Amali o odiali, i pod di apprendimento pandemico sono qui per restare e potrebbero interrompere l'istruzione americana

Amali o odiali, i pod di apprendimento pandemico sono qui per restare e potrebbero interrompere l'istruzione americana

Alcuni li adorano. Alcuni li odiano.

Ma nessuno che lavora nell'istruzione oggi può sfuggire ai pod di apprendimento pandemico: il fenomeno sempre più popolare in cui le famiglie si uniscono e assumono un tutor privato per offrire l'apprendimento di persona a un piccolo gruppo di bambini.

Gli insegnanti di tutta la nazione stanno abbozzando orari e valutando se possono spremere lezioni di pod dopo la scuola virtuale. Stanno soppesando i rischi per la salute, decidendo le regole di base: tutti gli studenti del pod dovrebbero indossare maschere? – e chiedendo ai genitori quanto pagheranno. (Molto, si scopre.) A volte, lasciano il lavoro per guidare invece i pod.

Questo è ciò che sta facendo Kendra Newton: l'insegnante di prima elementare di 24 anni si è dimessa dal suo lavoro con le scuole pubbliche della contea di Orange in Florida dopo aver appreso che avrebbe dovuto insegnare di persona questo autunno. Si sta trasferendo in tutto il paese in Oregon, dove guiderà un branco di otto studenti, per uno stipendio più alto di quello che ha guadagnato in Florida.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Mi ha dato un modo per sentirmi al sicuro lavorando', ha detto Newton. “Avrò soldi garantiti e un'idea stabile di come sarà la mia vita perché non ci sarà un distretto scolastico che cambierà idea ogni due secondi. Per la mia salute mentale, è solo un'opzione migliore'.

Per i genitori che possono permetterselo, una soluzione per l'autunno: portate gli insegnanti da loro

Non esistono dati affidabili su quanti insegnanti hanno lasciato, o stanno pensando di lasciare, il loro lavoro per insegnare ai pod. Ma i funzionari scolastici preoccupati stanno inviando e-mail in cui affermano che i pod rappresentano un rischio per la salute tanto quanto il ritorno in classe. Alcuni avvertono gli insegnanti che i baccelli porteranno all'iniquità. Altri stanno cercando di capire se possono in qualche modo cooptare il modello del pod.

Tuttavia, altri stanno annunciando che i dipendenti che cercano di guidare i pod mantenendo il loro normale lavoro di insegnamento rischiano di essere licenziati, anche se sperano di non dover dare seguito a quella minaccia.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Come promemoria . . . Gli insegnanti delle [Arlington Public Schools] non sono autorizzati ad assumere posizioni aggiuntive come tutoraggio o supervisione dell'apprendimento durante la giornata scolastica', hanno scritto i funzionari del distretto della Virginia del Nord in un recente messaggio al personale. “Né sono autorizzati a fare da tutor agli studenti con cui lavorano . . . fuori dall'aula a pagamento”.

Stacy Reiber, un'insegnante di scuola elementare del New Jersey, quest'estate ha lasciato una carriera di insegnante di 20 anni per dirigere un branco. In autunno, istruirà sei bambini in una casa privata - prima all'aperto, poi in un garage con termosifoni - per $ 15 all'ora a bambino (un piccolo taglio di stipendio).

'Conoscerò ogni bambino nel mio branco perché non mi destreggerò con 25 bambini come facevo', ha detto Reiber. 'Tutti gli insegnanti vogliono aule più piccole, quindi credo, in realtà, che le persone adoreranno ciò che offrono i pod e penso che ci sarà un cambiamento oltre la pandemia'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ha indicato problemi di vecchia data e consolidati con il sistema scolastico pubblico: insegnanti sottopagati, un'enfasi eccessiva sull'uso di punteggi dei test standardizzati per la valutazione e classi troppo grandi.

'Spero davvero', ha aggiunto, 'che [i baccelli facciano] rimodellare l'istruzione americana'.

'Non è esattamente la situazione tipica'

Mentre il distretto scolastico dopo il distretto scolastico ha annunciato piani per una caduta completamente virtuale, i genitori si sono accalcati sui gruppi di Facebook con titoli come 'Pandemia Pods e Microscuole' o 'Abbinare studenti con insegnanti'. . . (baccelli pandemici).”

Hanno cercato altre famiglie con cui fare pod e insegnanti per guidare i gruppi. Gli educatori iniziarono a unirsi a questi gruppi e presto formarono gruppi propri.

