Mutuatari di prestiti agli studenti perplessi dalla continua difesa dell'amministrazione Biden delle cause legali dell'era Trump

Mutuatari di prestiti agli studenti perplessi dalla continua difesa dell'amministrazione Biden delle cause legali dell'era Trump

Amanda Kulka si aspettava che la sua battaglia di sei anni per la cancellazione del prestito studentesco sarebbe finita ormai.

Potenti alleati, tra cui un procuratore generale di stato e un giudice federale, concordarono sul fatto che lei e altri studenti del Massachusetts fossero stati defraudati dalla defunta catena a scopo di lucro Corinthian Colleges. I tribunali hanno persino concesso a tutti e 7.200 di loro l'estinzione completa del loro debito a giugno, rimproverando il tentativo dell'ex segretario all'istruzione Betsy DeVos di bloccare la loro richiesta di sollievo.

L'amministrazione Trump ha impugnato la decisione, bloccando l'ordinanza. Ma con l'arrivo di una nuova amministrazione, con un vivo interesse per i diritti dei consumatori, Kulka credeva che il caso sarebbe presto finito. Aveva torto.

La storia continua sotto la pubblicità

“Quando Biden è stato eletto, ho pensato 'Sì, ecco qualcuno che ha sentito parlare della nostra lotta, che ha sentito parlare delle nostre lotte. Se ne occuperà lui', ha detto Kulka, 33 anni, che deve $ 10.000 in prestiti studenteschi federali per un certificato in amministrazione medica. “Ma siamo ancora qui. Voglio essere ottimista, ma è da tanto che aspetto'.

L'amministrazione Biden continua a difendere le cause contro il Dipartimento dell'Istruzione sulle politiche dell'era Trump sui prestiti agli studenti e sulla regolamentazione della formazione professionale.

Il segretario all'Istruzione di Biden, Miguel Cardona, ha iniziato a smantellare le politiche del suo predecessore. Il dipartimento questa settimana ha revocato il divieto ai college di fornire sussidi di emergenza a studenti privi di documenti e internazionali. Ha anche esteso la riduzione del debito studentesco ai mutuatari disabili e ad alcuni studenti truffati.

La storia continua sotto la pubblicità

Ma i gruppi di difesa sono sconcertati poiché gli avvocati del Dipartimento di Giustizia che rappresentano l'agenzia federale mantengono la linea su posizioni legali che non sono al passo con l'agenda di Biden.

La giustizia ha ribaltato la posizione del governo in diversi casi di alto profilo riguardanti l'Affordable Care Act, i diritti di voto e le condanne da quando Biden è entrato in carica. Gli avvocati federali hanno persino abbandonato una causa dell'era Trump accusando la Yale University di discriminare i candidati asiatici e bianchi.

Il dipartimento di giustizia dell'istruzione abbandona la causa accusando Yale di parzialità nei confronti dei candidati asiatici e bianchi

Tuttavia, quando si tratta di casi che coinvolgono aiuti federali agli studenti, gli avvocati dei consumatori affermano che l'amministrazione Biden si sta muovendo a un ritmo glaciale.

'Sono scioccato dal fatto che da più di 100 giorni siamo ancora in un appello attivo su qualcosa che è così contrario a ciò che sostiene l'amministrazione Biden', ha affermato Toby Merrill, direttore del Project on Predatory Student Lending, un gruppo rappresentare i mutuatari in molteplici casi dell'era Trump, inclusa la class action in cui è coinvolto Kulka.

La storia continua sotto la pubblicità

Ha aggiunto: “Abbiamo vinto la causa, quindi tutto ciò che devono fare è seguire la legge. È incredibilmente frustrante per i nostri clienti che aspettano da così tanto tempo che qualcuno faccia la cosa giusta'.

La portavoce del dipartimento per l'istruzione Kelly Leon ha affermato che la 'nuova leadership dell'agenzia sta lavorando attivamente per affrontare le preoccupazioni relative alle politiche di aiuto finanziario agli studenti della precedente amministrazione'. Con le cause in corso intentate durante il mandato di Trump, ha affermato che il dipartimento 'continua a valutare i problemi ... per determinare se possono essere risolti senza ulteriori controversie'.

I sostenitori si chiedono quanto tempo ha bisogno la nuova leadership prima che persone come Kulka possano andare avanti con le loro vite.

L'iscrizione all'Everest Institute, una delle tre scuole gestite da Corinthian, avrebbe dovuto creare un percorso di carriera per Kulka. Aveva sperato di andare al college, ma suo figlio ha avuto la priorità dopo essere rimasta incinta all'età di 18 anni. I lavori di intrecciare i capelli e lavorare al dettaglio erano un vicolo cieco.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Le pubblicità televisive per l'Everest, che promettevano un breve percorso verso lavori redditizi, hanno suscitato il suo interesse. E i reclutatori del campus che promettono di trovarle un lavoro nel campo hanno conquistato Kulka. Ma dopo aver usato a malapena il materiale del corso assegnato, ha iniziato a mettere in dubbio la qualità dell'istruzione.

'Abbiamo aperto forse tre libri sui 12 assegnati', ha detto Kulka. “Mi sentivo come se fossi da solo e dovessi insegnare a me stesso. Dovevano prepararci per sostenere un esame di licenza e non l'hanno fatto'.

Dopo che Kulka si è laureata nel 2010, quelli che pensava sarebbero stati servizi di carriera pratici da Everest ammontavano a poche e-mail di annunci di lavoro da Craigslist. Erano le stesse inserzioni che aveva trovato da sola e nessuna le aveva dato un lavoro. Torna a intrecciare i capelli. Torna a lavorare al dettaglio. E ora aveva dei debiti.

