Le iscrizioni al college nazionale continuano a scorrere

Le iscrizioni al college nazionale continuano a scorrere

Un anno dopo che la pandemia di coronavirus ha messo a dura prova le iscrizioni agli studenti universitari, molti college e università stanno ancora segnalando un calo delle persone che conseguono lauree questo semestre, in particolare le scuole che servono grandi popolazioni di studenti a basso reddito.

Un'istantanea di conta la testa in caduta pubblicato martedì dal National Student Clearinghouse Research Center, mostra che le iscrizioni agli studenti universitari sono diminuite del 3,2 percento dall'autunno 2020, rispecchiando in gran parte il calo del 3,5 percento dello scorso autunno. L'acquisizione dei dati conta fino al 23 settembre presso la metà delle istituzioni che fanno capo al Clearinghouse, circa 1.800 scuole, e sono un indicatore attentamente monitorato delle tendenze a livello di settore.

La storia continua sotto la pubblicità

La continua erosione delle iscrizioni potrebbe avere un impatto significativo sui tassi di completamento del college nei prossimi anni e solleva interrogativi sulla traiettoria economica di una generazione di studenti. Alcuni esperti di istruzione superiore avevano sperato che i terribili dati sulle iscrizioni dello scorso anno riflettessero un temporaneo balzo in avanti, ma la tendenza duratura ha preoccupato alcuni se gli studenti più vulnerabili torneranno alla pipeline educativa.

'Sembra che molti giovani lavoreranno invece del college, specialmente... studenti provenienti da famiglie a basso reddito che sono stati attirati via da questo intoppo temporaneo nel mercato del lavoro in cui i salari stanno aumentando', Doug Shapiro, direttore esecutivo del National Student Clearinghouse Research Center, ha detto lunedì durante una chiamata con i giornalisti.

Ha aggiunto: “Cercare di capire come quegli studenti potrebbero mai tornare nel percorso universitario è davvero importante. È importante per la nostra futura forza lavoro'.

La storia continua sotto la pubblicità

Dall'autunno del 2019 a questo semestre, il numero di studenti universitari è ora diminuito del 6,5 percento, secondo il Clearinghouse. Shapiro ha affermato che se l'attuale tasso di declino dovesse reggere, sarebbe il più grande declino di due anni negli ultimi 50 anni negli Stati Uniti.

Mentre tutti i settori hanno subito un calo, il dolore si fa sentire in gran parte nelle scuole meno selettive che tendono ad iscrivere un numero elevato di studenti provenienti da ambienti svantaggiati. Le organizzazioni non profit private hanno ridotto il calo del numero di dipendenti questo autunno, sostenute da una crescita del 4,3% delle iscrizioni alle scuole altamente selettive all'interno del settore. Le istituzioni private competitive si sono ampiamente riprese dalla pandemia.

Nel frattempo, i college della comunità continuano a sostenere il peso maggiore del calo con le iscrizioni in calo del 5,6%, un calo significativo ma non così forte come l'anno precedente.

Community college a un bivio: crollano le iscrizioni, ma cresce il peso politico

Al contrario, le iscrizioni ai corsi di laurea presso le istituzioni pubbliche quadriennali e le scuole quadriennali a scopo di lucro sono diminuite più quest'autunno rispetto all'anno precedente, rispettivamente del 2,3 percento dallo 0,8 percento e del 12,7 percento dallo 0,3 percento. Dato che solo il 40% delle scuole a scopo di lucro ha fornito i dati Clearinghouse fino ad oggi, Shapiro ha affermato che i numeri di iscrizione nel settore potrebbero cambiare.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Nicholas Kent del Career Education Colleges and Universities ha affermato che i dati non sono uno sguardo completo sul settore a scopo di lucro perché escludono le istituzioni biennali. Dice che c'è una biforcazione nel settore, con alcune scuole che soffrono e altre che resistono a tiepide iscrizioni.

Tuttavia, il declino complessivo di due anni tra i quattro anni a scopo di lucro e i college comunitari è ora molto simile, ha affermato Shapiro. I settori servono popolazioni simili di studenti che sono spesso più anziani. E al momento, un numero maggiore di studenti più grandi è seduto questo semestre, con il numero di persone tra i 25 ei 29 anni in calo di oltre l'8%, secondo il Clearinghouse.

'È particolarmente difficile essere uno studente universitario che ha una famiglia di cui prendersi cura e avere figli', ha affermato Jee Hang Lee, vicepresidente senior presso l'Association of Community College Trustees. 'La pandemia ha acuito il divario perché non stiamo assistendo a tanto slittamento [nelle iscrizioni] degli studenti di età tradizionale'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Lee ha affermato che i college della comunità devono fornire maggiore assistenza agli studenti più grandi per coinvolgerli nuovamente, e molti hanno intensificato i servizi di supporto, gli aiuti di emergenza e il perdono dei saldi di tasse scolastiche non pagati. Ma le scuole sono anche in competizione con i bassi tassi di disoccupazione, e un mercato del lavoro in rafforzamento sottrarrebbe gli aspiranti studenti, ha detto.

Le iscrizioni a livello universitario sono diminuite per ogni gruppo razziale ed etnico, ma le flessioni sono state ancora inferiori rispetto allo scorso autunno. Il numero di studenti neri, bianchi e nativi americani è sceso tra il 4% e il 5,1%, mentre è diminuito di circa il 2% per gli studenti ispanici e asiatici. Quei cali più piccoli per gli studenti ispanici e asiatici, ha detto Shapiro, potrebbero parlare di un aumento di fondo in entrambe le popolazioni.

Sebbene il calo delle iscrizioni maschili sia stato inferiore rispetto allo scorso autunno e le iscrizioni femminili siano ulteriormente diminuite quest'anno, nel corso della pandemia, secondo il Clearinghouse, gli uomini hanno perso molto terreno nel perseguimento di diplomi di laurea. Le iscrizioni maschili ai corsi di laurea sono diminuite del 9,3% dal 2019 al 2021, mentre per le donne sono diminuite del 5,3% rispetto allo stesso periodo.

I primi dati mostrano anche un forte calo dell'8,2 percento nelle iscrizioni di studenti universitari internazionali questo autunno. In combinazione con i numeri dello scorso anno, il Clearinghouse ha registrato un calo complessivo di oltre il 20% tra gli studenti universitari internazionali. Shapiro sospetta che le restrizioni ai viaggi in tutto il mondo siano un fattore nella continua interruzione.