Insegnante sospeso dopo aver detto a uno studente musulmano: 'Non negoziamo con i terroristi'

Insegnante sospeso dopo aver detto a uno studente musulmano: 'Non negoziamo con i terroristi'

Un insegnante di scuola superiore del New Jersey è stato sospeso dopo aver detto a uno studente musulmano: 'Non negoziamo con i terroristi', in risposta a una domanda del diciassettenne arabo-americano sulla possibilità di finire un compito di matematica a casa .

Il distretto scolastico di Ridgefield annunciato Lunedì che aveva disciplinato un assistente insegnante mentre indagava sulle accuse fatte da Mohammed Zubi, un anziano della Ridgefield Memorial High School che è rimasto sbalordito dalla risposta che ha ottenuto su una recente inchiesta sulla possibilità di avere più tempo per un incarico.

'Ha risposto dicendo: 'Non negoziamo con i terroristi', quindi mi guardo intorno scioccato', ha detto Zubi WABC , il primo a denunciare l'accusa. 'Ci sono persone che ridono, e ci sono altre persone in stato di shock, e mi giro e chiedo alla mia amica: 'L'ha detto davvero?' E lei ha detto di sì'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il distretto ha detto in a dichiarazione che mentre i funzionari scolastici a Ridgefield, N.J., devono ancora confermare il resoconto di Zubi su ciò che è accaduto lo scorso mercoledì, non ha 'assolutamente nessuna tolleranza per alcun tipo di discriminazione nei confronti di qualsiasi studente o membro dello staff'. L'assistente insegnante deve ancora essere identificato pubblicamente dal distretto scolastico.

'Anche se il distretto non può commentare legalmente su questioni relative al personale o agli studenti, il pubblico deve essere consapevole che il distretto ha immediatamente sospeso il membro dello staff mentre sta conducendo un'indagine completa', ha detto il distretto, aggiungendo che 'intende perseguire qualsiasi e tutti i legali rimedi».

Sebbene il distretto abbia affermato di aver informato le autorità di polizia per 'assistenza', il capo della polizia di Ridgefield, Thomas Gallagher, ha dichiarato al Washington Post che la questione è stata rinviata al distretto lunedì perché le autorità hanno stabilito che il caso è stato un incidente di parte invece che un crimine di parte.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Spero che non avremo nient'altro in materia penale in questo caso', ha detto Gallagher. 'Spero che le persone possano fare un respiro profondo e lasciare che il processo faccia il suo corso nel sistema scolastico'.

Letizia Pantoliano, sovrintendente del distretto, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento martedì. Gli sforzi per raggiungere Zubi non hanno avuto successo. Zubi ha detto CNN che sta chiedendo che il distretto renda la situazione giusta per lui e la sua famiglia.

'Voglio delle scuse pubbliche a me e alla mia famiglia', ha detto.

L'incidente, denunciato dalla sezione del New Jersey del Council on American-Islamic Relations, segna la seconda volta nelle ultime settimane che una scuola dello stato vede manifestarsi in classe un presunto caso di islamofobia.

La storia continua sotto la pubblicità

Un insegnante di scuola elementare a Maplewood, N.J., è stato recentemente accusato di togliendo un hijab dalla testa di uno studente di seconda elementare musulmano. L'insegnante, Tamar Herman, ha negato di aver strappato l'hijab dalla testa della studentessa alla scuola elementare Seth Boyden, dicendo che stava 'gentilmente' cercando di attirare l'attenzione della seconda elementare. L'indagine del distretto scolastico di South Orange-Maplewood sul presunto incidente è stata consegnata al dipartimento di polizia della città.

Zubi, il capitano della squadra di calcio maschile di Ridgefield, situata dall'altra parte del fiume Hudson da New York City, ha alzato la mano su un compito di matematica durante la prima ora lo scorso mercoledì. Quando l'assistente insegnante ha risposto alla domanda di Zubi con lo slogan familiare, 'Non negoziamo con i terroristi', la maggior parte di quelli in classe sono rimasti sbalorditi. Vuk Tomasese, un anziano, ha detto alla WABC che l'insegnante ha fatto il commento a Zubi sapendo che era musulmano. Anche il collega anziano Nicholas Velez è stato sorpreso da ciò che il loro assistente insegnante ha detto a Zubi.

'È stato per lo più shock e le persone che non credevano all'insegnante lo hanno effettivamente detto di fronte a tutti', ha detto Velez alla stazione televisiva.

La storia continua sotto la pubblicità

Dopo l'incidente, l'assistente insegnante avrebbe avvicinato Zubi e ha detto: 'Non intendevo in quel modo', secondo AUTUNNO .

'Nella mia testa sono proprio come, in quale altro modo avrebbe potuto intenderlo?' Zubi ha detto alla CNN.

Anas Zubi, il fratello maggiore di Mohammed, ha detto di essere rimasto sgomento per l'inquietante accusa, notando che si è diplomato alla scuola e che anche la loro madre aveva lavorato lì.

'Vedere il mio fratellino, una minoranza, di 17 anni, sentire un commento del genere, sai, mi ha spezzato il cuore', ha detto a WABC.

La sezione del CAIR del New Jersey ha chiesto 'misure correttive appropriate' contro l'insegnante in un incidente di presunta islamofobia e bullismo che secondo loro è imperdonabile.

La storia continua sotto la pubblicità

'Siamo molto preoccupati per queste accuse e sollecitiamo il distretto scolastico ad adottare misure correttive appropriate a seguito di un'indagine rapida e trasparente', ha affermato Selaedin Maksut, direttore esecutivo del capitolo, in un comunicato stampa . “Questo tipo di linguaggio insensibile da parte di una figura autoritaria è inaccettabile perché perpetua stereotipi su arabi e musulmani”.

Maksut ha affermato che il CAIR offre al distretto scolastico di Ridgefield una formazione sulla diversità per insegnanti e personale per aiutare a combattere l'islamofobia e il bullismo.

Zubi era uscito da scuola quasi una settimana dopo un incidente che ha descritto come 'davvero scomodo'. È tornato a scuola lunedì e ha trovato una gradita distrazione sul campo da calcio, dove il suo gol nel secondo tempo ha aiutato raduna la sua squadra alla vittoria .

Per saperne di più:

Il rappresentante Mo Brooks, negando il ruolo di pianificazione nel raduno del 6 gennaio, afferma che sarebbe 'orgoglioso' se il personale lo aiutasse

Brandon Lee è stato ucciso da una pistola di scena in 'The Crow', decenni prima che Alec Baldwin sparasse ad Halyna Hutchins

J.B. Smoove su 'Curb Your Enthusiasm', il suo legame con Larry David e il problema con la vittoria di un Emmy