L'invito al ballo razzista di questo adolescente è stata una cattiva idea. Ma un esperto di libertà di parola dice che è un suo diritto.

L'invito al ballo razzista di questo adolescente è stata una cattiva idea. Ma un esperto di libertà di parola dice che è un suo diritto.

Una scuola della Florida afferma che probabilmente punirà uno studente bianco delle superiori dopo che una sua foto in posa con un invito al ballo razzista ha attirato ampia attenzione sui social media durante il fine settimana.

Lo studente, che i funzionari confermano è il diciottenne Noah Crowley, è stato visto tenere in mano un cartello con un messaggio che chiedeva a un altro studente di andare al ballo di fine anno che diceva: 'Se fossi nero raccoglierei cotone, ma sono bianco quindi Scelgo il ballo degli U 4?' nel post di uno studente su Snapchat. Non è stato immediatamente chiaro chi abbia pubblicato la foto sul servizio di social media.

La storia ha generato rabbia sui social media e ha trovato trazione su Google News dopo essere stata trattata da media nazionali come l'Huffington Post e il New York Daily News, attirando un'ondata di attenzione sulla Riverview High School, una scuola pubblica di 2.600 studenti a Sarasota. .

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Tracey Beeker, una portavoce del distretto scolastico, ha affermato che l'ultimo anno del liceo 'più che probabile' dovrà affrontare misure disciplinari.

'Questo incidente è un'area grigia', ha detto Beeker al Washington Post, 'ma ci sono stati disagi nella scuola a causa delle sue azioni'.

Una politica sui social media che ha distribuito ha affermato che l'uso della tecnologia personale da parte degli studenti può violare le sue politiche se le autorità scolastiche 'ritengono ragionevolmente che la condotta o il discorso abbia causato o causerà un'interruzione reale e materiale delle attività scolastiche o la capacità di un membro del personale di svolgere le proprie mansioni.'

Rileva inoltre che è vietato 'utilizzare parolacce, oscenità, epiteti o altri linguaggi che violino le norme generalmente accettate di un discorso pubblico appropriato'.

La storia continua sotto la pubblicità

Ma gli studenti delle scuole superiori hanno diritto alla libertà di parola, che in genere sono più forti nei contesti fuori dal campus che nel campus o negli eventi scolastici, ha detto in un'intervista Fred Smith Jr., professore associato di diritto alla Emory University.

'Gli studenti hanno il diritto di parola quando sono nel campus, ma sono molto più grandi quando sono fuori dal campus', ha detto Smith. “Proprio come il resto di noi, gli studenti hanno la capacità di dire cose offensive. E il motivo per cui abbiamo la libertà di parola è proteggere le opinioni impopolari. Ecco perché è lì. Dato che era fuori dal campus della scuola, il solo fatto che il suo discorso fosse offensivo mi sembrerebbe una base insufficiente perché la scuola lo punisca'.

Smith ha affermato che la questione se il discorso che si verifica fuori dal campus e non durante un'attività collegata alla scuola possa essere ritenuto responsabile di un'interruzione del campus non ha ancora ricevuto risposta dalla Corte Suprema.

La storia continua sotto la pubblicità

'La mia comprensione è che i tribunali inferiori sono stati dappertutto', ha detto su casi simili.

E ha detto che c'era un alto livello per dimostrare che anche il discorso era stato dirompente, notando che in uno dei più famosi casi di libertà di parola degli studenti, Tinker v. monaci , la Corte Suprema si è schierata con gli studenti che indossavano bracciali neri per protestare contro la guerra del Vietnam e non con gli amministratori scolastici, che avevano sostenuto che le proteste visive erano dirompenti.

Crowley si è scusato sui social media domenica, secondo WTSP , e la sua dichiarazione è stata rilasciata martedì da una società di pubbliche relazioni assunta dalla sua famiglia:

“Voglio scusarmi sinceramente se ho offeso qualcuno con la foto in giro. Non era mia intenzione', si legge nel comunicato. “Era completamente uno scherzo ed è andato troppo oltre. Dopo aver letto i testi e Snapchat, vedo davvero come ho offeso le persone e mi dispiace'.

La sua famiglia ha detto che non parteciperà al ballo di fine anno, alla laurea o ad altre attività scolastiche. La portavoce Beth Leytham ha detto che potrebbe non frequentare nemmeno le ultime due settimane di scuola.

La storia continua sotto la pubblicità

'Mentre nostro figlio si è scusato, a nome della nostra famiglia, desideriamo anche esprimere le nostre più sincere scuse per le terribili parole usate nella sua 'proposta'', si legge nel comunicato. “Come famiglia, riconosciamo veramente che questo incidente è una lezione di vita molto difficile ma importante e ci impegniamo a fare tutto il possibile per garantire che nulla di simile accada mai più. Certamente, speriamo che tutte le persone e le comunità che sono state ferite e offese perdoneranno nostro figlio e la nostra famiglia”.

La scuola ha anche inviato una dichiarazione ai genitori e agli studenti della scuola e ha affermato che stava lavorando con il NAACP e altri leader civici 'per sviluppare una tavola rotonda per discutere la questione della razza'.

'Molti che hanno visto il post, e le successive scuse, sono comprensibilmente sconvolti dal suo contenuto e dai suoi commenti', ha detto il distretto in una nota all'inizio di questa settimana. 'Né il distretto scolastico né la Riverview High School condonano o supportano il messaggio trasmesso nel post'.

La storia continua sotto la pubblicità

Trevor Harvey, il presidente del capitolo NAACP a Sarasota, ha affermato che i funzionari distrettuali lo avevano contattato.

'Il distretto [deve] informare il corpo studentesco che non accetterà questo tipo di comportamento', ha ha detto al Tampa Bay Times . 'Possiamo avere tutte le conversazioni che vogliamo, ma se non c'è azione, allora non stiamo facendo nulla di produttivo'.

Una compagna di classe di Crowley, Erin Williams, ha detto a Fox 13 , 'Pensi che questo succeda in altre città e stati, ed è proprio come, 'No, questo è proprio qui nella tua città natale, un ragazzo che conosci.'

“Pensava che fosse uno scherzo, e non è divertente. Non è qualcosa su cui si dovrebbe scherzare'.

Per saperne di più:

Il veterano riceve il trapianto di pene e scroto in chirurgia i medici dicono che è un primo medico

Kobach ha aiutato a guidare il pannello elettorale di Trump. Un giudice lo ha appena trovato disprezzato in un caso di identificazione degli elettori

Il primo destinatario al mondo di un secondo trapianto di faccia? Un 43enne che dice di sentirsi di nuovo 22.