Per i genitori che possono permetterselo, una soluzione per l'autunno: portate gli insegnanti da loro

Per i genitori che possono permetterselo, una soluzione per l'autunno: portate gli insegnanti da loro

Stanchi dell'istruzione a distanza, i genitori che possono pagare hanno un nuovo piano per l'autunno: importare gli insegnanti nelle loro case.

Questo va oltre il tutoraggio. In alcuni casi, le famiglie si uniscono per formare 'baccelli pandemici', in cui gruppi di studenti ricevono istruzioni professionali per diverse ore ogni giorno. È una versione 2020 della scuola di un'aula, finanziata da privati.

Settimane prima dell'inizio del nuovo anno scolastico, la tendenza è un chiaro segno di come la pandemia continuerà a guidare l'ingiustizia nel sistema educativo della nazione. Ma i genitori che stanno pianificando o considerando questo dicono che è una risposta estrema a una situazione estrema.

Con l'aumento delle infezioni da coronavirus in vaste aree del paese, i distretti scolastici di molte grandi città e periferie stanno pianificando di iniziare l'autunno con l'apprendimento a distanza, ogni giorno o per parte della settimana.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il presidente Trump ha implorato la piena ripresa delle scuole, e molti esperti di salute sono d'accordo, in parte perché l'apprendimento a distanza è andato così male per così tanti in primavera. Ma molti leader locali dicono che i rischi per la salute sono troppo grandi. I bambini non si ammalano particolarmente di covid-19, ma si sa meno su quanto efficacemente possano diffonderlo agli altri. I funzionari scolastici si preoccupano anche della salute degli insegnanti e i distretti sono scoraggiati dalla logistica che impedisce a studenti e dipendenti di entrare in stretto contatto tra loro mentre sono al chiuso.

Anche i genitori sono preoccupati per i rischi per la salute. Ma sono anche preoccupati che i loro figli restino indietro. E temono di non essere in grado di lavorare, anche da casa, mentre vegliano sui bambini.

'Abbiamo avuto molte discussioni in famiglia su ciò che volevamo fare, e vale la pena pagare un extra, e abbiamo detto di sì', ha detto Katie Franklin, che ha una figlia di 7 anni e vive a Herndon, nel nord della Virginia. . È in trattative con alcune altre famiglie per assumere un insegnante con cui condividere. Il costo stimato per la sua famiglia: almeno $ 500 al mese.

'Questa è una cosa ora'

In tutto il paese, le famiglie si riuniscono con estranei in gruppi di Facebook e amici tramite messaggi di testo per fare corrispondenze. Gli insegnanti vengono reclutati, a volte di nascosto, per lavorare con piccoli gruppi di bambini. Un gruppo Facebook dedicato ad aiutare le famiglie a connettersi e imparare come farlo ha attirato 3.400 membri in nove giorni, con almeno sette gruppi locali già scissi.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Questa è una cosa ora', ha detto Phil Higgins, uno psicoterapeuta a Salem, Mass., che si è unito ad altre due famiglie per assumere una donna per creare uno 'pseudo campo estivo' per i loro quattro figli quest'estate. Stanno ora valutando di assumere questa donna, che normalmente lavora come specialista comportamentale a scuola, come insegnante per 40 ore settimanali durante l'anno scolastico. Aiuterebbe i bambini a lavorare attraverso l'apprendimento a distanza offerto dalla scuola.

'Volevamo qualcuno che potesse fare un lavoro migliore a scuola a casa di quello che ognuno di noi sentiva di fare', ha detto Higgins. Ha detto che il costo sarebbe di circa $ 1.300 per bambino al mese.

A Lower Merion Township, un sobborgo di Filadelfia, Carrie Pestronk e i suoi due figli hanno lottato con l'apprendimento a distanza in primavera. Se continua in autunno, vuole rendere la scuola da casa il più normale possibile. Sta cercando di reclutare una manciata di altri bambini e un insegnante - forse qualcuno che sta finendo il college o la scuola di specializzazione - per insegnare dal suo seminterrato. È particolarmente preoccupata per la sua seconda elementare.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Voglio che sappia alle 10, ha un insegnante che è al piano di sotto', ha detto. “Non sono io che lo costringo a farlo. Questo era il problema'.

Alexandra Marshak, che vive a Manhattan con suo marito e due figli piccoli, sta esplorando un baccello di apprendimento con altre tre famiglie. L'idea originale era che i genitori si alternassero nell'insegnamento, a rotazione nei compiti di accoglienza. Ma poi un genitore ha suggerito di affittare un monolocale per l'impresa. Stanno anche valutando l'assunzione di un professionista per fare l'insegnamento. Marshak, che è senza lavoro, ha affermato di essere preoccupata per l'aumento dei costi. Ma a questo punto, ha detto: 'Tutto è sul tavolo'.

Allargare il divario

Non tutti possono permettersi un'istruzione veramente privata e questi accordi stanno sollevando preoccupazioni sul fatto che questo sia solo un altro modo in cui la pandemia sta esacerbando le disuguaglianze che attraversano il sistema educativo. I bambini a basso reddito lottano già per l'accesso ai computer e al servizio Wi-Fi e affrontano pressioni a casa che le famiglie benestanti non hanno. Ora questo.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Questi accordi consentiranno ai bambini con genitori e connessioni benestanti di andare avanti anche se il sistema rende più difficile per gli altri bambini, ha affermato L'Heureux Lewis-McCoy, professore di sociologia dell'educazione alla New York University. Lo chiama un nuovo esempio di 'accaparramento di opportunità'.

Desidera che anche i genitori collaborino con le loro scuole per trovare soluzioni per tutti i bambini, ad esempio mettendo in comune le risorse.

