I libri di testo sono costosi. Quindi gli studenti stanno diventando creativi.

I libri di testo sono costosi. Quindi gli studenti stanno diventando creativi.

Ora al suo terzo anno alla George Washington University, il ventenne Sebastian Reyes lo sa meglio.

Il suo primo semestre al campus, il maggiore degli affari internazionali ha detto di aver speso $ 400 in libri di testo. Al secondo anno, si era informato e aveva iniziato a cercare libri in biblioteca. Questo mese, stima che trascorrerà circa 48 ore in biblioteca a fare copie scansionate di libri di testo e a cercare su Internet PDF gratuiti.

GWU è “un'istituzione privata. Molte persone qui hanno il lusso di dire: 'Posso semplicemente comprare i libri'. Io, personalmente, non posso', ha detto Reyes. “Devo assolutamente trovare il modo di aggirare le cose per prosperare.”

Quando gli studenti tornano al campus per il semestre primaverile, molti faranno il possibile per evitare di pagare il prezzo intero per i libri di testo. Il costo può essere una barriera per gli studenti, in particolare per coloro che sono già indebitati o provengono da famiglie a basso reddito.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Alcuni studenti cercano occasioni e acquistano materiali di seconda mano. Altri affittano da editori di libri, molti dei quali affittano libri agli studenti a prezzi scontati.

Studenti come Reyes giocano ad aspettare ed evitano di comprare libri il più a lungo possibile. Il sessantacinque percento degli studenti universitari ha affermato di aver ritardato l'acquisto di un libro di testo perché era troppo costoso e, in alcuni casi, lo ha fatto anche se temevano che la decisione avrebbe danneggiato il loro voto, secondo il gruppo di difesa dei consumatori U.S. PIRG.

“Quando invecchi, ti rendi conto che non ho bisogno del libro. Ho i miei appunti, ho le lezioni, ho le diapositive e i PowerPoint. Sto bene', ha detto Reyes. Ha detto che non compra libri di cui sente di non aver bisogno, e una volta ha avuto un professore che ha chiesto alla classe di acquistare un libro di testo che Reyes non ha mai aperto. Era il libro di testo più costoso che aveva comprato quell'anno.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Vorrei che i professori potessero essere un po' più onesti su come sarà strutturata la loro classe', ha detto Reyes.

I giorni che precedono l'inizio del semestre possono essere stressanti, hanno detto gli studenti. Alcuni professori non rivelano quali libri sono necessari fino all'inizio delle lezioni.

'Si aspettano che avremo tutti questi libri immediatamente', ha detto Alexes Harris, un senior della GWU che si sta specializzando in scrittura creativa e inglese. 'Non penso che sia necessariamente giusto, specialmente per gli studenti a basso reddito'.

Harris ha detto che usa i soldi rimanenti da sovvenzioni e borse di studio per pagare i libri. Ma è anche abituata a cercare libri di testo in biblioteca, a volte piegando il suo programma intorno alla disponibilità di un singolo libro.

La storia continua sotto la pubblicità

L'esatto tributo preso dai costi dei libri di testo universitari è controverso. I dati del Ufficio di statistica del lavoro degli Stati Uniti mostra che anche se le tasse scolastiche sono aumentate, nessun costo della vita universitaria è aumentato più velocemente dei libri di testo. L'ufficio ha scoperto che i prezzi dei libri sono aumentati dell'88% tra il 2006 e il 2016 e il College Board, che amministra l'esame SAT, segnalato che gli studenti stanziano più di $ 1.200 ogni anno per libri di testo e altri materiali didattici, inclusa la tecnologia.

Student Monitor, una società di ricerca del New Jersey, ha pubblicato una stima molto più bassa per i costi dei libri di testo degli studenti - circa $ 500 all'anno - e ha affermato che la spesa degli studenti è stata declino.

Tre editori controllano l'80% del mercato dei libri di testo negli Stati Uniti e hanno utilizzato la loro quota per aumentare i prezzi, ha affermato Kaitlyn Vitez, che dirige la campagna del PIRG statunitense per rendere l'istruzione superiore più accessibile. Due di queste società, Cengage e McGraw-Hill Education, dovrebbero fondersi quest'anno, una mossa che cinque dozzine di gruppi di studenti e consumatori hanno dichiarato in un lettera al Dipartimento di Giustizia consentirebbe alle società 'di continuare il loro modello decennale di aumento dei prezzi'.

