La Liberty University torna alle lezioni di persona, con centinaia di nuovi casi di covid

La Liberty University torna alle lezioni di persona, con centinaia di nuovi casi di covid

Due settimane fa, dopo aver segnalato 159 casi di covid-19 nel campus, la Liberty University ha annunciato che sarebbe passata alle lezioni virtuali fino al 10 settembre.

Ora ci sono stati quasi 1.000 casi segnalati, tutti dal 23 agosto, quando sono iniziate le lezioni.

Nonostante il rapido aumento dei casi, i funzionari scolastici hanno annunciato venerdì che torneranno alle lezioni di persona e alle riunioni al chiuso lunedì come previsto, dando priorità 'sia alla salute che alla libertà'.

Il mascheramento non sarà obbligatorio, ma i funzionari della scuola di Lynchburg, in Virginia, hanno affermato che è 'fortemente incoraggiato'. Alcuni grandi raduni continueranno a svolgersi all'esterno e altri eventi al chiuso saranno limitati al 50% della capacità. Per un po', gli studenti possono scegliere di seguire le lezioni virtualmente.

La storia continua sotto la pubblicità

I funzionari della scuola avevano promosso la vita del campus dalla primavera come un gioioso ritorno alla normalità: nessun requisito per vaccini o maschere.

'Lo trovo allarmante', ha detto MaryJane Tousignant-Dolan, il sindaco di Lynchburg. 'Penso solo che sia inconcepibile che un'istituzione grande come Liberty non abbia istituito alcune misure per mantenere non solo i propri studenti sani e salvi, ma la comunità in cui vivono'. Con l'aumento dei casi e lo stress del sistema ospedaliero, ha detto: 'Saranno tempi spaventosi'.

Un padre ha condiviso le e-mail che ha inviato ai funzionari dell'università, dicendo che i suoi figli erano ancora tenuti a frequentare alcune lezioni di persona durante il 'periodo di mitigazione temporaneo', dal 30 agosto al 10 settembre, e supplicando i dirigenti della scuola di apportare cambiamenti, per evitare di mettere in pericolo le persone vulnerabili nella comunità circostante, come i membri delle congregazioni nelle chiese frequentate dagli studenti.

La storia continua sotto la pubblicità

Ma molti studenti avevano combattuto il passaggio alle classi virtuali, chiedendo la libertà di fare le proprie scelte.

Landon Nesbitt, uno studente del primo anno della California che ha creato una petizione per chiedere la fine delle restrizioni firmata da 1.300 studenti, ha affermato che la promessa di Liberty di una normale vita nel campus è stata una grande attrazione quando ha fatto domanda per i college. 'Non sono un negazionista della scienza', ha detto. 'Ho visto gli effetti che ha il covid: ha colpito persone a me molto vicine'. Ma, ha detto, 'Sono un cristiano', e questo significa che è chiamato a vivere la sua vita non governata dalla paura.

Nell'annuncio alla comunità del campus venerdì, i funzionari scolastici hanno scritto: 'A Liberty University, riconosciamo di far parte di una comunità più ampia che generalmente persegue la vita e gli affari come al solito senza mandati di vaccino, requisiti di maschera o limiti di partecipazione agli eventi. Non possiamo immaginare che Liberty possa fare un'importante differenza sanitaria a livello locale imponendo restrizioni e mandati del campus.

La storia continua sotto la pubblicità

Hanno aggiunto che mentre la scuola apprezza la libertà personale e riprende le lezioni di persona la prossima settimana, le persone dovrebbero 'essere esempi cristiani e buoni vicini mentre interagiamo con coloro che potrebbero essere più vulnerabili nella nostra comunità'.

Tousignant-Dolan era incredulo che i funzionari dell'università sembravano dire che le loro regole non avrebbero avuto un impatto sulla comunità circostante. 'Semplicemente non lo capisco', ha detto. “Naturalmente farebbe un'importante differenza per la salute a livello locale se avessimo delle restrizioni. Perché queste persone sono fuori nella comunità con il resto di noi'.

Liberty ha riportato 463 casi attivi in ​​un settimanale aggiornare sull'impatto del coronavirus pubblicato sul sito web dell'università. Di questi, 399 sono studenti. A più di 1.800 persone a Liberty è stato chiesto di mettere in quarantena, inclusi 1.278 studenti nel campus e 402 studenti che si recano a lezione.