La storia continua sotto la pubblicità

'Quando mi sono iscritto all'Everest, era tutto 'Troveremo i tuoi punti di forza e troveremo il lavoro giusto per te'', ha detto Kulka, che alla fine ha trovato lavoro in una compagnia di assicurazioni attraverso un'agenzia interinale. 'In realtà, tutto ciò che abbiamo ricevuto è stata un'esplosione di e-mail per gli elenchi con informazioni errate.'

Kulka non era l'unico studente dell'Everest a cui era stata venduta una fattura. Un'indagine dell'ufficio del procuratore generale del Massachusetts ha scoperto che la scuola aveva travisato i suoi programmi e i tassi di collocamento almeno dal 2009.

Il principale procuratore dello stato ha citato in giudizio Corinthian nel 2014 per presunto utilizzo di marketing ingannevole per indurre gli studenti a contrarre prestiti che non avevano alcuna speranza di rimborsare. Cause simili sono emerse in tutto il paese, inclusa una condotta dall'allora procuratore generale della California Kamala D. Harris.

Potrebbe essere più facile per alcuni studenti di Corinto ottenere la cancellazione del debito

La chiusura del 2015 di Corinthian ha inaugurato un diluvio di richieste di cancellazione del debito presso il Dipartimento dell'Istruzione, inclusa una presentata per conto degli studenti dell'Everest dal procuratore generale del Massachusetts Maura Healey. La sua affermazione di gruppo conteneva più di 2.700 pagine di prove a sostegno, ma languiva al dipartimento per anni, come decine di migliaia di altre applicazioni.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Mentre l'amministrazione Obama è stata lenta ad agire sulle domande, l'amministrazione Trump ha interrotto l'elaborazione delle richieste per mesi. Gli studenti hanno diritto all'estinzione dei loro prestiti per l'istruzione federale se i loro college li frodano, ma DeVos ha definito il programma, noto come difesa del mutuatario al rimborso, un omaggio 'denaro gratuito'.

DeVos ha cambiato la metodologia per il calcolo dell'indennità, ha eliminato un aggiornamento del 2016 dello statuto, ha riscritto le regole in modo da limitare il perdono e ha emesso smentite generali. Tutte queste azioni sono al centro delle cause legali in corso.

L'abbandono di alcuni casi potrebbe essere una questione di tempistica, poiché l'amministrazione prepara nuove regole sulle politiche alla base di alcune azioni legali.

Cardona cancella la politica DeVos, cancellerà completamente il debito di molti studenti defraudati dai college

A marzo, l'amministrazione Biden ha dichiarato che revisionerà la riscrittura di DeVos delle regole di difesa del mutuatario, fonte di azioni legali intentate dai procuratori generali dello stato. Biden ha anche affermato durante la campagna elettorale che ripristinerà il regolamento sul lavoro retribuito, che penalizza i programmi di formazione professionale per la produzione di troppi laureati con più debiti di quanto possano rimborsare.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ripristinare quelle politiche dell'era Obama richiederebbe una regolamentazione negoziata presso il Dipartimento dell'Istruzione, un processo che potrebbe richiedere mesi, se non di più. Ciò potrebbe ostacolare il movimento in casi correlati.

Ma i gruppi di consumatori sostengono che la risoluzione di alcuni casi potrebbe facilmente annullare la politica dell'era Trump, in particolare l'abrogazione della regola del lavoro retribuito. La Federazione americana degli insegnanti, che ha citato in giudizio il dipartimento per aver annullato la regola, ha esortato Cardona ad aprile a smettere di difendere la causa.

Ad aprile, un gruppo di attivisti ha anche espresso preoccupazione a Cardona per la continua difesa del contenzioso redditizio e di altri casi generati dalle politiche di DeVos. Le 24 organizzazioni, guidate da Demand Progress, hanno anche criticato l'amministrazione Biden per aver sostenuto la lotta dell'ex segretario per evitare di testimoniare sul suo ruolo nella lentezza e nel negare decine di richieste di cancellazione del debito.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Gli avvocati del Dipartimento di Giustizia hanno sostenuto in un deposito congiunto con l'avvocato personale di DeVos che la sua deposizione sarebbe stata 'straordinaria, non necessaria e non supportata'.

Gli attivisti hanno definito la mozione 'irragionevole' e hanno esortato il Dipartimento dell'Istruzione ad 'abbandonare questo sforzo per proteggere DeVos dalla responsabilità'. I gruppi hanno affermato che il dipartimento 'deve smettere di raddoppiare la difesa delle posizioni dell'amministrazione Trump in ogni caso che coinvolga problemi di prestito studentesco'.

L'agenzia federale ha chiesto ai tribunali più tempo per esaminare e rispondere a diversi reclami, ma non è chiaro se ciò porterà a una risoluzione tempestiva.

'Potrebbe riflettere che è in corso un processo interno presso il Dipartimento della Pubblica Istruzione per rivalutare la posizione dell'agenzia', ​​ha affermato Christopher Peterson, professore di legge presso l'Università dello Utah. 'Ma il dipartimento deve muoversi rapidamente per risolvere i problemi che stanno affrontando il pubblico e non lo vediamo ancora in una serie di casi critici'.

Dal suo insediamento, l'amministrazione Biden ha affrontato alcune delle controverse politiche di riduzione del debito di DeVos. Cardona ha scartato un piano per concedere una cancellazione parziale del debito ai mutuatari truffati le cui richieste sono state approvate e invece fornire loro un completo scarico.

Ma la nuova politica è limitata e non si applica a Kulka.

'In questo momento, sono in un posto dove non posso fare nulla senza che questo debito mi divori', ha detto Kulka. “Può sembrare poco, ma è da così tanto tempo che cercare di ottenere un prestito è un'esperienza orribile. Faccio due passi avanti con questo caso e mi rimetto a 10 passi indietro'.