L'Università del Maryland nomina la mensa Yahentamitsi, in onore della tribù dei Piscataway

L'Università del Maryland nomina la mensa Yahentamitsi, in onore della tribù dei Piscataway correzione

Una versione precedente di questa storia affermava erroneamente che Jeremy Harley fosse il presidente dell'American Indian Student Union dell'Università del Maryland. Lui è il tesoriere. Questa versione è stata corretta.

In una cerimonia scandita da canti tradizionali e una benedizione a terra, lunedì l'Università del Maryland ha annunciato il nome della sua nuova mensa: Yahentamitsi, così chiamata in onore della tribù Piscataway Conoy dello stato.

Yahentamitsi (yah-HEN-tuh-MEET-see) diventerà la prima nuova sala da pranzo del campus in quasi 50 anni quando aprirà il prossimo autunno, hanno detto i funzionari. La cerimonia di nomina è stata la prima per l'università pubblica di punta del Maryland, nell'ambito di uno sforzo per promuovere la diversità e l'inclusione nel campus di College Park, ha affermato Darryll J. Pines, presidente della scuola.

'Questo campus è qui da molto tempo, eppure la maggior parte di noi non conosceva la sua storia', ha detto Pines a una folla di circa 50 persone lunedì, che ha segnato il primo giorno del Native American Heritage Month. “Come istituzione che concede la terra, credo che sia nostra responsabilità registrare, interpretare e sensibilizzare l'opinione pubblica sulla storia tribale. Questo sforzo era atteso da tempo'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Yahentamitsi, un nome derivato dalla lingua algonchina estinta un tempo parlata dai Piscataway, si traduce in 'un posto dove andare a mangiare' ed è il risultato di una collaborazione tra l'università, l'American Indian Student Union e gli anziani e i membri tribali di Piscataway. L'edificio si unirà ad altre due recenti aggiunte - i dormitori Johnson-Whittle Hall e Pyon-Chen Hall, che prendono il nome da alcuni dei primi studenti di colore dell'università - in un'area del campus che la scuola ha soprannominato la 'Comunità del patrimonio'.

L'Università del Maryland intitolerà i nuovi dormitori al primo studente nero e ad altri che hanno contribuito a diversificare il campus

La sala da pranzo, progettata per comprendere 60.000 piedi quadrati, sarà il primo edificio del campus a onorare gli indigeni, ha detto Pines. Ospiterà 1.000 persone e presenterà un tributo al Piscataway che includerà arte, manufatti e altri materiali educativi della tribù, ha affermato Patty Perillo, vicepresidente per gli affari studenteschi di U-Md.

Nella cerimonia di benedizione del terreno di lunedì, Maurice Proctor, un anziano della tribù dei Piscataway Conoy, Cedarville Band, ha bruciato un fascio di salvia e ha pregato per la protezione dell'edificio e delle persone che lo useranno.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Per la prima volta, in questa università, siamo riconosciuti come un popolo, insieme', ha detto Proctor. 'È un grande giorno.'

I Piscataway sono gli indigeni del Maryland. Ma la loro terra nel tempo è stata colonizzata e la loro gente costretta a fuggire, spesso con violenza.

Negli ultimi anni, gruppi in tutta la regione della DC e in tutto il paese hanno tentato di riconoscere quella storia, insieme al trattamento brutale dei popoli indigeni da parte di Cristoforo Colombo e dei coloni bianchi. I gruppi di studenti e i funzionari universitari inizieranno spesso incontri, manifestazioni e altri eventi con un breve riconoscimento della presenza dell'università sulla terra di Piscataway.

'Ora abbiamo una tradizione in cui riconosceremo la terra su cui stiamo costruendo', ha detto Pines in un'intervista. 'Ci penseremo attentamente, possiamo usare questa opportunità come un'altra opportunità per abbracciare la nostra diversità?'

Biden diventa il primo presidente a commemorare la Giornata dei popoli indigeni

Gli studenti indiani americani e nativi dell'Alaska dell'università - che comprendono meno dell'1% della popolazione studentesca - hanno il tasso di laurea di sei anni più basso all'università, al 75%, come mostrano i dati sull'istruzione federale. Gli studenti asiatici dell'università hanno il tasso più alto (89 percento), seguiti dagli studenti bianchi (88 percento).

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Jeremy Harley, un junior alla U-Md. e tesoriere dell'American Indian Student Union, ha affermato che l'università può fare di più per migliorare l'esperienza degli studenti per i giovani indigeni. Un'idea, la creazione di uno spazio dedicato per gli studenti nativi, potrebbe aiutare gli studenti che 'cadono attraverso le fessure' e fungono da 'luogo per incontrarsi, raggiungere e fare cose educative', ha suggerito Harley. Uno spazio del genere potrebbe anche attrarre più studenti nativi all'università, ha aggiunto.

Il fratello di Harley, Brandon 'Kota' Harley, che si è laureato alla U-Md. nel 2019, ha affermato che lo sforzo per onorare il Piscataway era in corso da almeno quattro anni. 'Prima, non avevamo davvero la rappresentanza nel campus', ha detto, indicando problemi sia con l'attrazione che con il mantenimento degli studenti indigeni.

Ma lunedì, dopo la benedizione a terra, ha incoraggiato altre istituzioni a seguire l'esempio della sua alma mater.

'È una grande cosa da fare per la comunità nativa e dimostrare che le università, non solo qui ma in tutto il paese, vogliono giovani nativi', ha detto Kota Harley. 'Speriamo che questo sia un precedente per altre università'.