Tre edifici JMU un tempo chiamati per i Confederati ora onorano gli afroamericani

Tre edifici JMU un tempo chiamati per i Confederati ora onorano gli afroamericani

La James Madison University ha ribattezzato tre importanti edifici per gli afroamericani che hanno dato un contributo significativo all'istituzione pubblica nella Shenandoah Valley in Virginia, culminando un processo di calcolo storico iniziato la scorsa estate quando i funzionari hanno rimosso i nomi dei leader confederati dalle sale.

Gli edifici, tutti nel Quad del campus di Harrisonburg, ora onorano elementi del passato della scuola che erano stati a lungo trascurati. Venerdì il consiglio di amministrazione della JMU ha approvato il piano.

L'azione 'fa parte del nostro sforzo deliberato per sottolineare l'impegno di JMU ad essere un'istituzione accogliente e inclusiva', ha affermato il presidente dell'università, Jonathan Alger, in una nota. “Questi nomi ci aiutano a raccontare una storia più completa della nostra istituzione. Evidenziano e celebrano i contributi e le realizzazioni di importanti individui e gruppi che sono stati storicamente sottorappresentati nei nomi di spicco del campus.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

“Collettivamente rappresentano docenti, personale, studenti, ex studenti e membri di spicco della nostra comunità locale”.

Va. House vota per costringere i college pubblici a fare i conti con i legami con la schiavitù, creare borse di studio o altri programmi

Quello che era stato Maury Hall, in onore di un ufficiale di marina confederato, è ora Gabbin Hall. Il suo nuovo nome onora Joanne V. Gabbin e Alexander Gabbin, una coppia sposata che sono membri di vecchia data della facoltà universitaria. Joanne Gabbin è un professore di inglese e Alexander Gabbin un professore di contabilità. Gabbin Hall ospita uffici accademici e aule.

L'ex Jackson Hall, che prende il nome dal generale confederato Thomas 'Stonewall' Jackson, è ora Darcus Johnson Hall.

Sheary Darcus Johnson è stata la prima laureata nera dell'attuale JMU, conseguendo una laurea in biblioteconomia al Madison College nel 1970 e un master in educazione elementare nel 1974. In precedenza, era anche stata una delle prime studentesse nere a iscriversi a Harrisonburg High School quando ha cominciato a desegregare. Darcus Johnson Hall è sede di studi di giustizia presso l'università.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'ex Ashby Hall, che prende il nome da un ufficiale di cavalleria confederato, è ora Harper Allen-Lee Hall. Il suo nuovo nome onora Doris Harper Allen, che ha lavorato come cuoca per un presidente del Madison College ed è un leader di lunga data della comunità di Harrisonburg, così come Robert Walker Lee, che ha fornito servizi di pulizia e manutenzione alla scuola all'inizio del XX secolo ed è stato creduto di essere il suo primo dipendente nero. Harper Allen-Lee è una residenza.

Fondata nel 1908 per educare le donne, la scuola ha iniziato a conferire diplomi agli uomini negli anni '20 e ha preso il nome di Madison College nel 1938. È diventata JMU nel 1977 e ora iscrive circa 21.000 studenti.

L'università prende il nome dal quarto presidente degli Stati Uniti, uno dei fondatori della nazione e capo architetto della Costituzione. James Madison ha anche schiavizzato persone di origine africana durante la sua vita nei secoli XVIII e XIX.

JMU nomina dormitorio dopo il servo schiavo di Madison