Quest'anno più studenti hanno fatto domanda per i migliori college. Come rendere facoltativi i punteggi dei test ha aperto il campo.

Quest'anno più studenti hanno fatto domanda per i migliori college. Come rendere facoltativi i punteggi dei test ha aperto il campo.

Akosa Obianwu sogna di studiare salute pubblica e ha in mano offerte di ammissione dalla Johns Hopkins University e da diverse altre scuole competitive. Ora questo liceale di 18 anni del Maryland sta aspettando di avere notizie nei prossimi giorni dalla Ivy League.

La sua storia, di perseveranza in mezzo agli sconvolgimenti della pandemia, sarebbe da celebrare in qualsiasi anno. Figlio di immigrati nigeriani, Obianwu eccelleva nei corsi Advanced Placement presso la Bishop McNamara High School nella contea di Prince George, suonava il sassofono contralto nella banda della scuola e nell'ensemble jazz e si immergeva in un gruppo chiamato Black Cultural Alliance.

Eppure c'è una svolta che illustra un momento di profondo cambiamento nelle regole del gioco per l'ammissione al college, con i totali delle domande che battono i record nelle scuole altamente selettive. Obianwu non ha presentato punteggi SAT o ACT quando ha fatto domanda. La pandemia di coronavirus ha fatto fallire i piani di test di ammissione lo scorso anno per lui e centinaia di migliaia di altri studenti universitari. Dopo aver sopportato molte cancellazioni, Obianwu è riuscito a prendere il SAT una volta in autunno. Si è assicurato quello che ha definito un buon risultato, ma ha detto che avrebbe potuto essere migliore con più tentativi.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Quando le università selettive a livello nazionale hanno sospeso i requisiti di test, una concessione al caos, Obianwu si è sentito sollevato e incoraggiato a estendere le sue ambizioni. Ha fatto domanda per 11 scuole, tra cui Hopkins, l'Università del Maryland, l'Università della California del Sud, l'Università della Pennsylvania e l'Università di Harvard.

'Sento che quest'anno ha dato agli studenti molta fiducia da applicare alle scuole che vogliono davvero', ha detto Obianwu. Si irritava all'idea di essere definito dalla scala SAT a 1600 punti. 'Quando togli il punteggio', ha detto, 'guardano di più lo studente'.

Molti più studenti che mai si sono iscritti quest'anno ai college e alle università più selettivi. Negli ultimi giorni hanno appreso i risultati. La Ivy League, che quest'anno è completamente facoltativa, rilascerà le decisioni martedì alle 19:00. Ora orientale.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

The Common Application, un portale online per centinaia di college, ha riferito a febbraio di aver elaborato quasi 6 milioni di domande del primo anno per le sue scuole membri di ritorno, con un aumento dell'11% rispetto all'anno precedente. C'erano poco più di 1 milione di candidati unici. Hanno avuto la tendenza ad applicare a più scuole quest'anno rispetto agli anni precedenti.

È troppo presto per dire, dicono i funzionari di ammissione, quanto l'aumento delle domande rimodellerà i dati demografici delle classi iscritte alle scuole prestigiose. Ci sarà un enorme smistamento e vagliatura durante le prossime settimane mentre gli studenti soppesano le offerte e le scuole si ritirano dalle loro liste di attesa. Vale anche la pena notare che molte scuole meno selettive stanno già lottando per riempire i posti.

Ma ciò che sembra chiaro è che il movimento test-optional ha aperto le porte a molti studenti di gruppi tradizionalmente sottorappresentati. Ha anche suscitato angoscia per le famiglie benestanti i cui figli in genere hanno molti vantaggi nella competizione, come il tutoraggio privato per aumentare i punteggi dei test e le connessioni con gli ex studenti per designare i candidati come candidati 'legacy' preferiti.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

All'università privata di New York, circa il 13% degli oltre 95.000 candidati è stato ammesso al campus di New York. (L'università ha anche campus a Shanghai e Abu Dhabi.) Circa la metà di coloro che hanno fatto domanda e la metà di coloro che sono stati accettati non hanno presentato i punteggi dei test, ha affermato MJ Knoll-Finn, vicepresidente senior della NYU per la gestione delle iscrizioni e il successo degli studenti. Negli anni precedenti, l'università aveva richiesto i punteggi dei test, ma consentiva ai candidati di utilizzare vari tipi di esami, compresi i test AP, per adempiere al mandato.