'La maggior parte dei genitori agirà nell'interesse del proprio figlio e non si può dire loro di non farlo', ha detto. 'Io dico: 'Agisci nell'interesse di tuo figlio e aggiungi un po' di equità'. '

Bloccato a casa, questa lezione di storia AP ha avuto 69 giorni per dimostrare se l'apprendimento remoto può funzionare per loro

Marshak, a Manhattan, ha detto che pensa ai problemi di equità. La scuola elementare di suo figlio ha molte famiglie a basso reddito e lei sa che probabilmente non possono permettersi un aiuto supplementare. Sarebbe disposta a lavorare insieme, ha detto, ma non li conosce.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

“Abbiamo un piccolo gruppo di amici. . . . Abbiamo optato per questi amici quando nostro figlio era all'asilo', ha detto. 'Ciò solleva tutta un'altra serie di domande su come espandiamo la nostra bolla sociale generale'.

Queste domande sono state sollevate anche sul Gruppo Facebook chiamato Pandemic Pods e Microschools, che viene utilizzato principalmente per facilitare questi accordi.

'L'attività frenetica a cui sto assistendo delle famiglie che chiedono tutor privati ​​per i loro figli al ritmo di centinaia o migliaia di dollari per 'scuolare a casa' i loro figli è spaventosa per molti genitori neri e genitori di colore', ha scritto Alison Collins, un membro del consiglio scolastico di San Francisco, che si identifica come razza nera e mista.

La storia continua sotto la pubblicità

Nina Hausman, una mamma bianca di Oakland, in California, ha chiesto ai genitori di prendere in considerazione l'idea di invitare gratuitamente i bambini i cui genitori non possono permettersi la scuola privata. Ha aggiunto: “Chiedi che anche le tue scuole stiano lavorando per aiutare in questo. Questo è un modo concreto in cui possiamo e dobbiamo usare il nostro privilegio per prevenire il peggioramento delle disuguaglianze”.

A Portland, Oregon, Laura Sutherland si è imbattuta in un nuovo gruppo Facebook chiamato 'Portland Micro-Schools', con quasi 1.000 membri, e non poteva credere a quello che ha visto.

Pensa che rimandare a scuola sua figlia di 6 anni non sarebbe sicuro e sa che sua figlia avrà bisogno di supervisione mentre impara da casa. Ma Sutherland ha detto che avrebbe lasciato il lavoro - e lottato finanziariamente - per aiutare sua figlia prima che assumesse qualcuno dall'esterno.

'Sembra davvero un privilegiato', ha detto.

Franklin, a Fairfax, ha detto che è consapevole di queste preoccupazioni ma non permette che la fermino. 'Possiamo pagare', ha detto. 'Sappiamo che gli altri non possono, e ci sarà un divario, e questo è un peccato'.

Un'industria artigianale

Non è tutta un'organizzazione genitoriale ad hoc. Un'industria normalmente focalizzata sulla fornitura di tutor ha colto questo momento e sta lavorando per connettere le famiglie con gli educatori.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Jennifer Shemtob, proprietaria di Teacher Time to Go, una piccola azienda che lavora nei sobborghi di Filadelfia, ha affermato che la domanda è intensa. Offre un pacchetto di tre ore di tutoraggio, quattro giorni alla settimana. Per una famiglia, il costo è di $ 480 a settimana. Se due famiglie si uniscono, con un massimo di sei figli, il totale è di $ 720 a settimana.

'Quello che vedo è che le famiglie vogliono solo quella rassicurazione che il loro bambino riceverà supporto in un modo o nell'altro', ha detto.

Colleen Ganjian, una consulente per l'istruzione, lavora con i liceali nell'area di Washington. Ha detto di aver ricevuto richieste da più di 20 famiglie che chiedevano se avrebbero dovuto partecipare ad accordi che ha paragonato a 'la tata che condivide con gli steroidi'. Come madre di un bambino di terza elementare e in età prescolare, vede anche chiacchiere ogni giorno sui gruppi di Facebook e nei testi di gruppo. 'È tutto ciò di cui tutti parlano', ha detto.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ha detto che i prezzi partono da $ 25 o $ 30 l'ora per uno studente universitario o laureato. Un tutor qualificato costerebbe $ 50 a $ 100 all'ora. L'opzione premium - bracconaggio di un insegnante da una scuola pubblica - potrebbe costare fino a $ 100.000 per un anno, ha detto.

Due insegnanti della contea di Fairfax hanno affermato di essere stati avvicinati da più famiglie chiedendo loro di occuparsi dell'istruzione dei loro figli. Entrambi hanno parlato a condizione di anonimato per paura di ritorsioni da parte del sistema scolastico.

La prima maestra ha chiesto un congedo dal distretto perché teme di ammalarsi di covid-19 se torna in aula. Stava pensando di accettare uno di questi lavori fino a quando non ha scoperto che avrebbe potuto mettere a rischio il suo lavoro permanente. Ora probabilmente non lo farà.

Il secondo insegnante non ha ancora deciso cosa fare. Ha detto che un padre le ha chiarito che il denaro non era un problema, offrendole di pagare quello che voleva.

Nella contea di Broward, in Florida, Christy Kian, che insegnava in una scuola privata, ha detto che farà più soldi quest'anno scolastico educando quattro bambini in due famiglie: una al mattino e l'altra al pomeriggio. Dopo aver organizzato questo, ha detto, è stata contattata da altre cinque famiglie che cercavano accordi simili.

'Mentre sta avvantaggiando me, sta anche avvantaggiando loro', ha detto. 'Stanno avendo un'istruzione privata individuale.'