La storia continua sotto la pubblicità

Arielle Patrick, portavoce di entrambe le società, ha contestato la stima della PIRG statunitense sulla quota di mercato di Cengage perché, sebbene Cengage produca corsi digitali e libri di testo elettronici, non si considera un editore di libri. Ha aggiunto che poiché gli studenti si allontanano dagli editori tradizionali e si rivolgono ad altre fonti per i materiali dei corsi, come Amazon e Chegg, la società formata dalla fusione di Cengage e McGraw-Hill sarebbe solo una delle numerose opzioni per gli studenti.

Il PIRG statunitense stima che la società proposta varrebbe più di $ 5 miliardi, diventando così il secondo fornitore di libri di testo dopo Pearson, un altro importante editore.

Nel tentativo di tagliare i prezzi, Cengage ha lanciato a servizio di abbonamento che secondo i funzionari ha salvato più di 2 milioni di studenti circa $ 125 milioni, circa $ 62,50 a persona. McGraw-Hill collabora con le università per fatturare automaticamente agli studenti una tariffa forfettaria per l'accesso ai suoi materiali, una misura che secondo la società consente di risparmiare denaro agli studenti. Pearson sta 'facendo da apripista nell'abbassare i prezzi dei materiali dei corsi' attraverso il suo servizio di noleggio e altri programmi, ha affermato il portavoce dell'azienda Scott Overland.

La storia continua sotto la pubblicità

Nonostante questi sforzi, migliaia di studenti affollano forum online e gruppi di Facebook alla ricerca di copie usate di romanzi classici o libri di testo costosi. Il moderatore di un thread di Reddit si vanta: 'Posso trovarti quasi tutti gli eTextbook di cui hai bisogno' per meno di $ 15.

Iyana Botts, una studentessa della Howard University, fa affidamento su alcune tattiche per ridurre i costi dei libri, come ritardare le lezioni che richiedono libri di testo costosi e dividere il costo di un libro con i suoi compagni di classe.

'Sono decisamente andata in tre modi con altre due persone e abbiamo semplicemente condiviso un libro di testo perché era più economico per noi farlo', ha detto. 'I libri di testo sono visti come piccole cose, ma la quantità di denaro che costano al giorno d'oggi è davvero stravagante'.

La storia continua sotto la pubblicità

Botts si è anche lamentato dei codici di accesso venduti dagli editori che nascondono libri di testo digitali, compiti, guide di studio e altri contenuti online dietro un paywall. Possono costare quanto i libri di testo tradizionali.

'Devi acquistare il codice di accesso per partecipare alla lezione', ha detto Botts. 'È così facile scoraggiarsi quando costa troppo.'

Michelle Marks, vicepresidente per l'innovazione accademica e le nuove iniziative presso la George Mason University, ha affermato di aver parlato con gli studenti che hanno scelto i libri di testo rispetto a generi alimentari, cure mediche o viaggi per visitare la famiglia.

“Alcuni studenti scelgono quali lezioni seguire in base al costo del libro di testo e dei materiali del corso. E gli altri studenti non comprano affatto i loro libri', ha detto Marks. 'Gli studenti in realtà abbandonano la scuola perché non hanno soldi per comprare i loro libri'.

La storia continua sotto la pubblicità

George Mason e centinaia di campus in tutto il paese, tra cui l'American University e l'Università del Maryland, stanno lentamente adottando risorse educative aperte, materiali scritti da accademici per il pubblico dominio e disponibili gratuitamente per studenti e professori.

Max Paul Friedman, professore di storia all'American, ha iniziato a utilizzare libri di testo open source cinque anni fa. Prima di allora, aveva assegnato un libro di testo che costava circa $ 100.

“Per un po' di tempo ero preoccupato per il prezzo elevato dei libri di testo. Tutti i nostri studenti stanno lottando', ha detto Friedman. 'Per generazioni, gli editori di libri di testo hanno goduto di mercati vincolati di studenti che non hanno scelta quando si tratta di ciò che devono pagare e che hanno pagato prezzi piuttosto alti, se non gonfiati, per i libri'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

I legislatori hanno preso atto e il Congresso ha recentemente aumentato i finanziamenti, da $ 5 milioni a $ 7 milioni, per a programma federale che fornisce sovvenzioni a college e università per attuare iniziative volte a ridurre i costi dei libri di testo.

Secondo i dati del Babson Survey Research Group .

Ma poiché questi materiali sono disponibili online, possono essere inaccessibili agli studenti che vivono in aree prive di un accesso a Internet affidabile, come la Virginia rurale, ha affermato Marks.

'Ovviamente, i più colpiti sono gli studenti a basso reddito, molti dei quali sono la prima generazione di persone nella loro famiglia ad andare al college', ha detto Marks sulla mancanza di accesso a libri di testo a prezzi accessibili. 'In genere non figurano nel costo dei libri di testo e finisce per danneggiarli davvero'.