori. Quel consiglio sovrintende al presidente del sistema UNC e detiene il potere di approvare l'assunzione e il licenziamento dei rettori universitari. Nomina inoltre la maggior parte degli amministratori fiduciari nei consigli di amministrazione di Chapel Hill e di altre 15 università statali.

I consigli di amministrazione hanno l'ultima parola sul mandato di facoltà e consigliano i rettori sulla gestione dei loro campus. Il legislatore nomina anche alcuni fiduciari. Cooper non ne nomina nessuno. I legislatori repubblicani hanno spogliato il governatore del potere di nominare i fiduciari dopo essere stato eletto per la prima volta nel 2016.

Il senatore di stato Phil Berger (R), leader di quella camera, ha respinto l'argomento del governatore per la revisione. Berger ha notato che Cooper era al Senato dello stato anni fa, quando i Democratici avevano il potere. 'Era perfettamente soddisfatto di come è stato selezionato il Consiglio di amministrazione quando stava facendo la selezione', ha detto Berger. Il sistema delle 16 università, ha detto Berger, sta funzionando bene nel complesso.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Cosa sta succedendo in quegli altri 15 campus?' ha detto Berger. 'Non stiamo vedendo nulla di simile a quello che sta accadendo a Chapel Hill'. Ha detto che una 'situazione unica' presso l'ammiraglia stava producendo tumulto. Ha incolpato di ciò la facoltà e l'amministrazione del Cancelliere dell'UNC-Chapel Hill Kevin M. Guskiewicz.

Berger ha detto di essersi opposto al mandato di Hannah-Jones. Ha ribadito al Washington Post un punto di vista che aveva espresso di recente al News & Observer di Raleigh: che UNC-Chapel Hill sembra 'senza timone'. Lo ha paragonato a una nave in un porto che “urta continuamente contro le cose. È un problema.'

Guskiewicz ha rifiutato di commentare.

Il 1° luglio, il giorno dopo che gli amministratori hanno votato 9-4 per concedere lo status di protezione del lavoro ad Hannah-Jones, il cancelliere ha dichiarato in una dichiarazione di essere impegnato nella libertà accademica e nell'eccellenza nell'insegnamento, nella ricerca e nel servizio. 'Ho lavorato duramente per navigare in un complesso modello di governance condivisa che rispetto e credo abbia un ruolo importante da svolgere nell'istruzione superiore se vogliamo costruire una partnership più forte con il pubblico', ha affermato.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Giorni dopo, Hannah-Jones, una scrittrice del New York Times che ha vinto il Premio Pulitzer per il commento nel 2020 per il suo saggio nel Progetto 1619 sulla schiavitù e la storia degli Stati Uniti, ha rifiutato l'offerta di Chapel Hill e ha annunciato che sarebbe diventata professoressa all'Howard Università invece. Ha emesso un critica feroce della gestione del suo caso da parte dell'UNC-Chapel Hill, compreso un inspiegabile ritardo di diversi mesi nel voto in carica, e ha dichiarato che i consigli di amministrazione non erano rappresentativi dello stato e erano legati 'ai capricci del potere politico'.

Le professoresse nere esprimono solidarietà con Nikole Hannah-Jones nella resa dei conti del mandato dell'UNC

Mimi V. Chapman, professore di assistenza sociale e presidente della facoltà universitaria, ha affermato che la battaglia per il mandato ha illuminato 'un problema in corso: l'incapacità di questo campus di prendere decisioni autonome'. Chapman ha detto che è tempo di ripensare la struttura dei consigli che sovrintendono all'università.

È consapevole dei rischi di parlare apertamente. La facoltà non vuole alienarsi figure potenti che indirizzano più di $ 500 milioni all'anno in stanziamenti statali per l'università. Ma Chapman ha detto che la sua proposta per la Coalition for Carolina ha suscitato un'ondata di sostegno. Ha detto di non aver sentito nessuno che pensi che il sistema dovrebbe rimanere così com'è.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Penso che sia a un punto di rottura', ha detto Chapman. Alcuni hanno persino suggerito che l'università si stacchi dal sistema UNC, ha detto, anche se non è affatto chiaro come ciò possa accadere.