Ha detto che il 29% degli ammessi erano studenti neri, latini o nativi americani, rispetto al 27% dell'anno prima. Ci sono stati aumenti simili, ha detto, tra gli studenti ammessi che hanno un fabbisogno finanziario significativo o che sono i primi nelle loro famiglie ad andare al college.

'Il nostro impegno per la diversità è profondo', ha affermato Knoll-Finn.

Presso il Massachusetts Institute of Technology privato, le offerte sono andate come di consueto il Pi Day, il 14 marzo, nonostante un carico di lavoro schiacciante per il team di ammissione. Il MIT aveva 33.240 candidati, il 66 percento in più rispetto all'anno precedente. Ha offerto l'ammissione a 1.340, o il 4%. L'anno scorso, il tasso era del 7%.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Stu Schmill, decano delle ammissioni e dei servizi finanziari per gli studenti, ha affermato che si aspetta che la prossima classe di ingresso del MIT possa avere un po' più di studenti neri, latini e nativi americani rispetto alla quota dell'anno precedente del 26%. Ha attribuito il picco delle applicazioni in gran parte alla decisione del MIT nel marzo 2020 di porre fine in modo permanente all'uso dei test sui soggetti SAT nella sua revisione. Il College Board, titolare di tali esami specialistici, ha successivamente deciso di sospenderli. Il MIT ha anche permesso ai candidati per la prima volta di scegliere se inviare un punteggio ACT o SAT. Questo è stato un cambiamento temporaneo ma importante per una scuola che premia il talento dimostrato in matematica.

'Il test non è l'unico modo per farlo', ha detto Schmill. “Ovviamente dobbiamo ancora guardare il curriculum accademico di uno studente, come gli studenti hanno fatto nel loro curriculum, qual è stato il loro curriculum. Volevamo utilizzare tutte le informazioni disponibili per prendere le migliori decisioni possibili'.

L'Università della California a Los Angeles è stata sepolta nelle domande di matricola - quasi 139.500 - in crescita del 28% rispetto all'anno precedente. Come altri campus UC, quest'anno l'UCLA ha omesso di prendere in considerazione i punteggi SAT e ACT. È stato un cambiamento rivoluzionario per il sistema pubblico. Non sono ancora disponibili dati sulle offerte di ammissione alla UC.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ma Youlonda Copeland-Morgan, vice rettore per la gestione delle iscrizioni all'UCLA, ha affermato che il suo team è rimasto piacevolmente sorpreso da quanto siano andate bene le deliberazioni. Negli anni passati, 'i test sono sempre stati usati per confermare il tuo pensiero su come lo studente sta andando a scuola', ha detto. 'Non ha guidato il processo'.

L'Università della Virginia fornisce un altro caso di studio in continua evoluzione per le università pubbliche di punta. Più di 48.000 si sono iscritti alla scuola di Charlottesville, il 15% in più rispetto all'anno precedente. L'università offriva l'ammissione a circa 9.900, ovvero il 21 percento. Ha anche creato una lista d'attesa considerevole. A partire da giovedì, 4.177 candidati avevano confermato di voler essere in quella lista.

L'obiettivo è una classe entrante di 3.788. Quello che succede dopo è indovinato da chiunque.

La storia continua sotto la pubblicità

'Non sono sicuro di essere mai andato in un'estate così incerto su cosa accadrà', ha detto U-Va. decano di ammissione Greg W. Roberts.

Roberts si è detto soddisfatto della diversità dei candidati e di coloro che hanno offerto l'ammissione. Circa 1.180 offerte sono andate a studenti che si sono identificati come neri o afroamericani, ha detto. Ma si aspetta che il totale cresca come U-Va. fa offerte dalla sua lista d'attesa. L'anno scorso, U-Va. offriva 1.128 slot ai candidati afroamericani.

Roberts ha avvertito che la storia non è finita. Fare in modo che gli studenti si iscrivano richiede un forte aiuto finanziario per chi è nel bisogno, che è un U-Va. priorità, oltre a un significativo raggio d'azione. Le restrizioni di viaggio pandemiche rendono tutto più difficile.

La storia continua sotto la pubblicità

Con l'aumento delle domande arriva un altro ceppo: numeri enormi che sono stati negati. 'I bambini che, in molti casi, hanno fatto praticamente tutto nel modo giusto potrebbero non ottenere la decisione che avevano sperato o meritato', ha detto Roberts. Ultimamente ha sentito parlare di 'molte famiglie con il cuore spezzato o triste'.

