'Ti mantiene gentile e usa e getta': la difficile situazione dei professori a contratto

'Ti mantiene gentile e usa e getta': la difficile situazione dei professori a contratto

MJ Sharp non si faceva illusioni sull'insegnamento in un'università. L'ex fotoreporter aveva sentito abbastanza storie su docenti part-time che si sostentavano con salari esigui e scarsi benefici mentre riversavano tutto il loro tempo e le loro energie nel lavoro.

Ma insegnare alla prossima generazione di fotografi era il motivo per cui aveva conseguito un master in belle arti.

Quando Sharp è diventata istruttrice alla Duke University nel 2012, i $ 7.500 guadagnati per un corso erano appena sufficienti al netto delle tasse per coprire il suo premio annuale per l'assistenza sanitaria. Ha combattuto per più classi e l'assicurazione sanitaria universitaria. Ci vollero mesi per assicurarsi quattro classi, ma Sharp non aveva ancora la certezza che l'università l'avrebbe invitata di nuovo da un anno all'altro.

La storia continua sotto la pubblicità

'C'è la sensazione che tu lo stia facendo solo per il gusto di farlo, quindi non hai bisogno di essere trattato come un vero dipendente', ha detto Sharp, 57 anni. 'Ti mantiene gentile e disponibile'.

Questo saggio fotografico mostra cosa significa veramente essere docenti aggiunti

Collaboratori come Sharp stanno conducendo campagne in tutto il paese per migliorare le loro condizioni di lavoro, spesso confrontando la loro lotta con quella degli insegnanti dell'istruzione primaria e secondaria che chiedono migliori compensi e un maggiore rispetto per la professione.

I loro sforzi stanno prendendo piede. Il mese scorso, gli istruttori aggiunti di sette college statali della Florida hanno presentato istanza di adesione all'Unione internazionale dei dipendenti del servizio. Ora, più della metà dei membri aggiunti dello stato, circa 9.000 persone, si stanno organizzando o sono già rappresentati da un sindacato, cosa non da poco in uno stato con diritto al lavoro.

La storia continua sotto la pubblicità

Anche se gli istruttori fanno progressi attraverso la contrattazione collettiva, la loro lotta rimane in gran parte nell'ombra. E nonostante alcuni significativi miglioramenti, i membri aggiunti devono ancora fare molta strada per raggiungere la parità con gli altri membri della facoltà, affermano gli esperti.

Centinaia di migliaia di istruttori aggiunti part-time insegnano nei college e nelle università della nazione, che rappresentano i due quinti di tutti i docenti. Questi istruttori a volte svolgono lavori a tempo pieno nel loro campo e insegnano un corso a parte.

Ma spesso sono membri di facoltà la cui principale fonte di reddito deriva dal mettere insieme più classi, a volte in più college. Un 2014 relazione del Congresso ha rilevato che l'89 percento dei collaboratori intervistati ha lavorato in più di un college; il 27% ha lavorato in tre scuole; e il 13% ha insegnato a quattro o più.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Gli ausiliari part-time lavorano sotto la minaccia di vedersi cancellare le lezioni giorni prima dell'inizio. Raramente ricevono un'assicurazione sanitaria e praticamente non hanno voce in capitolo nella governance dell'università.

I critici di questo modello affermano che costituisce una minaccia per il mondo accademico. È improbabile che una forza lavoro che può essere licenziata a volontà prosegua la ricerca o esplori idee che potrebbero arruffare le piume. Gli istruttori di passaggio, che passano di corsa da un corso all'altro, potrebbero avere poco tempo per consigliare gli studenti. E troppo spesso, le aggiunte vengono sequestrate dal resto della facoltà, senza voce nelle scuole che sono sostenute dal loro lavoro.

I dirigenti di college e università affermano di essere solidali con la difficile situazione degli insegnanti aggiunti, ma devono fare affidamento su di loro tra pressioni di bilancio e tendenze instabili delle iscrizioni.

