U-Va. I casi di coronavirus aumentano, con oltre 500 nuovi casi questa settimana

U-Va. I casi di coronavirus aumentano, con oltre 500 nuovi casi questa settimana

I funzionari dell'Università della Virginia hanno dichiarato giovedì che la diffusa non conformità con le linee guida sulla salute del campus sta causando un'esplosione di casi di coronavirus nella scuola.

Ci sono 779 casi attivi - di cui 18 tra dipendenti - dentro e intorno al campus di Charlottesville, più della metà dei quali sono stati segnalati questa settimana, secondo l'università dati .

Martedì sono stati segnalati 229 nuovi casi, il più alto conteggio di un solo giorno per la scuola. Quel numero è sceso leggermente mercoledì, a 174 casi.

Il campus sta anche affrontando una variante del virus identificata per la prima volta in Gran Bretagna, ma i funzionari non hanno ancora detto quanti casi siano legati al nuovo ceppo.

L'aumento dei casi arriva mentre i casi di coronavirus sono diminuiti nella grande regione di Washington nelle ultime settimane. In Virginia, il numero medio su sette giorni di nuove infezioni in tutto lo stato si è attestato giovedì a 2.411, meno della metà dei massimi registrati a gennaio.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La recente ondata di U-Va. ha innescato nuove restrizioni di sicurezza questa settimana, tra cui il divieto di riunioni di persona e la chiusura di diversi edifici del campus, che secondo i funzionari universitari potrebbe durare fino al 26 febbraio. I leader prenderanno in considerazione la sospensione delle nuove restrizioni se le condizioni migliorano.

Le lezioni di persona sono destinate a continuare. Non si sono svolti giovedì a causa di il tempo .

U-Va agisce per fermare il 'preoccupante aumento' dei casi di virus

Il forte aumento dei casi arriva dopo un fine settimana di eventi di punta di fratellanza e sorellanza, ma i funzionari universitari hanno affermato che le organizzazioni greche non sono le uniche responsabili.

'Come tutti gli altri studenti e organizzazioni, a quelle organizzazioni è stato permesso di riunirsi in gruppi di sei o meno purché tutti indossassero maschere e distanziati di almeno 6 piedi l'uno dall'altro', hanno detto i funzionari in un'e-mail inviata agli studenti. 'La trasmissione e la non conformità sono diffuse in tutta la nostra comunità'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il Consiglio Inter-Fraternità dell'università, un'organizzazione gestita da studenti che sovrintende 32 confraternite nel campus, ha incoraggiato i capitoli a ospitare eventi virtuali, ma le attività di persona si sono comunque verificate, hanno affermato i leader degli studenti in una nota. Il gruppo di leader della confraternita ha affermato che i membri si sono incontrati di notte durante il processo di reclutamento per affrontare le segnalazioni di violazioni della politica del coronavirus, alcune delle quali hanno permesso al gruppo di annullare eventi che avrebbero violato i protocolli di sicurezza.

Ma alcuni studenti pensano che gli eventi di reclutamento di persona non avrebbero dovuto essere affatto consentiti, dato il rischio che deriva da riunioni di qualsiasi dimensione, ha affermato Ellen Yates, presidente del consiglio studentesco dell'università.

'Attività del genere, in cui ci sono molte persone in piccoli spazi, in rapida successione, genereranno inevitabilmente malattie durante un anno normale', ha detto Yates. 'C'è un certo diritto nel pensare che potrebbe funzionare.'

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Gli incontri non sono stati limitati alle organizzazioni greche, U-Va. funzionari hanno detto. E mentre il virus continua a diffondersi, il campus esorta gli studenti a segnalare i loro coetanei che si riuniscono in grandi gruppi o evitano altre indicazioni sulla sicurezza.

'Siamo una comunità e ridurre il numero dei nostri casi richiederà a tutti noi di sacrificarsi nei prossimi otto giorni e di mantenere la concentrazione per il resto dell'anno', hanno scritto i funzionari agli studenti.

Le restrizioni di 10 giorni annunciate martedì, progettate per limitare il movimento degli studenti nel campus, stanno mettendo a dura prova gli studenti già ridotti dalla pandemia.

'Conosco molti studenti che sono molto preoccupati e stanno riducendo di conseguenza le loro attività all'aperto', ha detto Yates. 'Conosco alcuni studenti che sono semplicemente incredibilmente frustrati, che ritengono che le restrizioni siano profondamente ingiuste'.

Il presidente dell'università Jim Ryan, insieme ad altri U-Va. funzionari ed esperti medici, ospiterà a municipio virtuale sulla situazione venerdì pomeriggio. Studenti, dipendenti, genitori e membri della comunità sono invitati a partecipare.