Il problema delle scuole ebraiche ultra-ortodosse di New York durante la pandemia

Il problema delle scuole ebraiche ultra-ortodosse di New York durante la pandemia

Il governatore di New York Andrew M. Cuomo (D) la scorsa settimana ha ordinato la chiusura delle scuole ebraiche ultra-ortodosse a New York City perché si trovano in aree in cui stanno crescendo le epidemie di coronavirus. Quando alcuni di loro non l'hanno fatto, il governatore ha minacciato di trattenere i finanziamenti statali che vanno a queste scuole, aumentando le tensioni che esistono da tempo in queste comunità.

I tassi di Covid-19 a New York, che sono stati molto bassi a New York per mesi, stanno nuovamente aumentando nelle aree in cui gli ebrei ultra-ortodossi hanno ignorato gli ordini di seguire le regole di allontanamento sociale per arginare la diffusione del coronavirus. Gli ebrei chassidici – il più tradizionale degli ebrei ultra-ortodossi negli Stati Uniti – hanno protestato contro le restrizioni, appiccando incendi e bruciando maschere per le strade di Brooklyn.

Il servizio di notizie sulla religione segnalato che più di 400 rabbini e altri leader religiosi ebrei hanno firmato a dichiarazione sostenere gli sforzi dei funzionari di New York per chiudere le scuole e costringere gli ebrei chassidici a limitare la frequenza alle funzioni religiose. Secondo il rapporto, può essere difficile far rispettare le norme sulla salute pubblica in queste comunità perché molti residenti non consumano notizie laiche e non parlano bene l'inglese, o non lo parlano affatto.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Le pratiche delle yeshivas - le scuole gestite dagli ultra-ortodossi - sono state controverse per anni a New York City. Alcune scuole forniscono poca o nessuna istruzione laica agli studenti, nonostante i requisiti statali che lo fanno e nonostante il fatto che queste scuole ricevano finanziamenti pubblici dallo stato.

Il seguente post sulle yeshiva è stato scritto da Naftuli Moster, che è stato educato in una yeshiva e si è reso conto dell'inadeguatezza della sua educazione. Moster ha avviato un'organizzazione no-profit chiamata Giovani sostenitori per un'istruzione equa , o YAFFED, per sostenere le riforme dell'istruzione yeshiva. In questo post, Moster esamina la situazione attuale e formula raccomandazioni su come i funzionari potrebbero affrontarla.

Di Naftuli Moster

Più di 300 scuole pubbliche e private di New York sono state chiuse di recente in comunità con 'punti caldi' che hanno visto un forte aumento del numero di casi positivi di covid-19 dopo mesi in cui la città e lo stato erano riusciti a contenere il tasso di infezione pari o inferiore all'1 per cento.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Queste gruppi di alti tassi di infezione , in alcune parti delle contee di Brooklyn, Queens e Rockland, Orange e Broome, sono in primis situato dove ci sono un gran numero di residenti ebrei ultraortodossi e chassidici, e dove i segnali di allarme sono evidenti da diversi mesi.

Molte yeshiva hanno riaperto senza precauzioni in atto, grande al coperto matrimoni hanno ripreso senza maschere in vista, e i rabbini di varie sette chassidiche hanno tenuto Tribunale per centinaia e talvolta migliaia di loro seguaci, fianco a fianco all'interno di sinagoghe senza distanziamento sociale. Il sindaco di New York Bill de Blasio (D) recentemente annunciato chiusure di tutte le attività e le scuole non essenziali in queste aree in cui il virus sta imperversando fuori controllo.

Sono cresciuto nella comunità chassidica ed è evidente per me il motivo per cui così tanti dei suoi membri hanno ignorato i protocolli di salute e sicurezza necessari per tenere sotto controllo la trasmissione del virus.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

In primo luogo, i nostri leader eletti hanno per anni permesso a queste comunità di infrangere le regole della salute pubblica, che si tratti di morbillo vaccinazione o sicuro circoncisione procedure. La comunità ha anche un'influenza politica smisurata perché vota come a bloccare , e sta crescendo rapidamente grazie a alti tassi di natalità , con decine di migliaia di famiglie residenti in quartieri altamente concentrati e insulari.

Un altro problema che ha contribuito alla diffusione del virus è il modo in cui le scuole chassidiche forniscono no formazione scolastica nella scienza. Sono stato educato in una di queste yeshiva, e non ho mai sentito parlare di cellule o molecole, né ho imparato come i virus invisibili possono diffondere malattie fino a quando non avevo 22 anni e all'università.

Questo è il motivo per cui è insondabile che lo stato di New York non sia ancora andato avanti con l'applicazione della legge secondo cui a tutti i bambini, compresi quelli che frequentano le Yeshiva ultra-ortodosse e chassidiche, viene fornita un'istruzione di base in scienze e altre materie laiche.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Per più di un secolo, nello stato di New York legge ha richiesto alle scuole non pubbliche di fornire un'istruzione 'almeno sostanzialmente equivalente' a quella fornita nelle scuole pubbliche. Gli ebrei ultra-ortodossi mandano i loro figli alle yeshivas dove l'attenzione principale è sugli studi giudaici, e il sottoinsieme delle Yeshiva chassidiche porta questa pratica all'estremo.