La storia continua sotto la pubblicità

Assumere collaboratori è molto meno costoso che creare una posizione di ruolo a tempo pieno, dicono. In questo modo si offre anche ai college la flessibilità di offrire nuovi corsi senza investimenti o impegni significativi per il personale.

'Le aggiunte consentono ai dipartimenti di fornire le offerte di corsi in modo che i nostri studenti possano laurearsi in tempo, consentendo al contempo alla nostra facoltà di tenere un ruolo di equilibrio tra insegnamento, borsa di studio e servizio', ha affermato Kevin Guskiewicz, rettore ad interim dell'Università della Carolina del Nord a Chapel Hill. “Giocano un ruolo molto importante”.

I docenti contingenti - una classificazione che include collaboratori part-time, istruttori a tempo pieno che non sono in ruolo e lavoratori laureati - rappresentano quasi i tre quarti del personale didattico nell'istruzione superiore, secondo gli ultimi dati federali disponibili . I soli insegnanti a tempo parziale rappresentano il 40% della forza lavoro accademica, rispetto al 24% nel 1975.

I professori a contratto ricevono stipendi da povertà. La loro paga dovrebbe quintuplicare?

La retribuzione varia ampiamente in base alla regione, all'istituzione e alla disciplina. Alcune università private benestanti offrono fino a $ 8.000 per insegnare un corso della durata di un semestre, mentre alcuni college comunitari forniscono fino a $ 1.500 a lezione. Anche con un corso completo, alcuni docenti part-time vivono alla soglia di povertà o al di sotto e ricevono assistenza pubblica.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Dennis McDonald, 43 anni, ha vissuto in alloggi sovvenzionati e ha ricevuto buoni pasto mentre insegnava storia al campus di Wildwood del St. Louis Community College e del Jefferson College nel Missouri. Il dottorando ha tre figli e nessuna assicurazione sanitaria attraverso le scuole. Consegna le pizze a parte per guadagnare un po' di più.

McDonald ha affermato di aver fatto domanda per centinaia di posizioni a tempo pieno in tutto il paese, senza alcun risultato. Smettere non è un'opzione. Ama insegnare. È solo un modo difficile per guadagnarsi da vivere.

'È quello che sognavo di fare quando sono andato al college', ha detto. “È quello che non vedo l'ora perché amo insegnare. Quella parte è fantastica. La parte che non è eccezionale è che la paga è davvero terribile'.

La storia continua sotto la pubblicità

McDonald ha detto che le sue condizioni di lavoro stanno migliorando. I membri del St. Louis Community College hanno recentemente approvato il loro primo contratto sindacale, che ha portato la paga per corso di McDonald's a $ 1.600.

La contrattazione collettiva è emersa come un percorso per migliorare le condizioni di lavoro per i docenti a contratto. Il Service Employees International Union, United Auto Workers e altri sindacati hanno contribuito a organizzare decine di migliaia di aggiunte negli ultimi anni.

'Questa non è una battaglia da parte nostra contro l'amministrazione', ha detto Glynn Hayes, un'aggiunta di scienze naturali e fisiche al Florida Gateway College e membro della Florida Public Services Union della SEIU. “Si tratta di una lotta per rendere più visibili i finanziamenti all'istruzione e all'istruzione. Dobbiamo tornare dall'investire nelle cose all'investire nelle persone'.

La storia continua sotto la pubblicità

Hayes, che ha insegnato fino a 22 lezioni online in un semestre in cinque college in Florida, ha affermato che lui e i suoi colleghi vogliono una maggiore sicurezza del lavoro, una migliore retribuzione e rispetto per i loro contributi.

La facoltà aggiunta alla Loyola University di Chicago ratifica il primo contratto

Per Sharp at Duke, la ratifica del primo contratto sindacale aggiunto dell'università nel 2017 ha significato un aumento di stipendio a $ 8.100 per corso. Si è anche assicurata un contratto di tre anni e l'accesso a denaro per lo sviluppo professionale.

