L'UNC-Chapel Hill inizia i test mentre i casi di coronavirus aumentano, mentre lo stato NC passa alle classi virtuali

L'UNC-Chapel Hill inizia i test mentre i casi di coronavirus aumentano, mentre lo stato NC passa alle classi virtuali

La North Carolina State University è diventata l'ultimo college a orientarsi verso le lezioni online, un segno della sfida che le università devono affrontare cercando di mantenere una parvenza dell'esperienza universitaria, con la vita residenziale - e il comportamento degli studenti - che rende più difficile prevenire la diffusione del nuovo coronavirus.

La scuola ha annunciato giovedì che tutte le lezioni universitarie si terranno online questo autunno dopo che questa settimana sono stati trovati gruppi di casi di covid-19 nel campus, aggiungendosi al caos degli studenti che si affannano per adattarsi alle condizioni in rapida evoluzione.

La scuola ha avuto 270 casi tra gli studenti da marzo, secondo un dashboard online . Più di un terzo di questi test positivi è stato registrato giovedì.

La storia continua sotto la pubblicità

Alla vicina University of North Carolina a Chapel Hill, che questa settimana aveva già annunciato un brusco passaggio all'apprendimento virtuale, il rettore ha affermato che le lezioni universitarie sarebbero state annullate lunedì e martedì per consentire agli studenti di lasciare il campus poiché il numero di casi continuava a diminuire. salita. Molti si stavano affrettando a fare le valigie ea trovare un nuovo alloggio pochi giorni dopo essere arrivati ​​al campus.

E giovedì sera, mentre i risultati dei test positivi hanno continuato ad aumentare - con 91 nuovi casi mercoledì tra gli studenti - i funzionari universitari hanno detto che avrebbero iniziato i test in tre dormitori a partire da venerdì. Le persone che vivono in quegli edifici avrebbero ricevuto un'e-mail più tardi quella notte sui test, hanno detto i funzionari scolastici, e anche i dipendenti come le domestiche che lavorano lì saranno testati.

Data la maggiore prevalenza di casi di coronavirus nel campus, i funzionari universitari hanno anche annunciato cambiamenti nel modo in cui hanno riferito le informazioni al pubblico, con aggiornamenti quotidiani dai cluster nei dormitori riportati su un sito online. Pannello , in vigore da venerdì. Giovedì sera, la dashboard aveva dati contrastanti, aggiungendo confusione.

All'UNC-Chapel Hill dal febbraio al 20 luglio, 113 studenti erano risultati positivi. La scorsa settimana, dopo che gli studenti sono tornati al campus, altri 130 studenti sono risultati positivi.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Venerdì, la scuola ha affermato che il giorno prima erano stati segnalati 88 nuovi casi tra gli studenti e che il numero totale di test positivi da febbraio era di 566. Una sola residenza, Granville Towers, aveva un cluster di 102 casi.

'Sono successe molte cose negli ultimi due giorni', ha detto Henry Swift, che si era trasferito in un dormitorio come matricola questo mese e ha trascorso gli ultimi giorni cercando di destreggiarsi tra le lezioni e la prospettiva di tornare dai suoi genitori casa vicino ad Asheville, NC 'Molti annunci, molti aggiornamenti', ha detto di nuovi gruppi di casi e della diminuzione della disponibilità di spazio di quarantena. 'È sicuramente una preoccupazione.'

Il suo dormitorio, Hinton James, era uno di quelli selezionati per il test a causa del numero di risultati positivi del test.

La storia continua sotto la pubblicità

I dirigenti scolastici hanno annunciato giovedì sera che stavano estendendo la scadenza per gli studenti di abbandonare le lezioni fino alla fine del mese, date le turbolenze nel campus.

UNC-Chapel Hill si lancia di persona nonostante la crisi del coronavirus

La situazione stava cambiando rapidamente anche a N.C. State. Mercoledì, la scuola aveva annunciato due nuovi cluster in due confraternite del campus, con un totale di 13 casi. Giovedì, Randy Woodson, il cancelliere, ha annunciato che c'erano tre gruppi di casi nell'università di 36.000 studenti e che le lezioni universitarie si sarebbero tenute solo online, a partire da lunedì.