Lamar Richards, 20 anni, presidente del corpo studentesco dell'UNC-Chapel Hill, ha affermato che la lotta per il possesso potrebbe minare gli sforzi dell'ammiraglia per diversificare il corpo studentesco, la facoltà e il personale. Come Hannah-Jones, Richards è nero. Fa anche parte del Consiglio di fondazione - a causa dell'ufficio che ricopre - e ha contribuito a guidare l'incarico per ottenere un voto sul mandato per lei. 'Sento da parte degli studenti di colore la mancanza di sostegno da parte dell'università a tutti i livelli', ha affermato.

Ci sono alcune segnalazioni di docenti disillusi che lasciano l'università o decidono di non cercare lavoro lì. Ma è probabile che Chapel Hill rimanga molto richiesta tra gli studenti. Più di 53.000 richieste entrare come matricole nel 2021, in crescita del 21 percento rispetto all'anno precedente.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Inaugurato nel 1795, UNC-Chapel Hill ha contribuito a stabilire l'idea stessa di un'università statale. Il sistema UNC, con sede qui, è molto più giovane, ha circa 50 anni. Comprende l'ammiraglia, la North Carolina State University, la North Carolina A&T State University (la più grande università storicamente nera della nazione) e numerose istituzioni regionali.

Come è vero in molti stati, c'è una tensione naturale tra un fiore all'occhiello con aspirazioni globali e le scuole meno famose che sono i cavalli di battaglia del sistema. Ciò complica la situazione per l'UNC-Chapel Hill, che cerca di rafforzare le relazioni con il Consiglio dei governatori e il legislatore.

Il presidente del sistema Peter Hans ha affermato che il fiore all'occhiello di 30.000 studenti è fiorente per la maggior parte delle misure: iscrizione, tasso di conservazione e laurea, accessibilità e capacità di ricerca, tra gli altri. UNC-Chapel Hill è al 28° posto nella lista delle migliori università nazionali, pubbliche e private, di US News & World Report. Le tasse scolastiche e le tasse statali ammontano a circa $ 9.000 per il prossimo anno scolastico, senza contare vitto e alloggio, una delle tariffe più basse tra le ammiraglie statali.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

I colleghi pubblici di Chapel Hill includono l'Università della Virginia, l'Università del Michigan ad Ann Arbor e i campus dell'Università della California a Berkeley e Los Angeles. Anche quelle scuole devono affrontare un esame perenne e talvolta critiche cocenti. Viene con il territorio.

U-Va. richiedere il vaccino contro il coronavirus per gli studenti

Hans ha detto che vuole arginare il dramma.

'Credo che Chapel Hill possa fare un lavoro migliore nella gestione delle controversie', ha detto Hans. 'E l'ho condiviso con il cancelliere Guskiewicz'.

Guskiewicz, neuroscienziato ed esperto di commozioni cerebrali, è entrato in carica nel 2019 mentre l'università stava lottando con il tumulto di Silent Sam. Uno degli atti finali del suo predecessore, Carol Folt, fu ordinare la rimozione del piedistallo dove la statua era rimasta per generazioni in un punto centrale del campus. Il monumento confederato è stato un punto di infiammabilità per studenti e docenti che lo hanno visto come un simbolo della supremazia bianca che contraddice i valori di un'università moderna e multirazziale. L'azione di Folt quel gennaio la mise in contrasto con i leader del Consiglio dei governatori, che stavano valutando cosa fare con la statua rovesciata.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La saga di Silent Sam ha avuto più colpi di scena nel novembre 2019 quando è emerso che il consiglio aveva accettato di pagare $ 2,5 milioni a un gruppo culturale confederato che avrebbe preso la proprietà della statua in base a un accordo legale. Pochi mesi dopo un giudice annullò l'accordo del sistema con i Sons of Confederate Veterans dopo che studenti e docenti lo avevano contestato.

