Due morti, almeno 4 feriti in una sparatoria in un liceo di Los Angeles; sospettato in custodia

Due morti, almeno 4 feriti in una sparatoria in un liceo di Los Angeles; sospettato in custodia

SANTA CLARITA, California - Giovedì mattina uno studente di 16 anni ha estratto una pistola dallo zaino e ha aperto il fuoco sui compagni di classe di una scuola superiore a nord di Los Angeles, ferendo a morte due adolescenti e colpendo altri tre prima di puntare la pistola contro se stesso , ha detto la polizia.

Il tiratore, il cui attacco si è svolto alla Saugus High School di Santa Clarita, è sopravvissuto alla ferita da arma da fuoco autoinflitta ed era in gravi condizioni in un ospedale, hanno detto le autorità. Il sospetto ha effettuato la sparatoria il giorno del suo 16° compleanno, ha detto la polizia.

Qualcuno ha chiamato il 911 per segnalare la sparatoria alle 7:38, secondo le autorità. Quando i deputati sono arrivati ​​due minuti dopo, hanno trovato sei studenti con ferite da arma da fuoco nel cortile, un popolare luogo di ritrovo all'aperto con alberi e tavolo da picnic. In seguito hanno appreso che l'assassino, che era vestito di nero, era tra loro. Sul posto hanno anche recuperato una pistola semiautomatica calibro 45.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Le riprese televisive hanno mostrato una scena familiare: un campus brulicava di ambulanze e auto della polizia, studenti che evacuano edifici scolastici mentre compagni di classe feriti sono stati portati su barelle e genitori preoccupati si sono raggruppati attorno al perimetro della scuola.

Secondo un'analisi del Washington Post, la sparatoria è almeno la settima a svolgersi in una scuola negli Stati Uniti dall'inizio dell'anno accademico, e la prima sparatoria mortale in un campus da quando gli studenti sono tornati a scuola. Più di 233.000 scolari sono stati esposti alla violenza armata nelle loro stesse scuole dalla sparatoria alla Columbine High nel 1999.

Più di 233.000 studenti hanno subito violenza armata a scuola da Columbine

'Dobbiamo dire 'non di più'. Questo è un evento tragico che accade troppo spesso', ha detto il capitano Robert Lewis della stazione dello sceriffo di Santa Clarita Valley. 'Quando ci riuniremo come comunità... per dire 'basta'?'

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Quattro persone sono state portate all'ospedale Henry Mayo Newhall di Valencia, in California, tra cui il ragazzo di 14 anni e la ragazza di 16 anni che sono morti. Una terza persona era in condizioni critiche e una quarta è stata curata e rilasciata.

Altre due ragazze sono state portate al Providence Holy Cross Medical Center e stavano parlando quando sono arrivate, ha detto Patricia Aidem, portavoce dell'ospedale. Una ragazza era in buone condizioni e l'altra in condizioni discrete.

Una settima persona è stata curata per ferite non gravi, hanno detto i funzionari.

In foto: sparatoria in una scuola della California uccide 2 persone, lascia più feriti

CondividereCondividereVisualizza fotoVisualizza fotoImmagine successiva

Le autorità non hanno detto dove è stato curato il tiratore.

Il tiratore è stato identificato attraverso dichiarazioni di testimoni e filmati di sicurezza della scuola, che hanno catturato l'attacco, hanno detto le forze dell'ordine. La madre e la fidanzata del sospettato sono state interrogate dalle forze dell'ordine.

La storia continua sotto la pubblicità

In una conferenza stampa in prima serata, le autorità hanno detto che sono passati solo 16 secondi dal momento in cui il tiratore ha estratto la pistola e quando si è sparato. Hanno detto che la sparatoria era circoscritta al quad e che non avevano informazioni su un collegamento tra l'assassino e le sue vittime.

'A questo punto non abbiamo alcuna indicazione di alcuna motivazione o ideologia', ha affermato Paul Delacourt del Field Office dell'FBI di Los Angeles.

Santa Clarita è una città di circa 210.000 abitanti annidata in una grande valle ricoperta di cespugli a circa 30 miglia a nord-est di Los Angeles. Saugus High, in un campus fiancheggiato da palme, ha circa 2.400 studenti, secondo i dati federali. All'inizio di quest'anno, una mezza dozzina di studenti di Santa Clarita sono stati arrestati con l'accusa di minacce di violenza pubblicate online, lo ha riferito il Los Angeles Times .

La storia continua sotto la pubblicità

La scena fuori dalla Saugus High era tranquilla, fatta eccezione per il rumore di elicotteri sopra la testa e il rombo dei camion dei pompieri al minimo e delle auto della polizia. L'area intorno al campus era stata bloccata con nastro della polizia.

In una strada tranquilla nascosta sotto una collina boscosa a tre miglia di distanza, la polizia ha barricato la strada vicino alla casa dove si dice che viva il sospetto, chiudendo una casa con il nastro della polizia. A metà giornata, si sentiva solo il feroce latrato di un cane che punteggiava il silenzio.

Sydney Carzola era nella sua lezione di inglese mattutina quando la stanza divenne silenziosa. Ha sentito uno schiocco da fuori, nel cortile della scuola. Il rumore non era insolito: gli studenti con orari di inizio posticipati di solito entrano nell'edificio rumorosamente e Carzola pensava che qualcuno avesse fatto saltare in aria un sacchetto di plastica e ci avesse calpestato.