Felicia Drake, preside di una scuola elementare della Virginia del Nord, ha affermato che l'improvvisa spinta per l'apprendimento pod l'ha scioccata oltre ogni altra cosa nei suoi 30 anni come educatrice. Il cambiamento è così sismico, ha detto, che ricorda lo sviluppo delle charter school.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Sarebbe l'unica cosa a cui potrei paragonarlo', ha detto Drake. “Tranne che questo è più veloce. E, sebbene non supporti [pods], ricevo l'appello: semplicemente non ci sono abbastanza risposte su come possiamo proteggere le persone in questo momento.

I dati su quanti insegnanti scelgono di guidare i pod questo autunno sono difficili da raccogliere, in parte perché molti educatori nascondono le loro attività dai distretti scolastici. Alcuni dirigenti scolastici contattati dal Washington Post hanno affermato di non poter stimare il numero di capi pod nei loro ranghi per questo motivo. Un altro motivo è che l'anno scolastico, sebbene in corso in alcune località, non è iniziato per gran parte del Paese, e alcuni insegnanti stanno lasciando la decisione all'ultimo minuto.

Comunque è chiaro il coronavirus sta guidando i pensionamenti a livello nazionale , anche tra gli insegnanti - ce n'erano 79 in una sola contea dello Utah . La preoccupazione per l'imminente perdita degli insegnanti è diffusa, con i dirigenti scolastici a livello nazionale che si sono espressi contro i pod nelle ultime settimane.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

A Minneapolis, il distretto scolastico li denunciava come perpetuanti 'ineguaglianze sistemiche'. A Los Angeles, il County Office of Education ha dichiarato che i pod 'non sono in linea con le attuali direttive sulla salute pubblica'.

E a Denver, il Board of Education ha pubblicato un dichiarazione straordinaria di oltre 1.000 parole a metà agosto supplicando i genitori di non avviare i baccelli.

'Se scegli di partecipare a un pod, per favore non assumere insegnanti [Denver Public Schools]', si legge nella dichiarazione. Questo “allontana [gli educatori] dagli studenti che ne hanno più bisogno”.

Nel 2020, fare shopping per il ritorno a scuola significa cercare freneticamente altre famiglie con cui 'ribollire'

Nella contea di Fairfax, in Virginia, il distretto ha pubblicato un simile Messaggio di agosto ai genitori , osservando che 'i pod di tutoraggio non fanno parte del sistema scolastico pubblico' e affermando che i pod 'non sono supportati' dal sistema scolastico.

La storia continua sotto la pubblicità

Per almeno un insegnante di Fairfax, quel messaggio si è ritorto contro.

La maestra elementare, che ha parlato a condizione di anonimato per paura di ritorsioni, si era già sentita maltrattata dal distretto scolastico, che sta iniziando l'anno tutto virtuale ma con la speranza di rimandare i bambini nelle aule entro pochi settimane. Alla richiesta di inviare la sua preferenza tra insegnamento di persona e virtuale, ha scelto di insegnare a distanza, ma la sua preferenza è stata ignorata.

Non appena i suoi studenti fossero rientrati nelle aule, sarebbe tornata anche lei, le hanno detto gli amministratori.

Questo l'ha sconvolta, e l'e-mail contro i pod ha peggiorato le cose: ha cementato la sua convinzione che al distretto scolastico non importasse della sua sicurezza. Ora, l'insegnante ha fatto domanda per cinque lavori aziendali nell'insegnamento della progettazione didattica. Se quelli non funzionano, lascerà la sua posizione con Fairfax e guiderà un branco.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Sa che diverse famiglie sono interessate e ha già deciso la configurazione ideale: due pod di sette bambini ciascuno, con i genitori che pagano $ 300 a settimana per bambino. Questo coprirà quasi le sue spese di soggiorno, ha detto.

In Florida, Newton concluse anche che continuare come insegnante avrebbe messo in pericolo la sua salute. In primo luogo, il governatore della Florida Ron DeSantis (R) ha detto ad alcuni distretti scolastici che avrebbero perso gli aiuti di Stato se non avessero riaperto di persona. Poi Orange County Public Schools, il datore di lavoro di Newton, ha annunciato offrirebbe un'istruzione virtuale per i primi nove giorni di scuola anno prima di lasciare che i genitori scelgano tra l'apprendimento di persona e quello a distanza per il resto del semestre.

Una volta tornata in classe, ha detto Newton, uno degli unici requisiti della sua scuola era che i bambini dovessero indossare maschere: le classi sarebbero state grandi come prima e il distanziamento sociale sarebbe avvenuto solo 'nella misura del possibile'. secondo il piano della scuola . A vent'anni e in buona salute, Newton era certa che sarebbe stata tra i primi a cui sarebbe stato chiesto di tornare.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Intorno a quel momento, un cugino a Portland, Oregon, ha contattato e ha detto che conosceva un gruppo di famiglie in cerca di un insegnante. Ben presto, Newton aveva svelato i dettagli: avrebbe insegnato a un branco di otto bambini di otto famiglie diverse. Ogni famiglia pagherebbe circa $ 4.300 per bambino a semestre.