In media, Ragazzi chassidici delle scuole elementari e medie ricevere solo da 60 a 90 minuti di istruzione laica al giorno, quattro giorni alla settimana. Questi studi secolari di solito si svolgono tra le 15:30. e 17:00 e consistono solo di inglese di base e aritmetica. Ai ragazzi di qualsiasi età non vengono insegnate scienze, studi sanitari o sociali, per non parlare dell'arte, della musica o dell'educazione fisica. Al liceo, i ragazzi chassidici non ricevono assolutamente alcuna istruzione se non negli studi giudaici. Studiano testi religiosi dalle 6:30 del mattino fino alle 8:30 di sera e vengono insegnati principalmente in yiddish.

Quindi non è raro che i giovani chassidici non siano in grado di parlare inglese anche con una competenza minima, o di conoscere qualsiasi matematica oltre le semplici addizioni e sottrazioni. Molto spesso non capiscono nulla di salute o biologia. chassidico ragazze tendono a ricevere un'istruzione laica più solida perché è loro proibito diventare rabbini e ci si aspetta invece che diventino il capofamiglia della famiglia, mentre i loro futuri mariti sono formati per diventare rabbini.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Mentre le yeshiva sono private nel nome, lo sono pesantemente sovvenzionato dal governo. Ricevono milioni di dollari in finanziamenti del Titolo I dal governo federale, destinati agli studenti che vivono in povertà; milioni in fondi statali per libri, autobus e servizi educativi speciali; e buoni per l'infanzia e sussidi per le guardie private della città. Questi programmi e altri finanziamenti pubblici combinati spesso costituiscono i due terzi del budget tipico di una yeshiva.

ho iniziato alzando consapevolezza su questo problema più di otto anni fa, quando ho scoperto le enormi lacune nella mia formazione e come mi avevano impedito di perseguire un'istruzione universitaria per diventare un terapeuta. È stato quasi impossibile per me iscrivermi al college in primo luogo perché non avevo un diploma di scuola superiore, né avevo abbastanza conoscenze di base o fluidità in inglese per ottenere un GED (diploma di equivalenza di scuola superiore).

Quando ho saputo che per più di 100 anni, la legge dello stato di New York ha richiesto che l'istruzione fornita in tutte le scuole non pubbliche, comprese le yeshivas, fosse ' sostanzialmente equivalente ” a quello offerto nelle scuole pubbliche, sono rimasto sbalordito. Nel 2012 ho fondato un'organizzazione chiamata Yaffed , per lottare per i diritti dei giovani chassidici a ricevere un'istruzione equivalente. Nel 2015, abbiamo presentato formale denunce, contestazioni alla città e dichiarare come dozzine di yeshivas di New York City che iscrivono decine di migliaia di studenti infrangono la legge. Noi e molti altri che sono cresciuti nella comunità chassidica abbiamo scritto innumerevoli editoriali e tenne innumerevoli manifestazioni, sollecitando lo stato e la città ad agire.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Eppure, invece di esercitare la loro autorità e responsabilità per garantire che i bambini chassidici ricevano l'istruzione che meritano secondo la legge, niente sostanziale è stato fatto per farla rispettare. Mentre il sindaco di New York Bill de Blasio (D) ha dichiarato nel 2015 di aver avviato un'indagine sull'istruzione scadente fornita da queste yeshivas, un rapporto congiunto emesso il 18 dicembre 2019, dal Dipartimento investigativo della città e dall'investigatore speciale per scuole concluso che il sindaco si era impegnato in un 'mercanteggio politico' due anni prima, per ritardare la sua indagine in cambio del sostegno dei leader ultra-ortodossi e dei legislatori che rappresentano i loro interessi per estendere il suo controllo di sindaco sulle scuole pubbliche di New York.

Il 'traffico politico' dell'ufficio del sindaco di New York ha contribuito al ritardo del rapporto sulle scuole ebraiche ultra-ortodosse, secondo gli investigatori della città

Il giorno successivo alla pubblicazione del rapporto, il 19 dicembre 2019, il cancelliere delle scuole di New York City Richard Carranza finalmente pubblicato una lettera , indirizzata al Dipartimento dell'Istruzione dello Stato, rivelando i risultati della tanto attesa indagine sulle yeshivas. Il risultati chiave sono stati citati a pagina 13 delle sue 15 pagine lettera : Solo due su 28 yeshivas hanno effettivamente rispettato la legge di 'equivalenza sostanziale' dello stato.

Negli ultimi 2 anni e mezzo abbiamo anche aspettato affinché il Dipartimento dell'Istruzione dello Stato di New York adotti regolamenti che chiariscano i meccanismi attraverso i quali i distretti possono applicare più facilmente la legge. Brutta copia regolamenti sono stati introdotti nel luglio 2019 ma finora non sono stati adottati. Tutto ciò che deve accadere è che il commissario provvisorio per l'Istruzione di New York Betty Rosa, l'ex cancelliere del Board of Regents, chieda al consiglio di votare su questi regolamenti in modo che possano essere implementati e applicati.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ci auguriamo che lo faccia prontamente, soprattutto in considerazione del forte aumento dei tassi di infezione da coronavirus nelle comunità ultra-ortodosse, che a sua volta ha portato alla decisione di chiudere più di 300 scuole pubbliche e non pubbliche della città, ostacolando l'istruzione di molte centinaia di migliaia di bambini che risiedono in queste aree.

I continui fallimenti della leadership a livello statale e cittadino ora rischiano un aumento ancora più netto della trasmissione del covid-19, portando alla potenziale chiusura di tutte le scuole pubbliche e non pubbliche della città. È giunto il momento di mettere finalmente gli interessi dei bambini e, per estensione, di tutti i residenti della città e dello stato, davanti alle preoccupazioni degli interessi privati ​​che hanno rifiutato ogni forma di controllo statale.