Questa insegnante era preoccupata che i bambini non ricevessero storie della buonanotte. Così ha iniziato a leggerli, su Facebook.

Questa insegnante era preoccupata che i bambini non ricevessero storie della buonanotte. Così ha iniziato a leggerli, su Facebook.

Molto tempo dopo aver lasciato l'aula ed essere tornata a casa, l'insegnante di seconda elementare Keisha Yearby di Chesapeake, in Virginia, accende un laptop nella sua camera da letto degli ospiti per consegnare ai bambini un rituale notturno che amava da bambina: una favola della buonanotte.

Il martedì il B.M. L'insegnante della Williams Primary si collega per un nuovo episodio di “Ms. Yearby's Reading Adventures', trasmesso su Facebook Live, dove gli spettatori - spesso scolari che si collegano tramite l'account di un genitore - possono interagire con lei in tempo reale pubblicando commenti.

“Buon martedìyyy!” Yearby ha cantato, allungando le parole con il vibrato, durante una puntata della vigilia di Natale. 'Come state, grandi?'

Perché è importante leggere ad alta voce con i tuoi figli e come farlo contare

In un'epoca in cui innumerevoli videogiochi, programmi televisivi e dispositivi si contendono l'attenzione dei bambini, lo spettacolo fatto in casa di Yearby ha sviluppato un seguito sorprendente. Ha iniziato il programma a marzo per i suoi studenti, ma ora ha spettatori in California, Florida e South Carolina che non hanno alcun legame con B.M. Williams primaria. Gli spettacoli, della durata di circa 20 minuti, hanno attirato a volte fino a 800 spettatori.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Studio dopo studio ha esaltato il valore dei custodi che leggono ad alta voce ai bambini. Alcuni esperti consigliano di iniziare il rituale quando i bambini hanno appena 8 settimane e di continuare anche dopo che i bambini hanno imparato a leggere. Leggere ad alta voce può aiutare a legare un custode a un bambino, aumentare lo sviluppo sociale ed emotivo , migliorare le capacità di alfabetizzazione dei bambini quando iniziano a leggere e persino stimolare conversazioni su argomenti difficili, inclusa la razza.

Yearby ha deciso di iniziare a leggere agli studenti online dopo aver incontrato i genitori che dicevano di temere di non sapere come aiutare i propri figli a stare al passo con la scuola. B.M. Williams è una scuola di Titolo I, il che significa che molti degli studenti provengono da famiglie a basso reddito.

Yearby è stato ispirato da Belinda George, preside di una scuola di Beaumont, in Texas, che legge agli studenti su Facebook Live settimanalmente in un programma chiamato 'Tucked-in Tuesday'.

Questa preside di una scuola elementare legge libri su Facebook per assicurarsi che i suoi studenti abbiano una favola della buonanotte

Ha anche attinto dal suo amore per la lettura, iniziato quando era bambina. Cresciuto a Chicago, Yearby portava un lettore di cassette Fisher-Price in giro per casa e ascoltava audiolibri per bambini.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Ho adorato gli effetti sonori', ha detto Yearby. 'Posso ancora sentirli adesso.'

I genitori lodano la capacità di Yearby di trasmettere su Internet l'entusiasmo che mostra in classe. Yearby ha detto che mira a fare di più che aiutare i bambini a imparare a leggere. Chiude ogni episodio esortando i bambini a essere buoni con i loro genitori e compagni di classe e ad essere grati per le cose che li rendono felici.

Yearby ha affermato di temere che con una maggiore attenzione ai test standardizzati, gli insegnanti stiano perdendo l'opportunità di insegnare agli studenti come essere buoni amici e come affrontare le sfide.

“Non ci prendiamo il tempo per sviluppare questi ragazzi. Devono imparare a essere persone', ha detto Yearby. “Devono imparare ad affrontare i loro problemi”.

La storia continua sotto la pubblicità

Quiana Thurston, membro della B.M. Williams PTA, ha detto che tutti e tre i suoi figli guardano lo spettacolo, anche se solo uno, Jayden di 7 anni, è nella classe di Yearby. Jayden si accalca intorno a un laptop in cucina con suo fratello di 10 anni, Elijah, e la sorella di 5 anni, Amiyah, guardando Yearby con attenzione rapita e battendo le risposte alle domande che fa. Thurston ha detto che la rincuora vedere che lo spettacolo ha creato un'opportunità di legame per i suoi figli, oltre a potenziare le capacità di lettura di Jayden.

'Lo rendono una grande cosa di famiglia', ha detto Thurston. 'I miei figli si sono davvero divertiti a guardarla leggere le storie.'

La figlia di Monique Womack, Zoë, ha frequentato B.M. Williams Primary l'anno scorso e ora va a Crestwood Intermediate. Anche se la terza elementare non ha mai avuto Yearby come insegnante, ha sentito parlare del programma e ne è rimasta affascinata. Continua a guardare anche se non è più a scuola.

La storia continua sotto la pubblicità

Womack ha detto che il programma di Yearby non è solo per i bambini che imparano a leggere. La madre casalinga ha imparato molto dal modo in cui Yearby legge i libri online. L'insegnante spesso copre le foto per insegnare ai bambini a concentrarsi sulle lettere e arricchisce le sue letture con domande per gli spettatori, che possono inserire le loro risposte in una casella di commento in tempo reale.

'Per quanto sia orientato ai bambini, i genitori possono raccogliere più di quello che si potrebbe pensare', ha detto Womack. Ha imparato, per esempio, che tipo di domande fare per assicurarsi che sua figlia capisca il libro che stanno leggendo insieme.

Alla vigilia di Natale, Yearby ha letto il classico 'La notte prima di Natale'.

La storia continua sotto la pubblicità

'Era la notte prima di Natale, quando per tutta la casa/ Non una creatura si muoveva, nemmeno un topo', lesse Yearby. Poi, si fermò: 'Che cosa significa, 'agitare?' Dammi un'altra parola per 'agitare.' ”

E più tardi, ha letto: 'Ho sentito sul tetto/ Il saltellare e lo scalpitare di ogni piccolo zoccolo'.

'Cosa faresti se fossi sdraiato a letto e all'improvviso lo sentissi sul tuo tetto?' lei chiese.

Un martedì ha letto 'Ruby's Worry', un libro illustrato su una bambina turbata dall'ansia che la segue in giro sotto forma di una nuvola gialla. Alla fine del libro, ha chiesto agli studenti di nominare qualcosa che li rendesse felici.

'Sono felice di poter vedere l'età di mio padre', ha scritto uno studente.

'Mia figlia e fino a che punto è arrivata', ha scritto un genitore. 'Mi rende felice.'

'Sei bellissima', ha detto Yearby agli spettatori alla fine dell'episodio.

E poi ha dato loro i compiti: 'Voglio che tu faccia una cosa oggi per far sorridere qualcun altro'.