L'Irlanda riporta il primo morso di serpente velenoso nella sua storia, poco prima del giorno di San Patrizio

L'Irlanda riporta il primo morso di serpente velenoso nella sua storia, poco prima del giorno di San Patrizio

I miracoli dei santi non sono apprezzati come una volta.

Un uomo di Dublino di 22 anni è stato ricoverato in ospedale dopo essere stato morso da un serpente - il primo morso di serpente velenoso riportato nella storia irlandese, secondo il Posta irlandese - poche settimane prima che il mondo celebri il giorno di San Patrizio.

La leggenda narra che San Patrizio scacciò i serpenti dall'Irlanda più di 1.500 anni fa. Nonostante questa ovvia benedizione, le persone possono ancora importarli, anche velenosi, come animali domestici.

Questo è stato apparentemente il caso dell'uomo che è stato morso alla fine di febbraio da una vipera, un serpente velenoso originario delle regioni semiaride (cioè non dell'Irlanda).

Il Connolly Hospital, dove l'uomo è in cura, ha dovuto richiedere l'antiveleno al National Reptile Zoo, unico detentore autorizzato di antiveleno in Irlanda, secondo RTE . Ma lo zoo non ne aveva, quindi doveva essere spedito da Liverpool nel Regno Unito.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Si ritiene che San Patrizio sia vissuto nel V secolo, anche se le sue date esatte di nascita e morte non sono chiare. È accreditato per aver portato il cristianesimo in Irlanda. La storia del suo bando dei serpenti non emerse fino al XIII secolo, secondo lo storico Roy Flechner in ' Saint Patrick Retold: la leggenda e la storia del santo patrono d'Irlanda . '

Jocelyn of Furness, uno dei primi biografi di St. Patrick, descrisse la storia in questo modo:

“Perciò egli, il più eccellente pastore, portò sulla sua spalla il bastone di Gesù, e aiutato dall'aiuto angelico … radunò da tutte le parti dell'isola tutte le creature velenose in un unico luogo; poi li spinse tutti su un altissimo promontorio... e con la potenza della sua parola scacciò tutto lo sciame pestilenziale dal precipizio della montagna a capofitto nell'oceano».

Anche nel XIII secolo, questa storia fu accolta con un certo scetticismo. Gerald of Wales, autore di un popolare diario di viaggio dell'Irlanda, scrisse:

“Alcuni si abbandonano alla piacevole congettura che San Patrizio e altri santi della terra abbiano purificato l'isola da tutti gli animali dannosi. Ma è più probabile che fin dai tempi più antichi e molto prima della fondazione della fede, l'isola fosse naturalmente priva di queste e di altre cose”.

Gli scienziati dicono Gerald ha ragione. L'isola era troppo fredda per i serpenti durante l'ultima era glaciale, fino a circa 10.000 anni fa. Ed è stato separato dall'Europa per un po' di tempo, a differenza della Gran Bretagna, che aveva un ponte terrestre fino a circa 6.500 anni fa, quindi i serpenti non potevano arrivarci una volta che le cose si sono scaldate.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Le condizioni dell'uomo morso sono sconosciute; un rappresentante dei media dell'ospedale non ha risposto a una richiesta di aggiornamento.

Con la fortuna (e le cure mediche) degli irlandesi, si spera che si sentirà meglio entro il giorno di San Patrizio.

Leggi di più Retropolis:

L'incredibile storia della prima celebrazione del giorno di San Patrizio in America

La peste bubbonica era così mortale che un villaggio inglese si è messo in quarantena per salvare gli altri

In Irlanda, la “ferita comune” della Bloody Sunday si è riaperta alla vigilia del giorno di San Patrizio

Sangue nell'acqua: quattro morti, una costa terrorizzata e la nascita della moderna mania degli squali