“Si tratta davvero di potere. Devi dire: 'Ecco le diagnosi ed eccomi qui con il mio esercito collegiale'. È allora che la gente ascolta', ha detto Sharp.

Un libro di recente pubblicazione, “ Professori della Gig Economy: Unionizing Adjunct Faculty in America, ” ha esaminato 35 accordi collettivi di contrattazione ratificati tra il 2010 e il 2016 e ha riscontrato una maggiore stabilità del lavoro, salari più alti e migliori benefici. I dipendenti sindacalizzati, tuttavia, lottano ancora per guadagnare stipendi e benefici paragonabili a quelli della facoltà di ruolo.

La storia continua sotto la pubblicità

Anche se più istruttori aggiunti formano sindacati per lottare per migliori condizioni di lavoro, alcuni esperti dell'istruzione superiore affermano di dover affrontare una dura battaglia.

'La contrattazione dei contratti dipende dalle risorse, e queste sono scarse in alcuni college', ha affermato Daniel Julius, rettore della New Jersey City University. 'Agli amministratori vengono assegnati budget definiti e ci sono pressioni su di loro per stare attenti a come spendono quei soldi'.

I legislatori statali hanno stretto i cordoni della borsa mentre si aspettavano che i college e le università pubblici istruissero più studenti e creassero più corsi per soddisfare le mutevoli esigenze del lavoro. Assumere un gruppo di professori a tempo pieno è economicamente insostenibile, ha affermato Martin Finkelstein, professore di istruzione superiore alla Seton Hall University nel New Jersey.

'Una volta scaduto il pensionamento obbligatorio per la facoltà di ruolo nel 1994, stabilire una posizione di ruolo divenne rischioso', ha detto. “Scommetti che avrai bisogno di quella posizione per 35 anni circa. Puoi davvero rovinare il tuo elenco se crei un sistema molto pesante'.

Alla Clark Atlanta University, il rettore Peter Nwosu ha affermato che l'istituzione storicamente nera è cauta nell'aggiungere posizioni di ruolo, ma anche attenta a non riempire i ranghi con istruttori part-time.

'Devi pensare a ciò che rende davvero un'istituzione un'università, dove hai un curriculum per la costruzione di facoltà, lavorando come comunità e coinvolgendo gli studenti in quel processo', ha detto. 'Quando non hai quel gruppo di docenti nel campus e quando diventano tutti o per lo più aggiunti, perdi la vitalità di ciò che fa l'università'.

Howard Bunsis, un membro del consiglio dell'Associazione americana dei professori universitari, ha respinto l'affermazione che un panorama economico mutevole nell'istruzione superiore è in gran parte responsabile dell'aumento delle aggiunte part-time. Alcuni dei maggiori aumenti della facoltà in aggiunta si sono verificati durante i periodi di crescita economica, ha affermato.

Allo stesso tempo, ha detto, molte scuole che hanno ridotto la spesa per l'istruzione utilizzando il lavoro part-time hanno aumentato le spese per l'amministrazione - un punto documentato in studi dall'American Institutes for Research, un think tank.

'Queste istituzioni hanno troppi amministratori che fanno troppi soldi', ha detto Bunsis, professore di contabilità alla Eastern Michigan University.

Julius, della New Jersey City University, ha affermato che la maggior parte delle risorse negli istituti di istruzione superiore va alla facoltà a tempo pieno, non agli amministratori.

'Continuare a castigare gli amministratori è ingiusto e insensato e offusca il vero problema, ovvero che i docenti a tempo pieno sono riluttanti nel migliore dei casi a condividere le risorse', ha affermato Julius. 'Ciò che dobbiamo mantenere in prima linea in questo dibattito è ciò che è meglio per gli studenti'.