L'educazione progressiva è difficile da definire perché è ovunque

L'educazione progressiva è difficile da definire perché è ovunque

Come altri della mia età, rileggo spesso i romanzi di Robert A. Heinlein, il decano degli scrittori di fantascienza quando ero piccolo. La sua profondità e arguzia rimangono irresistibili, almeno per me. Ma mentre mi stavo godendo di nuovo il suo libro del 1958 'Have Space Suit-Will Travel', ho notato che stava deridendo un approccio controverso alla scuola che ho imparato ad ammirare.

Si chiama educazione progressiva. C'è voluto un pestaggio negli anni '50, in particolare da conservatori come Heinlein. Nel suo romanzo, descrive un'epoca futura in cui gli esseri umani vivono sulla luna ed esplorano il sistema solare, ma il progressivo impegno per l'apprendimento incentrato sullo studente negli Stati Uniti ha portato a questo programma di lezioni descritto dall'eroe del libro, un ambizioso high al secondo anno di scuola:

“Studi sociali, aritmetica commerciale, inglese applicato (la classe aveva scelto la 'scrittura di slogan' che era divertente), artigianato. . . e palestra». La scuola non ha lezioni di matematica oltre algebra e geometria, quindi il padre dell'eroe lo convince a imparare da solo la trigonometria e il calcolo per inseguire il suo sogno di andare nello spazio.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Heinlein è morto nel 1988 all'età di 80 anni. Potrebbe essere piacevolmente sorpreso dal fatto che nel vero 21° secolo, anche in una scuola di provincia come quella nel suo libro, è probabile che il calcolo sia disponibile, così come i corsi universitari di chimica e biologia e lettura obbligatoria della letteratura reale. Le mie visite alle scuole rivelano spesso che, nonostante i dubbi di Heinlein, l'educazione progressiva ha approfondito l'apprendimento con progetti e argomenti rilevanti per la vita degli studenti.

I giornalisti come me spesso dipingono erroneamente l'educazione progressista come nient'altro che un lato di una lotta filosofica tra gatti. Diciamo che alcuni educatori sono progressisti perché resistono ai test standardizzati, all'apprendimento meccanico e all'enfasi sui voti e promuovono il pensiero critico e le abilità sociali. Diciamo che altri educatori sono tradizionali perché danno lezioni dettagliate che si concludono con esami difficili, si concentrano su materie accademiche standard e spingono di più a leggere e scrivere.

È difficile descrivere chiaramente l'educazione progressiva perché esiste, nella mia esperienza, quasi ovunque, con singoli insegnanti che fanno le loro lezioni in modi individuali. Il suo sostenitore più famoso fu John Dewey, un filosofo e psicologo il cui primo libro sull'argomento fu pubblicato nel 1897. L'educazione progressiva ha influenzato milioni di insegnanti in tutto il mondo. Molte scuole di educazione rimangono fedeli ai suoi principi, anche se a volte vengono criticate per questo.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'educazione progressiva e quella tradizionale spesso si intrecciano. I corsi di scuola superiore di livello universitario sembrano tradizionali perché preparano gli studenti a esami impegnativi. Ma quei corsi spesso incoraggiano grandi progetti con l'interazione degli studenti, come finte convenzioni costituzionali o sessioni modello delle Nazioni Unite. La pandemia ha costretto alla cancellazione di molti di questi esercizi quest'anno, ma dovrebbero tornare il prossimo autunno.

Le scuole considerate le più progressiste, comprese le scuole private come la Sidwell Friends School di Washington, DC, o la University of Chicago Laboratory Schools (fondata da Dewey), hanno molti studenti che impazziscono per gli esami finali nel modo tradizionale, anche se i loro insegnanti vorrei che si concentrassero sull'apprendimento piuttosto che sui voti.

Alcune scuole pubbliche regolari hanno messo in piedi grandi progetti progressisti. La mia alma mater, la Hillsdale High a San Mateo, in California, ha fatto per anni una rievocazione annuale della battaglia di Neuve Chapelle della prima guerra mondiale del 1915. Tutti i ragazzi di prima media leggono storia e letteratura sulla Grande Guerra, poi si dividono in due eserciti, che si scontrano in una mattina di marzo con fucili ad acqua e palloncini d'acqua. A differenza della vera prima guerra mondiale, solo la metà dei combattenti sono maschi. Le ragazze scelte dagli insegnanti per guidare la battaglia di Hillsdale a cui ho assistito erano il generale britannico Hadeel Eljarrari e il generale tedesco Kelly Wong.

I bambini imparano molto dalle gite che non possono ottenere dai libri di testo

Alcune scuole private pubbliche hanno abbracciato esercizi progressivi chiamati lezioni sul campo. È una tecnica sperimentata da un insegnante del quartiere di Los Angeles, Rafe Esquith. Era sconvolto dal fatto che i suoi alunni di quinta elementare non fossero mai stati in spiaggia e nemmeno in biblioteca.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Gli studenti studiano, ad esempio, il governo degli Stati Uniti per mesi e poi si recano a Washington, D.C., per una lezione sul campo per vedere come funziona. Durante una di queste visite, un insegnante ha visto il giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti Stephen G. Breyer passare davanti a una classe di Houston. Quando Breyer ha accettato di fermarsi per una domanda veloce, Ruben Garcia, 10 anni, ha chiesto come avrebbe votato la giustiziaMiranda v. Arizonase fosse stato in campo in quel momento.

Breyer scosse la testa stupito. Ha risposto a domande sull'habeas corpus, sui diritti dei prigionieri e sul Bill of Rights. Ha suggerito di passare dal suo ufficio la prossima volta che sarebbero stati in città.

Il culmine di 'Have Space Suit-Will Travel' rivela la passione di Heinlein per le grandi domande. Un progetto progressista in molte scuole in questi giorni è un processo a William Golding per aver diffamato erroneamente la razza umana nel suo romanzo 'Il signore delle mosche'. I legali interrogano testimoni come Anne Frank, Madre Teresa, Harriet Tubman e Oskar Schindler (tutti interpretati da studenti ben preparati) sul fatto che la nostra specie sia così cattiva come ci ritrae Golding.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

È proprio questo il tema dell'emozionante processo alla fine del romanzo di Heinlein. L'eroe adolescente è tra i pochi testimoni, tra cui un uomo delle caverne di Neanderthal, un legionario romano e la figlia preadolescente di un professore dell'Università di Princeton, chiamati davanti a un tribunale che rappresenta tre grandi galassie. La corte interstellare deve decidere se la razza umana debba continuare ad esistere.

Il calcolo, la chimica e la composizione hanno usi più pratici, ma il significato dell'umanità merita una discussione in classe. Non ho trovato dati precisi sull'estensione dell'educazione progressiva nelle scuole di oggi. Ma sono felice di vedere i segni che gli insegnanti stanno ancora trasformando tale apprendimento in avventure coinvolgenti almeno quanto la narrativa speculativa che ho apprezzato sin da quando ero ragazzo.