Educazione alle arti liberali: spreco di denaro o investimento pratico? Le conclusioni dello studio potrebbero sorprenderti.

Educazione alle arti liberali: spreco di denaro o investimento pratico? Le conclusioni dello studio potrebbero sorprenderti.

Quando Erika Hagberg iniziò il college alla Washington and Lee University, pensò di voler diventare un medico, ma scartò rapidamente l'idea. Ha frequentato corsi di giornalismo, business class, teoria musicale, storia, calcolo, economia, storia dell'arte. “Non avevo idea di cosa diavolo volessi fare della mia vita”, ha detto.

Vent'anni dopo, ora direttrice delle vendite globali per Google, Hagberg attribuisce alla sua vasta formazione in arti liberali il merito di averla preparata per un'impegnativa carriera imprenditoriale.

Uno studio del Center on Education and the Workforce della Georgetown University rileva che nel corso di una carriera, un'educazione alle arti liberali è notevolmente pratica, fornendo un ritorno medio sull'investimento 40 anni dopo l'iscrizione che si avvicina a $ 1 milione. I risultati, ricercabili e ordinabili per istituto, sono stati diffusi martedì.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Potrebbe sembrare controintuitivo, specialmente per i genitori che si tirano indietro davanti alle bollette delle tasse scolastiche e ai seminari di poesia. Ma Hagberg ha detto di aver imparato rapidamente che nelle piccole classi di Washington e Lee, doveva aver svolto il lavoro, essere pronta a rispondere a domande difficili, apprezzare molteplici prospettive ed essere in grado di spiegare le sue idee in modo efficace.

Dopo essersi laureata nel 1997, Hagberg ha preso quello che pensava fosse un lavoro da segnaposto - lavorare presso AOL - e presto ha avuto la sensazione di bere da una manichetta antincendio di imparare tutto il possibile in un ambiente in rapida evoluzione. Le arti liberali le hanno insegnato ad essere agile e a parlare. 'Il ritmo della rivoluzione digitale è semplicemente incredibile', ha affermato. 'Devi essere a tuo agio con quel caos.'

C'è stato molto scetticismo sul valore di un'educazione artistica liberale, una sensazione che tende ad aumentare durante le recessioni economiche, spingendo molti studenti e genitori a cercare una formazione per una carriera specifica. Alcuni piccoli college di arti liberali hanno chiuso, o hanno considerato la chiusura, negli ultimi anni.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Lo studio di Georgetown rileva che il rendimento di un'educazione artistica liberale non è in genere immediato - a 10 anni, il rendimento medio è di $ 62.000 - ma nel corso di decenni di carriera è solido. Solo le università di dottorato con i due più alti livelli di attività di ricerca, istituzioni ben note come la Stanford University e il Massachusetts Institute of Technology, hanno ottenuto risultati migliori nel ritorno sull'investimento stimato della scuola. I ricercatori hanno scoperto che il rendimento medio di 40 anni di $ 918.000 nei college di arti liberali è superiore di oltre il 25% rispetto alla media di tutti i college.

Per un lungo periodo, la preparazione ideale comprende l'istruzione in un campo legato a una carriera, come l'ingegneria, con l'aggiunta di una formazione generale che consente a una persona di essere flessibile e attingere a un patrimonio di conoscenze, secondo Anthony P. Carnevale, direttore del centro per l'istruzione e la forza lavoro di Georgetown.

'Ecco perché in un periodo di 30-40 anni, un'educazione alle arti liberali va bene', ha detto.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

In Europa, l'istruzione superiore tende ad essere più orientata verso carriere specifiche, ha detto, mentre negli Stati Uniti è più tipico avere una classe principale e una varietà di altre classi. “Si scopre in un'economia in cui ci sono molti cambiamenti. . . quella combinazione ti rende più flessibile', ha detto, 'e ti dà più opportunità a lungo termine'.

Per alcuni professori, l'idea del ritorno sull'investimento dal college è antitetica. Sosterrebbero che l'istruzione superiore è progettata 'per renderti un pensatore migliore', ha detto Carnevale, 'per perseguire la conoscenza fine a se stessa, non per ottenere un lavoro o qualche altro valore estrinseco'. Ma la maggior parte del pubblico pensa al college come un mezzo per l'occupazione, ha detto.

