Il membro del consiglio scolastico di Loudoun Beth Barts si dimette dalla sua posizione

Il membro del consiglio scolastico di Loudoun Beth Barts si dimette dalla sua posizione

Un membro del consiglio scolastico di Loudoun che ha dovuto affrontare una campagna di richiamo guidata da un gruppo di genitori conservatori si è dimesso.

Beth Barts, che ha servito come rappresentante del distretto di Leesburg, ha scritto in un post su Facebook venerdì di aver preso la decisione dopo aver riflettuto molto. L'ha definita 'la decisione giusta per me e la mia famiglia'.

Ha intitolato il post 'Riprendimi la mia vita' e ha aggiunto un'emoji con un cuore rosso.

Le sue dimissioni arrivano poco prima di dover affrontare un processo nella campagna di richiamo contro di lei, che è guidata da Fight for Schools, un gruppo di genitori noto per la sua difesa contro il lavoro di equità di Loudoun e il cui fondatore, Ian Prior, è un ex Trump funzionario amministrativo.

La storia continua sotto la pubblicità

Prior ha detto in una dichiarazione venerdì che Barts ha 'fatto la cosa giusta', ma ha avvertito che il suo gruppo continuerà a prendere di mira altri membri del consiglio. Fight for Schools sta anche cercando i richiami di Denise Corbo (At Large), Ian Serotkin (Blue Ridge), Vice Chair Atoosa Reaser (Algonkian) e Chair Brenda Sheridan (Sterling).

Le guerre culturali infuriano nella contea di Loudoun, con gruppi di genitori in duello e richiami del consiglio scolastico

Il motivo ufficiale dei richiami è una presunta violazione delle leggi sulle riunioni aperte della Virginia. Ma Fight for Schools ha anche reso pubblico il suo disappunto per la gestione dell'istruzione dell'era della pandemia da parte dei membri del consiglio e il loro sostegno alle misure di diversità e inclusione.

'I problemi nelle scuole pubbliche della contea di Loudoun e nel consiglio scolastico vanno ben oltre un membro del consiglio scolastico', ha detto Prior. 'Noi . . . continueremo a combattere fino a quando non avremo un consiglio scolastico di buon senso, membri imparziali e un sovrintendente che sia responsabile nei confronti dei genitori e dica la verità”.

La storia continua sotto la pubblicità

Loudoun 4 All, un gruppo di genitori pro-equità formato di recente per combattere Fight For Schools e la sua campagna di richiamo, venerdì ha rilasciato una dichiarazione lamentando le dimissioni di Barts e definendolo il risultato di molestie politicamente motivate.

“Loudoun 4 All è costernato nel vedere qualcuno dei nostri membri del consiglio scolastico o altri funzionari eletti costretti a dimettersi mentre la nostra comunità viene dilaniata da gruppi che non sono interessati ai fatti o al discorso aperto, ma preferiscono causare caos e dimissioni forzate o richiami per portare avanti la loro agenda di estrema destra', ha detto il gruppo.

In una dichiarazione, Sheridan, presidente del consiglio scolastico di Loudoun, ha affermato che il consiglio nominerà un successore di Barts entro 45 giorni dal posto vacante. Il successore deve essere un elettore qualificato nel distretto di Leesburg.

La storia continua sotto la pubblicità

Sheridan ha affermato che il consiglio scolastico annuncerà maggiori dettagli sul processo di nomina alla sua prossima riunione del consiglio il 26 ottobre.

'Voglio ringraziare il membro del consiglio Barts per il suo servizio', ha detto Sheridan.

Barts è stato eletto per un mandato di quattro anni nel consiglio di Loudoun nel novembre 2019, con circa il 55% dei voti. Le elezioni del consiglio scolastico dovrebbero essere apartitiche, ma Barts ha ricevuto il sostegno del comitato democratico della contea di Loudoun.

Il suo mandato nel consiglio di amministrazione è stato in qualche modo a scacchi. A parte le accuse di Fight for Schools, ha dovuto affrontare la censura dei suoi colleghi.

Genitori nella contea di Loudoun, in Virginia, petizione per il richiamo di file contro un membro del consiglio scolastico

Il consiglio ha votato prima per rimproverare, poi per censurare formalmente Barts - e infine per rimuoverla dai comitati scolastici - per aver violato le regole del consiglio scolastico durante alcune delle sue interazioni con i residenti della contea e attraverso i suoi post sui social media. Altri membri del consiglio hanno definito il suo comportamento infiammatorio.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

In un documento del consiglio scolastico dell'inizio di quest'anno, il presidente Sheridan ha scritto che Barts 'non [ndr] ha messo al primo posto l'interesse degli studenti' e 'ha mostrato rispetto per gli altri membri del consiglio'.

Barts si dimette mentre il sistema scolastico di Loudoun affronta una grande controversia sulla gestione di uno studente accusato di due aggressioni sessuali. I genitori sono sconvolti dal fatto che i funzionari scolastici abbiano apparentemente permesso allo studente, accusato di sodomia forzata nel primo presunto assalto in un liceo, di trasferirsi in un altro liceo Loudoun, dove si presume sia avvenuto il secondo assalto.

Alla domanda se le sue dimissioni fossero collegate al furore per gli assalti, Barts ha detto in un messaggio di testo che 'i processi e le procedure della scuola non erano adeguati per rispondere a questi recenti eventi'.

Ha aggiunto: 'Il mio post su Facebook dice praticamente tutto'.