Nella primavera del 2020, l'università è passata bruscamente all'insegnamento a distanza mentre la pandemia ha scosso le scuole in tutto il paese. All'inizio di agosto, ha lanciato uno dei piani di riapertura più aggressivi del paese, riportando gli studenti nelle residenze e riprendendo un livello significativo di insegnamento di persona. Quel piano, coordinato con il sostegno del sistema UNC, è andato in fumo quando le infezioni virali sono aumentate tra gli studenti dentro e fuori dal campus. L'università è stata costretta a sospendere le lezioni frontali, rimandando a casa molti studenti. I critici hanno affermato che i funzionari all'interno dell'università e il sistema hanno valutato male la minaccia alla salute pubblica.

Nel frattempo, la scuola di giornalismo dell'università stava cercando di reclutare una delle sue migliori laureate, Hannah-Jones, per una cattedra finanziata dalla Knight Foundation. Quello sforzo ha zigzagato dietro le quinte. La facoltà ha sostenuto il mandato per lei. I fiduciari hanno sostenuto il suo caso, anche se ai predecessori che detenevano la cattedra di Cavaliere era stato concesso il mandato. Hannah-Jones ha quindi accettato un contratto di cinque anni senza mandato. Ma la questione è scoppiata a maggio quando i dettagli dell'accordo sono stati resi pubblici e i critici hanno accusato l'università di aver maltrattato una donna di colore con credenziali stellari.

I professori neri spingono una grande università a diversificare e affrontare il razzismo

Il Progetto del 1619 ottenne ampi consensi per aver sollevato nuove domande sull'inquadramento della storia degli Stati Uniti, ma alcuni storici si opposero a certi passaggi su razza e schiavitù nel saggio di Hannah-Jones. L'ex presidente Donald Trump e altri importanti repubblicani hanno sostenuto che il progetto mina il patriottismo.

L'ex fiduciario Charles G. 'Chuck' Duckett, che ha recentemente lasciato il consiglio di amministrazione, ha dichiarato al The Post di aver sollevato domande sulla proposta di mandato di Hannah-Jones a gennaio. Duckett ha detto che le sue domande non riguardavano la politica o il Progetto 1619. Piuttosto, ha detto, riguardavano la politica. 'Non ho capito come si concede il ruolo dal primo giorno a qualcuno che non ha mai tenuto un corso', ha detto. Alla fine, ha concluso che l'università ha seguito la politica e ha votato per il mandato.

Guardando indietro, Duckett ha detto: 'Penso che tutte le persone coinvolte avrebbero potuto gestirlo meglio in qualche modo'. UNC-Chapel Hill è una delle migliori università del mondo, ha affermato Duckett. Ma 'ha alcune ferite autoinflitte'.

L'episodio continua a riecheggiare. Due amministratori che si sono opposti al mandato di Hannah-Jones sono saliti il ​​14 luglio alla guida del consiglio di amministrazione. David L. Boliek Jr., un avvocato di Fayetteville, è ora presidente degli amministratori, e John P. Preyer, un uomo d'affari di Chapel Hill, è vicepresidente. Hanno rifiutato le richieste di interviste.

'Tutti gli attuali membri del Consiglio di fondazione dell'UNC-Chapel Hill sono orgogliosi laureati dell'Università che offrono volontariamente il loro tempo perché amano la loro alma mater', ha detto Boliek in una nota. 'Come consiglio ci impegniamo a educare gli studenti ad essere leader e a mantenere l'UNC-Chapel Hill alla portata di tutti i nord della Carolina'.

All'indomani del caso Hannah-Jones, Chapman e altri hanno sentito che Guskiewicz potrebbe essere estromesso. Molti docenti non erano d'accordo con il rettore su varie questioni, ma si preoccupavano maggiormente di chi potesse prendere il suo posto. Qualsiasi sostituzione sarebbe soggetta all'approvazione del Consiglio di amministrazione. Il 14 luglio, un gruppo dirigente della facoltà ha approvato una risoluzione di emergenza di fiducia a Guskiewicz. La risoluzione ha dichiarato che un cambio di leadership 'sarebbe profondamente destabilizzante'. Ma non si è verificata alcuna scossa.