La storia continua sotto la pubblicità

'Ma poi tre pop consecutivi sono esplosi subito', ha detto Carzola, un giovane, in un'intervista al Washington Post. Sapeva che era uno sparatutto.

Gli studenti sono corsi in classe e hanno barricato la porta con un carrello del computer. Alcuni dei suoi compagni di classe tremavano e piangevano. Carzola e altri hanno iniziato a pensare a come affrontare il tiratore, magari lanciandogli qualcosa.

'Quando ero nella situazione, non mi sentivo spaventato, e questa è la parte più triste', ha detto Carzola. 'Sentivo che tutti avrebbero passato questo ad un certo punto e questo era il mio turno'.

Ryan Payad, una matricola di 14 anni, era dall'altra parte della strada rispetto al campus quando ha sentito degli spari e poi ha sentito delle urla perforare l'aria. Si voltò e corse, unendosi agli studenti in fuga dal campus. Incontrò il suo amico, Adolfo Ramirez, e i due trascorsero del tempo a casa di Ramirez, sconvolti da ciò che era accaduto quella mattina.

La storia continua sotto la pubblicità

'Sono solo scioccato in questo momento', ha detto Payad in un'intervista a The Post.

Ramirez, anche lui una matricola di 14 anni, era a pochi isolati dalla scuola quando è avvenuta la sparatoria. Stava lottando per capire come potesse svolgersi una sparatoria nella sua scuola, nel cuore di un sobborgo di Los Angeles.

'Non mi sarei mai aspettato che accadesse nel mezzo di un quartiere come Santa Clarita', ha detto Ramirez. 'Mi sono sentito protetto'.

Andrei Mojica, presidente del governo studentesco di Saugus, era in classe nel campus superiore della scuola, abbastanza lontano da dove è avvenuta la sparatoria nel campus inferiore da non sentire gli spari. Ma il suo insegnante ha notato gli studenti che correvano fuori.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

All'inizio, Mojica e i suoi compagni di classe pensavano che gli altri studenti stessero solo giocando. Poi, hanno saputo della sparatoria. Il loro insegnante ha chiuso a chiave la porta dell'aula e l'ha barricata con dei banchi.

'Ad essere onesti, ho perso il senso del tempo', ha detto Mojica. 'Sembrava poco tempo e per sempre'. Si definisce fortunato per essere stato dalla parte opposta del campus rispetto alla sparatoria. Alcuni dei suoi amici erano più vicini, incluso uno che ha detto che ha aiutato un compagno di studi a fasciare la sua ferita.

Due studentesse hanno detto alla CNN in un'intervista di aver sentito cinque colpi, un botto iniziale seguito da quattro colpi rapidi. Con voce tremante, le ragazze hanno detto alla CNN che gli studenti ancora all'interno della scuola si sono nascosti negli armadi e hanno inviato messaggi di aggiornamento agli amici che erano usciti.

La storia continua sotto la pubblicità

Altri tre studenti hanno detto alla rete che erano vicino alla biblioteca della scuola e hanno visto un'ondata di compagni di classe sprintare dal quad. Cominciarono anche loro a correre, uscendo dal campus attraverso un cancello e correndo verso la prima casa che riuscirono a trovare in un quartiere vicino.

Hanno anche sentito cinque colpi e hanno detto che potevano immediatamente dire che il botto che avevano sentito non era il suono di un palloncino che scoppiava o di un legante che cadeva. Hanno detto che era una 'sensazione istintiva'.

'Ci è voluto un minuto per elaborare ciò che dovevamo eseguire', ha detto una delle studentesse in onda.

Le ragazze hanno detto che sapevano che non era un'esercitazione perché la scuola tiene le esercitazioni solo dopo l'inizio della giornata scolastica. Il caos si è sviluppato mentre gli studenti stavano ancora andando in classe giovedì mattina presto.

Un altro studente ha detto a KABC in un'intervista che lei e altri studenti si sono accalcati in un ufficio quando si sono aperti gli spari. La studentessa ha detto di aver mandato un messaggio a suo padre per dire 'Ti amo'.

Il presidente Trump stava monitorando la situazione, secondo un portavoce della Casa Bianca.

Più di 233.000 studenti hanno subito violenza armata a scuola da Columbine

Il senatore Kamala D. Harris (California), un candidato democratico alla presidenza, ha parlato in diretta con Anderson Cooper della CNN e ha definito le sparatorie nelle scuole 'la nuova normalità'.

'I nostri figli vivono nella paura, ovunque vivano, vivono nella paura', ha detto Harris. “Questo è ancora un altro motivo per cui sono così spaventati, che letteralmente moriranno. È tragico nel modo più fondamentale. È tragico. È insensato. Non è necessario. È devastante».

Harris ha anche chiesto leggi 'ragionevoli' sul controllo delle armi negli Stati Uniti. “Basta è abbastanza”, ha detto.

Balingit e Mettler hanno riferito da Washington. Mark Berman, Reis Thebault e John Woodrow Cox hanno contribuito a questo rapporto da Washington.