'Solo negli ultimi due giorni, abbiamo identificato tre gruppi di COVID-19 nelle case fuori dal campus e nei villaggi greci che possono essere ricondotti a feste e comportamenti al di fuori degli standard della nostra comunità e dei mandati del governatore', ha scritto in una dichiarazione annunciando il perno. 'Stiamo assistendo a infezioni significative nella vita greca e in questo momento ci sono state altre sette case greche che sono state messe in quarantena a causa di una serie di ulteriori casi positivi'.

La storia continua sotto la pubblicità

Giovedì sera, la scuola ha annunciato altri due gruppi di casi, uno in una confraternita e un altro in due case fuori dal campus.

Cinquecento studenti erano in quarantena giovedì, a causa di test positivi o esposizione, ha scritto Woodson.

I dormitori rimangono aperti allo stato NC e gli studenti hanno la possibilità di rimanere nel campus, secondo Mick Kulikowski, un portavoce della scuola.

'Resta da vedere quanti studenti se ne andranno', ha detto John Hedlund, uno studente laureato che faceva parte di una coalizione di organizzazioni all'interno del sistema dell'Università del North Carolina che si opponeva alla riapertura questo autunno. 'Se un gran numero di studenti rimane nel campus, anche se le lezioni sono remote, sarà comunque una situazione molto pericolosa e instabile'.

La storia continua sotto la pubblicità

Hedlund si è detto particolarmente frustrato dal fatto che il messaggio del cancelliere sembra attribuire la colpa alle feste degli studenti. Con decine di migliaia di studenti che vivono nel campus, il piano era insostenibile fin dall'inizio, ha detto. 'Questo era destinato a fallire.'

Il presidente del sistema dell'Università della Carolina del Nord, Peter Hans, ha rilasciato una dichiarazione giovedì affermando che ogni istituzione si era preparata durante la primavera e l'estate con la guida dei funzionari della sanità pubblica. 'Questo duro lavoro viene minato da un numero molto piccolo di studenti che si comportano in modo irresponsabile fuori dal campus', ha detto, 'che punisce ingiustamente la stragrande maggioranza dei loro compagni di classe che seguono le regole'.

Hedlund ha affermato che senza scartare la necessità del distanziamento sociale, 'la colpa per le epidemie che si sono verificate nel campus e la necessità di passare così rapidamente all'apprendimento a distanza è dell'amministrazione dell'UNC e del consiglio di amministrazione'.

La storia continua sotto la pubblicità

Alla Johns Hopkins University, che all'inizio di questo mese è passata all'istruzione online per gli studenti universitari e ha esortato gli studenti a non tornare al campus, la portavoce Karen Lancaster ha affermato che gli amministratori si aspettano di avere meno di 100 studenti universitari che vivono nel campus quando le lezioni inizieranno il 31 agosto, ma non è così. t ancora sapere quanti studenti hanno intenzione di trasferirsi in appartamenti vicino al campus.

Alcune persone sono sconvolte dal fatto che hanno firmato contratti di locazione e hanno scoperto all'inizio di agosto che le lezioni si sarebbero tenute online, ha affermato Sam Mollin, presidente del corpo studentesco di Hopkins. Ma l'università ha riconosciuto che l'improvviso cambiamento avrebbe creato difficoltà finanziarie per molti studenti e ha preso provvedimenti per affrontarlo, come lo sconto sulle tasse scolastiche e l'aumento degli aiuti finanziari. 'Penso che abbiano fatto meglio di altre università.'

La Michigan State University ha annunciato martedì che la maggior parte delle lezioni sarebbe stata insegnata a distanza.

La storia continua sotto la pubblicità

E alcune scuole hanno iniziato a penalizzare gli studenti che non hanno seguito le linee guida per il distanziamento sociale.

