U-Md. gli studenti protestano contro lo sviluppo che scambierebbe alberi per alloggi per laureati

U-Md. gli studenti protestano contro lo sviluppo che scambierebbe alberi per alloggi per laureati

Più di 100 studenti, docenti e membri della comunità dell'Università del Maryland hanno sventolato cartelli – e rami di alberi – in segno di protesta venerdì pomeriggio contro un progetto pianificato che avrebbe cancellato acri di terreno boschivo nel campus.

Previsto per il completamento nell'agosto 2023, lo sviluppo del Western Gateway porterebbe gli alloggi per studenti laureati a prezzi accessibili tanto necessari al campus di College Park, affermano gli studenti. Ma gli oppositori sostengono anche che sarebbe in contraddizione con gli impegni dell'università per la sostenibilità e affermano che non vale l'impatto ambientale: la rimozione di circa 1.000 alberi, secondo attivisti studenteschi.

'Non dire modo di Western Gateway!' ha gridato venerdì uno studente che protestava. Un altro issò un cartello con la scritta 'STOP THE CHOP'.

La storia continua sotto la pubblicità

Il progetto, sostenuto dalla Gilbane Development Company con sede a Rhode-Island, comprende più di 11 acri di proprietà universitaria. L'università prevede di affittare due acri a Gilbane per costruire alloggi per studenti laureati. Il resto del terreno, valutato 810.000 dollari, sarà venduto per lo sviluppo privato di villette a schiera.

Annunciato per la prima volta nel 2019, lo sviluppo sta incontrando un nuovo contraccolpo.

'C'è una risorsa naturale preziosa, Guilford Woods, che rischia di essere sviluppata per costruire più alloggi', ha detto Jan-Michael Archer, uno studente di dottorato del quarto anno. 'Sono molto preoccupato per gli impatti climatici'.

U-Md. il presidente mira ad assumere più docenti del colore, ridurre le emissioni di carbonio e rafforzare la ricerca

Nancy Barrett, un'organizzatrice studentesca che studia scienze e politiche ambientali, ha affermato che il problema è stato inquadrato come una falsa battaglia tra l'aggiunta di alloggi per studenti e il mantenimento intatto di Guilford Woods.

La storia continua sotto la pubblicità

'Possiamo molto [avere] entrambi', ha detto Barrett. 'Come università molto impegnata nell'ambientalismo e spingendo la busta sulla sostenibilità, questa è l'occasione perfetta per trovare soluzioni creative'.

Alcune possibili soluzioni esistono nel campus, tra cui l'ex sito di una comunità di alloggi per studenti universitari e un parcheggio, ha detto Barrett. Ma Gilbane possiede un terreno adiacente al campus, 'l'impulso per lo sviluppo di questo particolare sito', afferma l'azienda su un sito web dedicato al progetto Western Gateway. Le posizioni alternative potrebbero essere prese in considerazione in futuro, ha aggiunto la società.

Katie Lawson, portavoce di U-Md., ha affermato che i funzionari stanno lavorando per una decisione che rifletta l'impegno del campus per la sostenibilità. Il presidente dell'università Darryl J. Pines si è impegnato quest'anno a rendere il campus carbon neutral entro il 2025 - 25 anni prima di un obiettivo annunciato nel 2009 - e ad investire nella ricerca sulle scienze del clima, aggiornare le strutture per renderle più efficienti e aumentare l'uso di energia rinnovabile.

La storia continua sotto la pubblicità

'L'università sta attualmente ascoltando diverse prospettive su come risolvere un problema che ha avuto un impatto sui nostri studenti laureati per un po' di tempo', ha detto Lawson in una e-mail. 'Cerchiamo e rispondiamo al feedback della comunità, mentre coinvolgiamo i nostri studenti laureati che hanno chiaramente affermato la necessità di alloggi sostenibili, convenienti e orientati al transito'.

I prezzi a Western Gateway non saranno così bassi come molti avevano sperato, ha affermato Tamara Allard, presidente del governo degli studenti laureati dell'università, 'ma sono un'opzione, finalmente'.

'Non abbiamo avuto nuovi alloggi per laureati dagli anni '50', ha detto. '... Se potessi agitare una bacchetta magica e questo progetto non avesse bisogno di abbattere alberi, lo farei in un batter d'occhio.'

Una sovvenzione di 15 milioni di dollari viene assegnata ai ricercatori universitari che trovano una soluzione allo spreco alimentare

Alcuni fattori ambientali con il progetto compenserebbero in parte la perdita della foresta. Molti U-Md. gli studenti laureati vivono lontano e gli alloggi vicini eliminerebbero loro la necessità di guidare fino al campus. E Allard ha detto di essere stata incoraggiata dall'impegno di Gilbane a piantare 10 acri di alberi - anche se non nel campus - e costruire un sistema di gestione delle acque piovane che, ha detto Gilbane, è progettato per gestire un evento di pioggia di 100 anni e assorbire, filtrare e pulire acqua.

La storia continua sotto la pubblicità

Il vero problema, ha detto Allard, è che gli studenti laureati non guadagnano salari abbastanza alti per vivere vicino alla scuola. L'attuale stipendio minimo per un assistentato di nove mesi - un impiego che aiuta gli studenti a pagare la scuola - è di $ 18.340.

“Per poter vivere a College Park, devi trovare un posto con un affitto che deve essere come $500 o meno al mese. Quello non esiste', ha detto.

Gilbane ha incontrato i leader degli studenti laureati da quando ha introdotto lo sviluppo nel 2019, ha affermato Allard. Gli ultimi tre presidenti di governo degli studenti laureati, incluso Allard, hanno scritto lettere a sostegno del progetto.

Ora, però, a petizione per fermare lo sviluppo ha raccolto circa 2.300 firme. Greta Rosenzweig, che si occupa di assistenza all'infanzia e vive vicino a Guilford Woods da 20 anni, ha affermato di comprendere la necessità di alloggi per laureati, ma vuole preservare la foresta.

'Penso che tu possa fare entrambe le cose', ha detto, facendo eco a Barrett. “Ma disboscare una foresta è inconcepibile.”