Gli studenti universitari di tutto il paese e i loro genitori, in particolare quelli provenienti da ambienti privilegiati, hanno a che fare con quelle emozioni. Questi studenti sono con ogni probabilità ammessi da qualche parte, ma non necessariamente dove immaginavano.

'Molti altri di loro sono rimasti molto sorpresi quest'anno dal numero di rifiuti e liste d'attesa che hanno ricevuto', ha detto Debra Felix, un consulente per l'ammissione al college con sede a Rockville, Md. Ha detto di aver parlato con un padre che era 'sbalordito' all'esito per sua figlia. Un grosso problema nell'ultimo anno, ha detto, è stata l'interruzione del SAT e dell'ACT. 'Le famiglie d'élite erano frenetiche la scorsa primavera e l'estate perché non riuscivano a trovare un posto dove fare il test', ha detto Felix.

La storia continua sotto la pubblicità

Ciò significava accontentarsi di un punteggio del test, forse inferiore a quello desiderato, o correre il rischio percepito di rimanere senza punteggi.

Vai al college comunitario? O lo stai considerando? Racconta al Post le sfide che affronti.

Adam Jaffe, 18 anni, di St. Louis ha preso l'ACT prima che la pandemia colpisse. Ma non era entusiasta del suo punteggio. Poi la crisi della salute pubblica ha costretto a chiudere i test su larga scala. Ma non importava. La Northwestern University, la sua prima scelta, ha annunciato che non avrebbe richiesto i punteggi dei test.

'Era questo enorme fardello sulle mie spalle', ha detto Jaffe. 'Ho sentito che potevo davvero concentrarmi sulle parti di me che volevo raccontare e di cui ero orgoglioso e che avevo lavorato così duramente negli ultimi quattro anni'. Il suo servizio come rappresentante degli studenti presso il consiglio di istruzione locale. La sua partecipazione a gare di discorsi e dibattiti e il suo tempo come ricevitore nella squadra di baseball. Il suo curriculum accademico in diverse classi AP.

Northwestern lo ha ammesso. 'È stato fantastico', ha detto Jaffe.

Il SAT e l'ACT rimangono forze potenti, offrendo agli studenti una lettura numerica standardizzata di come si accumulano in termini di preparazione al college. C'è un intenso dibattito sul valore di quei numeri, ma molti studenti continueranno a cercarli e molti college continueranno a usarli per ammissioni e borse di studio. 'È importante che gli studenti abbiano la possibilità di distinguersi inviando punteggi', ha affermato in una nota il College Board, che possiede il SAT.

Ci sono segnali che il movimento opzionale di prova continuerà a prendere slancio. U-Va., ad esempio, ha annunciato che sarà test-optional per altri due anni. Così hanno numerose altre scuole. Il creatore della Fiske Guide to Colleges, in un importante cambiamento, ha annunciato il 18 marzo che la prossima edizione ometterà gli intervalli di punteggio medio SAT e ACT per le scuole che presenta. 'Non possono essere considerate informazioni affidabili', ha affermato Edward B. Fiske, ex redattore educativo del New York Times.

Ben prima della pandemia, l'Università di Chicago ha annunciato nel 2018 che non avrebbe più richiesto SAT o ACT. Quest'anno, dal 35 al 40 percento dei suoi 38.000 candidati non ha presentato punteggi.

James G. Nondorf, vicepresidente per l'iscrizione e l'avanzamento degli studenti all'università, ha affermato che il cambiamento ha pagato enormi dividendi di diversità in modi inaspettati. Prima del cambiamento, ha detto, l'università urbana potrebbe iscrivere circa 10 studenti provenienti da aree rurali in una data classe di ingresso. Quest'anno, ha detto Nondorf, si aspetta di averne 100.

Tra i suoi studenti ammessi, ha detto Nondorf, circa il 17% sono afroamericani e il 19% latini. Entrambe le quote sono in aumento rispetto all'anno precedente.

Alla domanda comune di genitori e studenti scettici sul fatto che i punteggi sianoveramente incoraggiato, anche se non lo sonotecnicamente richiesto, Nondorf ha detto: “Test facoltativo significa test facoltativo. Devi concentrarti sulla revisione di ciò che è nel file e non preoccuparti di ciò che non è nel file.