I genitori della Virginia raccolgono abbastanza firme per la petizione per richiamare il membro del consiglio scolastico per la chiusura delle scuole

I genitori della Virginia raccolgono abbastanza firme per la petizione per richiamare il membro del consiglio scolastico per la chiusura delle scuole

I genitori del distretto scolastico più grande della Virginia affermano di aver raccolto abbastanza firme per presentare una petizione di richiamo contro un membro del consiglio scolastico della contea di Fairfax per la sua gestione della riapertura della scuola durante la pandemia.

I membri della Open FCPS Coalition – un gruppo di advocacy formato durante la pandemia per spingere per la riapertura delle scuole – hanno raccolto più di 5.000 firme su una petizione per richiamare il membro del consiglio Elaine Tholen (Dranesville), secondo Rory Cooper, firmatario e genitore che aiutato con lo sforzo di richiamo. Ciò supera una soglia e significa che la petizione di richiamo andrà ora davanti a un tribunale distrettuale, dove un giudice della Virginia deciderà se un processo è giustificato, secondo Cooper.

La petizione contro Tholen la accusa di incompetenza e di trascurare il suo dovere perché è stata complice della decisione del sistema scolastico di chiudere le aule fisiche durante la pandemia. Afferma che il comportamento di Tholen ha causato gravi danni ai bambini, e in particolare agli studenti con disabilità.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Si ritiene che Tholen sia il primo funzionario eletto negli Stati Uniti ad aver presentato un richiamo nel dibattito sulla chiusura della scuola', ha scritto Cooper in un editoriale del Washington Post pubblicato lunedì. 'I genitori stanno riprendendo le loro scuole, a partire da ora'.

Il sovrintendente delle scuole di Fairfax annuncia che lascerà a fine contratto

La Open FCPS Coalition è alla ricerca di richiami per tre dei 12 membri del consiglio eletti: Tholen, Abrar Omeish (At Large) e Laura Jane Cohen (Springfield). Cooper ha scritto in un'e-mail lunedì che stanno prendendo di mira questi tre a causa delle loro opinioni dichiarate sulla riapertura della scuola e a causa della loro incapacità di '[premere] il sovrintendente per pianificare meglio'.

Cooper ha scritto che non è sicuro di quante firme il gruppo abbia raccolto per Omeish e Cohen. Ha detto che non ha alcun ruolo di leadership nello sforzo di richiamo.

La storia continua sotto la pubblicità

Tholen ha scritto in una dichiarazione via e-mail lunedì che ha 'sempre lavorato per il benessere dei miei studenti'. Ha notato che è stata eletta nel consiglio scolastico vincendo quasi il 60 percento dei voti nel suo distretto.

'Non vedo l'ora di continuare a guadagnare la fiducia e il sostegno dei miei elettori', ha scritto. 'È un lavoro duro, ma non c'è vocazione più grande.'

La portavoce delle scuole di Fairfax, Helen Lloyd, ha dichiarato lunedì che la campagna di richiamo contro Tholen è 'fuorviata e basata su informazioni errate'. Lloyd ha affermato che Fairfax ha riaperto le aule il più rapidamente possibile.

'La decisione di condurre le lezioni online è stata una decisione difficile, ma è stata quella giusta', ha scritto Lloyd in una nota. 'La maggior parte dei distretti scolastici in tutto il paese ha seguito lo stesso percorso'.

La storia continua sotto la pubblicità

Come i sistemi scolastici a livello nazionale, Fairfax, che registra 180.000 iscritti, ha chiuso nel marzo 2020 per prevenire la diffusione del coronavirus. Il distretto scolastico ha attraversato una difficile transizione all'apprendimento virtuale: i funzionari hanno dovuto cancellare la scuola per circa due settimane quando le lezioni online sono state interrotte da guasti tecnici, possibili violazioni della privacy e talvolta molestie razziste di studenti e insegnanti.

Alla fine dell'anno scolastico 2020-2021, per lo più virtuale, i funzionari scolastici hanno riferito che i voti negativi erano aumentati in modo massiccio durante l'apprendimento online, con gli studenti più vulnerabili che se la cavavano peggio.

In particolare, come nel caso a livello nazionale, gli studenti con disabilità stavano lottando nell'ambiente virtuale, che li ha derubati di una serie di servizi da cui dipendevano durante la scuola fisica. Fairfax ha scelto di sospendere i piani educativi individualizzati di questi studenti - pensati per garantire che possano imparare alla pari con i loro coetanei - all'inizio della pandemia, dicendo ai genitori che era impossibile soddisfare i piani online.

La storia continua sotto la pubblicità

I genitori hanno successivamente presentato una denuncia allo stato per questa pausa e i funzionari della Virginia hanno aperto un'indagine su tale denuncia nel maggio 2020. Lo stato ha concluso nell'agosto dello scorso anno che Fairfax era pienamente conforme alla legge.

Ma anche il sistema scolastico sta affrontando il controllo federale: alla fine del 2020, il Dipartimento dell'Istruzione ha aperto un'indagine sul fatto che Fairfax abbia bocciato gli studenti con disabilità durante la pandemia. Quella sonda è in corso.

In mancanza di insegnanti, Fairfax ritarda la scuola estiva per centinaia di studenti con disabilità

Fairfax ha restituito circa il 50 percento del corpo studentesco all'istruzione faccia a faccia nel corso dell'ultimo anno scolastico e i funzionari hanno promesso che tutti gli studenti impareranno di persona cinque giorni alla settimana in autunno.

'Fairfax è diventato un imbarazzo nazionale e lo è rimasto fino alla primavera, quando le scuole sono rimaste chiuse', ha scritto Cooper.

Ha elogiato i genitori che hanno raccolto le firme necessarie per portare il richiamo di Tholen davanti a un giudice.

'Sono state mamme e papà che hanno aperto negozi nei parcheggi della contea nel rovente febbraio e nel torrido giugno', ha scritto, 'chiedendo alla loro comunità di sostenere i loro figli'.