I docenti sono preoccupati anche per il motivo per cui il Consiglio dei governatori ha recentemente rifiutato di nominare nuovamente un professore di legge dell'UNC-Chapel Hill, Eric Muller, per un terzo mandato in un consiglio separato che sovrintende alla stampa senza scopo di lucro dell'UNC. Ha colpito i professori come un altro intervento sorprendente dopo il caso Hannah-Jones. Muller, un critico schietto dell'insediamento di Silent Sam, era stato raccomandato all'unanimità attraverso i normali canali di continuare come presidente del consiglio della stampa. Muller ha affermato che la libertà accademica è in pericolo quando 'qualcuno, o persone all'interno del consiglio di amministrazione, interviene e inizia a microgestire e a indovinare il giudizio ponderato degli studiosi'.

Randall C. Ramsey, presidente del consiglio dei governatori, ha rifiutato di rispondere a lungo alle domande. 'Ci stiamo tutti concentrando molto sul miglioramento della qualità dell'istruzione nel nostro stato', ha detto Ramsey il 21 luglio in una breve conversazione tra le sessioni del comitato mentre il consiglio si riuniva qui.

Alcuni membri del consiglio dicono che l'attenzione sulla politica è esagerata. 'Quello che leggi non è quello che facciamo', ha detto James L. Holmes Jr., presidente della commissione bilancio e finanze. Holmes era uno dei membri del consiglio coinvolti nell'insediamento di Silent Sam. Ha detto che è concentrato sul lavoro come eliminare un arretrato in tutto lo stato dei lavori di ristrutturazione del campus. 'Sto cercando di riparare gli edifici', ha detto. Non ci sono etichette sugli edifici universitari, ha detto, che proclamano 'costruito da un democratico' o 'costruito da un repubblicano'.

Art Pope, un importante uomo d'affari conservatore ed ex direttore del bilancio statale durante un'amministrazione repubblicana, è entrato a far parte del consiglio lo scorso anno. Ha negato qualsiasi coinvolgimento nel caso Hannah-Jones. Il Papa respinge le lamentele sul monopolio repubblicano sulle nomine del consiglio. I democratici erano una volta nella maggioranza nella legislatura, ha detto. “Durante quel periodo, nominarono i Democratici. È così che è andata'.

Alcuni repubblicani la vedono diversamente. W. Louis Bissette Jr., repubblicano che ha presieduto il consiglio dei governatori dal 2015 al 2018, scritto l'anno scorso per il gruppo di advocacy Higher Ed Works che un consiglio di amministrazione ideale avrebbe una maggiore diversità demografica e politica. 'Nessuna singola entità dovrebbe avere il controllo totale su schede importanti come queste', ha scritto Bissette.

A partire da ora, i due terzi dei membri votanti nel consiglio sono uomini bianchi, secondo un analisi dal News & Observer, e circa il 20% sono persone di colore. Un membro, nominato dai repubblicani, è democratico. Bissette ha detto in un'intervista telefonica che quei numeri rappresentavano qualche progresso. 'Il sistema, secondo me, deve essere gestito su base non politica', ha detto Bissette.

Hans, un ex assistente dei politici repubblicani, ha detto più o meno la stessa cosa. “Sono fuori dagli affari della politica. Mi occupo di istruzione superiore e sostengo i nostri studenti'. Hans, che si è laureato a Chapel Hill nel 1991, ha servito 12 anni nel Consiglio dei governatori dopo che un Senato statale guidato dai democratici lo ha nominato per la prima volta nel 2003. È presidente del sistema dal 2020 dopo aver guidato il sistema dei college statali della comunità.

I drammi nella sua alma mater non sono una novità e potrebbero continuare, ha detto Hans, riflettendo la polarizzazione politica della nazione, la resa dei conti razziale e le paure della pandemia. Non ama il controllo dei danni, ma è rassegnato. 'Queste controversie stanno per accadere', ha detto Hans. 'La prossima controversia è probabilmente dietro l'angolo'.