La storia continua sotto la pubblicità

L'università privata è ben nota a livello nazionale come centro evangelico e politico. La scuola non ha richiesto agli studenti e ai dipendenti di essere vaccinati o di indossare maschere nel campus e ha accolto gli studenti con grandi eventi al chiuso e all'aperto.

Per alcuni studenti e famiglie è stato un pareggio, un gradito sollievo da tutte le restrizioni imposte per i molti mesi di pandemia. Ma dopo un rapido aumento dei casi, Liberty è passata all'istruzione virtuale una settimana dopo l'inizio delle lezioni. L'università ha sospeso gli eventi al coperto e ha aggiunto opzioni da asporto e ha ampliato i posti a sedere all'aperto nelle sue sale da pranzo.

La Liberty University fa perno sulle classi virtuali durante l'epidemia di coronavirus

'Il tasso di infezione del campus è più alto che in qualsiasi momento dell'anno scorso, il nostro unico ospedale locale sta raggiungendo la capacità per il trattamento COVID in terapia intensiva e prevediamo che la nostra capacità di quarantena dell'allegato sarà raggiunta presto', hanno scritto i funzionari della scuola alla fine di agosto.

La storia continua sotto la pubblicità

Le convocazioni e i servizi di culto dovevano svolgersi all'esterno anziché al chiuso durante il 'periodo di mitigazione' e ciò continuerà, tempo permettendo. Lo spazio di quarantena era al 50% della capacità venerdì, ha detto un portavoce dell'università.

All'Università della Florida, la prospettiva di uno stadio di calcio pieno il giorno della partita porta applausi e paure

I college di tutto il paese avevano pianificato una vita normale, o quasi normale, nel campus questo autunno, confidando che i vaccini avrebbero aiutato a mantenere le persone al sicuro. Ma la variante delta del coronavirus ha complicato quei piani.

Alcune università che non avevano ancora imposto la vaccinazione e l'uso di maschere per studenti e dipendenti hanno aggiunto tali requisiti man mano che si sapeva della variante delta.

I numeri dei casi sono difficili da confrontare da scuola a scuola. Ci sono ampie variazioni nel numero e nella frequenza con cui le persone vengono testate in vari campus. Ma i 983 casi di Liberty dal 23 agosto spiccano nei college della Virginia di dimensioni simili. Scott Lamb, un portavoce dell'università, ha affermato che questo autunno ha segnato la più grande iscrizione residenziale di sempre per la scuola, con 15.000 studenti che vivono o si spostano verso il campus.

La storia continua sotto la pubblicità

La James Madison University nella vicina Harrisonburg, in Virginia, con circa 20.000 studenti universitari nel 2019, ha segnalato 210 casi dal 10 agosto. Gli studenti devono essere vaccinati e i dipendenti che non lavorano completamente in remoto devono essere testati settimanalmente se non sono vaccinati. Obbligo di mascherine all'interno degli spazi pubblici.

L'Università della Virginia a Charlottesville, con circa 17.000 studenti due anni fa, segnalato 352 casi finora questo autunno. Studenti e UVa. Gli operatori sanitari devono essere vaccinati; gli altri dipendenti dovrebbero essere vaccinati e testati settimanalmente in caso contrario. Le mascherine sono obbligatorie all'interno negli spazi pubblici.

Virginia Tech, con quasi 30.000 studenti universitari nel 2019, segnalato 113 test positivi dal 2 agosto. L'università richiede che studenti e dipendenti siano vaccinati e mascherine al chiuso nelle aree pubbliche.

La storia continua sotto la pubblicità

Robert Locklear, un anziano di Liberty, ha affermato che è stato strano vedere folle di persone senza maschere, e poi è stato sorprendente vedere così tanti amici che condividevano sui social media che sono risultati positivi.

Avendo visto amici e familiari ammalati dalla malattia, con alcuni bisognosi di ricovero in ospedale e alla fine morenti, Locklear ha detto: 'È stata un'esperienza strana per me sentire persone in un college cristiano dire che amano tutti e poi denunciare le normative covid [ implementato] per mantenere tutti al sicuro”.

Nesbitt, lo studente che aveva avviato la petizione per chiedere la fine del periodo di mitigazione, era lieto di apprendere che Liberty stava facendo quel passo. 'Questa è una grande benedizione', ha detto.