Il Virginia Tech ha imposto una sospensione provvisoria a sette studenti giovedì dopo che le forze dell'ordine locali hanno segnalato un grande e dirompente raduno di persone che non indossavano maschere o si allontanavano.

Alla Purdue University, 36 studenti hanno ricevuto sospensioni provvisorie dopo una festa questa settimana. La scuola è stata chiara sulle regole che gli studenti devono seguire nel campus questo autunno, ha dichiarato Katie Sermersheim, vice rettore associato e preside degli studenti. “Purtroppo, tutto ciò che abbiamo fatto – i mesi di pianificazione per dare ai nostri studenti l'opportunità di continuare di persona le loro attività educative – può essere annullato in un batter d'occhio – con una sola festa o evento che non segue le regole e le linee guida .”

Johns Hopkins passa al semestre autunnale virtuale mentre la pandemia peggiora, esorta gli studenti a non tornare a Baltimora

Lunedì, l'UNC-Chapel Hill, la scuola di punta dello stato con 30.000 studenti, è improvvisamente passata all'istruzione virtuale dopo che i test hanno rivelato la rapida diffusione del coronavirus.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

È passata una settimana dall'inizio delle lezioni, lasciando molti studenti che avevano appena disfatto le valigie cercando di trovare un nuovo alloggio o di tornare a casa.

La scuola ha iniziato il semestre al 60% della capacità nei suoi dormitori, uno sforzo per ridurre la diffusione del coronavirus, ma ha risposto rapidamente dopo aver riscontrato un aumento dei casi tra gli studenti.

L'università ha chiesto agli studenti di tornare a casa se possono, ma fa eccezioni per alcuni studenti.

UNC-Chapel Hill fa perno sull'insegnamento a distanza dopo che il coronavirus si è diffuso tra gli studenti durante la prima settimana di lezione

Da lunedì pomeriggio più di 2.800 studenti hanno chiesto di rescindere i loro contratti abitativi e sono stati programmati più di 2.500 appuntamenti per traslocare.

Giovedì, secondo un campus, l'occupazione degli alloggi nel campus era scesa al 51% Pannello dei dati relativi al coronavirus.

Quando è stato annunciato il passaggio alle classi virtuali, 'è stato un caos diffuso', ha affermato Lamar Richards, studente del secondo anno di Columbia, Carolina del Sud.

'Tutti avevano in mente che questo sarebbe potuto accadere alla fine', ha detto. 'Ma gli studenti non erano preparati a sentirsi dire: 'Devi andare a casa' così presto dopo essere arrivati ​​qui. Gli studenti si sentono persi, senza speranza', e alcuni dicono che prenderanno il semestre o l'anno libero.

Molti avevano bisogno di aiuto finanziario per affittare furgoni per traslochi e per pagare la benzina oi biglietti aerei per tornare a casa, ha detto. Richards, che presiede la Commission on Campus Equality and Student Equity, un gruppo di studenti, ha affermato che una raccolta fondi è iniziata mercoledì sera alle 22:00. aveva raccolto quasi $ 7.000 meno di 24 ore dopo. C'erano molteplici sforzi in corso per aiutare gli studenti a pagare per il trasloco improvviso, ha detto.

'Comincia a sembrare una città fantasma', ha detto Stefano Dongowski, una matricola di 17 anni, con gli studenti che lasciano il suo dormitorio all'UNC. Uno dei suoi amici aveva trascinato un divano nel dormitorio, solo per doverlo trascinare fuori. Altri avevano fatto di tutto per decorare le loro stanze, solo per smantellare tutto. I suoi genitori verranno sabato per accompagnarlo a casa a Wilmington, Carolina del Nord, ha detto, e mercoledì è stato testato per il coronavirus per precauzione.

Non pensava che il campus fosse sicuro, ma due delle sue lezioni - italiano e matematica - si tenevano di persona, quindi si era trasferito nel dormitorio.

'È davvero frustrante', ha detto. 'Avrei potuto semplicemente restare a casa.'

Nick Anderson ha contribuito a questo rapporto.