Le lezioni si svolgevano dalle 8:00 alle 15:30, cinque giorni alla settimana, nel seminterrato di una casa privata. In genere seguiva le offerte online del sistema scolastico pubblico dei bambini, ma le abbelliva secondo necessità. Le famiglie non pagherebbero la sua assicurazione sanitaria, perché Newton è ancora nel piano dei suoi genitori.

Quando ha rassegnato le sue dimissioni e ha detto al suo preside dei suoi piani, ha detto Newton, il suo capo non era 'entusiasta' ma era di supporto. La preside ha detto di aver capito che era un periodo pazzesco.

'Mi mancherà la Florida, ma ha funzionato davvero bene per me', ha detto Newton. 'Non è esattamente la situazione tipica, ma non c'è davvero una situazione tipica in questo momento'.

Non solo per 'i ricchi'

Alcuni, avendo accettato i pod come un dato di fatto del panorama dell'istruzione nel 2020, stanno cercando di sfruttare il modello.

Nella contea di Montgomery, nel Maryland, i fornitori di servizi di assistenza all'infanzia privati ​​hanno organizzato 'centri di apprendimento a distanza' in cui piccoli gruppi di studenti porteranno i loro Chromebook ogni giorno nelle aule delle scuole pubbliche vuote e parteciperanno insieme all'apprendimento online. Ciò ha suscitato la protesta di alcuni genitori che si chiedono perché, se questo programma è consentito, la scuola normale non può riaprire. Nella capitale della nazione, alcune aziende stanno offrendo alle famiglie una versione di learning pod.

La scorsa settimana, un gruppo di lavoro della Florida di dirigenti aziendali, professionisti della salute pubblica ed educatori raccomandato formalmente le scuole sviluppano 'pod di apprendimento per supportare il successo accademico [da] rendere disponibili gli spazi con la giusta tecnologia'.

Nella contea di Broward, il sovrintendente Bob Runcie è parecchi passi avanti a loro.

Per settimane ha lavorato con due gruppi locali, il Children's Services Council, un gruppo governativo che serve bambini e famiglie, e United Way of Broward County, un'organizzazione no profit che fornisce servizi sociali, per sviluppare un sistema di pod. Nell'ambito dell'iniziativa, gli studenti saranno raggruppati in gruppi di nove. Trascorreranno la giornata scolastica in 'spazi comunitari' come YMCA e Boys & Girls Club, ha detto Runcie. Il Children's Services Council ha pubblicato un'applicazione online alla ricerca di agenzie disposte a fornire un 'ambiente di apprendimento sicuro e supervisionato'.

'Le popolazioni desiderate sono le famiglie che non possono permettersi la spesa aggiuntiva per l'apprendimento dei pod', si legge nell'applicazione. “Sarà data priorità ai primi soccorritori e ai lavoratori essenziali”.

Lezioni dai genitori del pod educativo della pandemia

Runcie stima che il programma sarà in grado di servire fino a 2.000 bambini nella contea, certamente una piccola percentuale dei circa 260.000 studenti del sistema scolastico. I bambini iscritti all'iniziativa pod frequenteranno la scuola online insegnata a distanza dallo staff della contea di Broward - l'istruzione nella contea è virtuale fino al 1 ottobre - e saranno supervisionati di persona dai dipendenti di qualsiasi agenzia che ospita il pod.

Finora, il ruolo di Runcie nello sviluppo dei pod è stato quello di fornire dati scolastici sui bambini che hanno maggiori probabilità di beneficiarne, come quelli dei quartieri ad alta povertà.

'Penso che questo aiuterà', ha detto. 'È una situazione pod unica, una sorta di combinazione di assistenza all'infanzia e programmazione doposcuola'.

Nelle aree in cui i sistemi scolastici sono stati più lenti nell'accettare i pod, alcuni insegnanti stanno prendendo in mano la situazione. Questo è ciò che sta facendo l'insegnante di tecnologia e media del Minnesota Nate Edwards.

Due volte alla settimana, dopo aver terminato il suo incarico di insegnante per le Richfield Public Schools, il 42enne padre di tre figli ha intenzione di andare in macchina in un parco fuori dalla sua chiesa - una volta che il tempo si farà freddo, passerà al seminterrato della chiesa - per insegnare un gruppo di sei o sette studenti per un'ora o due. Non accetta pagamenti e spera di reclutare studenti da famiglie che, come la sua, non potrebbero altrimenti permettersi i pod.

'In questo momento sono i ricchi che stanno facendo questo', ha detto Edwards. 'Ma forse possiamo imparare da questo e vedere se c'è un modo per modificarlo per aiutare anche i bambini non ricchi'.