'Ho questa conversazione giorno dopo giorno', ha affermato Michelle Chamberlain, vicepresidente associato per l'avanzamento e decano delle opportunità per studenti al Claremont McKenna College. “Quando parlo con potenziali famiglie, non solo ricevo la domanda: 'Questa educazione alle arti liberali darà i suoi frutti?' – con 'arti liberali' tra virgolette aeree – ma anche, 'Non voglio che mio figlio o figlia di essere una specializzazione in filosofia.' ”

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Spiega che il pensiero critico, le capacità di scrittura, la capacità di pensare attraverso le discipline, il lavoro di classe tecnico, le esperienze di tirocinio degli studenti: tutti forniscono una buona preparazione per la forza lavoro e sono cose che i datori di lavoro stanno cercando.

Lo studio di Georgetown segue un'analisi più ampia da parte del centro che utilizza dati federali per calcolare il valore attuale netto per stimare il ritorno sull'investimento in oltre 4.500 college e università in tutto il paese. Lo studio tiene conto di fattori quali costi, aiuti finanziari e guadagni futuri.

In questo caso, hanno esaminato le istituzioni elencate dal sistema di classificazione Carnegie come Baccalaureate Colleges: Arts & Sciences Focus, ovvero quelli che la maggior parte delle persone considera college di arti liberali, scuole che offrono principalmente diplomi di laurea e non grandi università di ricerca.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

I ricercatori hanno riscontrato una notevole variabilità all'interno del gruppo delle scuole di arti liberali, con le scuole più selettive che producono rendimenti significativamente più elevati rispetto alla mediana. Le scuole con alti tassi di laurea tendevano ad avere risultati migliori. Le scuole con un'alta percentuale di studenti che studiano economia, ingegneria, scienze, tecnologia e matematica in genere hanno avuto maggiori ritorni sugli investimenti, probabilmente perché quelle major spesso portano a carriere con un potenziale di guadagno più elevato.

Anche la posizione sembra essere un fattore, con guadagni più alti in alcune parti del paese. Così è il reddito familiare: al Talladega College, dove il 93% degli studenti riceve borse di studio Pell, il ritorno sull'investimento a lungo termine è stato stimato in $ 432.000

L'Harvey Mudd College, con la sua enfasi su scienza, ingegneria e matematica, ha ottenuto il punteggio più alto tra gli oltre 200 college di arti liberali per valore attuale netto a 40 anni: $ 1,85 milioni. Washington e Lee erano secondi, con un rendimento di 40 anni calcolato a $ 1,58 milioni. Claremont McKenna si è anche classificata tra i primi 50 di tutti i college per i suoi rendimenti di 40 anni.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

A Washington e Lee, ci sono tre programmi accreditati che la maggior parte dei college di arti liberali non ha, ha affermato John A. Jensen III, decano della carriera e dello sviluppo professionale: la sua scuola di legge, giornalismo universitario e programmi aziendali.

Julianna Keeling si è concentrata sul ritorno sull'investimento quando ha fatto domanda per i college, ha detto. Provenendo da un liceo di Richmond che enfatizzava matematica e scienze, una scuola di arti liberali non era la scelta ovvia, specialmente per qualcuno interessato alla medicina e allo sviluppo di polimeri a base vegetale. Un'offerta di borsa di studio completa l'ha portata a Washington ea Lee, dove ha frequentato diversi corsi prima di laurearsi l'anno scorso.

'Essere costretto a prendere la storia [e] la letteratura mi ha davvero aiutato ad aprire la mia mente ad altri tipi di idee, per trovare meglio la mia passione', ha detto Keeling. Per una lezione, si è recata in South Dakota per conoscere la filosofia e la cultura Lakota, idee sull'ecologia che la influenzano oggi.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ha lanciato una società, Terravive , vendendo prodotti di consumo che le persone possono facilmente compostare a casa. Le è mancato l'accesso a tutti i laboratori e le risorse di una grande università di ricerca?

'Sì, certo', ha detto Keeling, 'sarebbe bello averlo. Ma sono davvero contento dell'istruzione che ho ricevuto. Mi ha dato la fiducia per avviare Terravive. . . e le capacità di leadership per costruire questa azienda”.

Hagberg ha detto che i suoi professori si aspettavano che fosse attivamente coinvolta in classe e questo l'ha aiutata durante la sua carriera: quando sa di avere la risposta giusta su Google, parla.

'Discutiamo molto, ci sfidiamo molto in questo settore', ascoltando diverse prospettive e interrogando le questioni, ha detto Hagberg. 'Non ho paura di avere una voce.'