Youngkin ha promesso un maggiore controllo da parte dei genitori sull'istruzione, ma i cambiamenti potrebbero rivelarsi difficili

Youngkin ha promesso un maggiore controllo da parte dei genitori sull'istruzione, ma i cambiamenti potrebbero rivelarsi difficili

Glenn Youngkin si è concentrato molto sull'istruzione verso la fine della corsa al governatore, infiammando la sua base con la promessa di dare ai genitori un maggiore controllo su ciò che i bambini imparano a scuola. Ma è improbabile che il governatore eletto introduca cambiamenti immediati per gli studenti della Virginia, hanno affermato gli esperti di politica dell'istruzione.

Per concedere ai genitori un potere radicalmente maggiore su cosa o come insegnano gli insegnanti, Youngkin dovrebbe rivedere la struttura dell'istruzione scolastica pubblica americana in Virginia, che ora è determinata dagli standard statali e dai consigli scolastici eletti che rappresentano tutti i residenti di un distretto, non solo genitori. Inoltre, il governatore eletto Youngkin dovrà affrontare un Senato statale non cooperativo, dove i Democratici hanno ancora il controllo. .

Il continuo controllo democratico del Senato mette fuori dalla portata di Youngkin ampi cambiamenti politici che richiedono un accordo legislativo, ha affermato Stephen Farnsworth, politologo presso l'Università di Mary Washington a Fredericksburg. Ma come candidato, Youngkin non ha mai proposto molti cambiamenti specifici alla politica dell'istruzione, ha aggiunto Farnsworth.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'I piani politici di Youngkin erano piuttosto scarsi sui dettagli al di là del mantra di un maggiore coinvolgimento dei genitori', ha detto Farnsworth. 'Sarà interessante vedere se l'istruzione è una priorità per Youngkin il governatore come lo era per Youngkin il candidato'.

Youngkin è stato eletto dopo una campagna serrata e controversa. Il vincitore repubblicano, un ricco ex dirigente di private equity di 54 anni presso il Carlyle Group senza esperienza politica, ha trascorso gran parte della campagna lamentando lo stato dell'economia della Virginia e condannando tasse elevate, aumento dei tassi di criminalità e mandati di maschere e vaccini.

Ma durante la campagna, Youngkin - i cui figli frequentano o si sono diplomati a una scuola privata - ha continuato a tornare alle scuole pubbliche, attingendo a una vena nazionale di rabbia tra alcuni genitori conservatori, che insistono che i loro figli vengono indottrinati con la teoria critica della razza. La teoria, un quadro accademico di livello universitario che sostiene che il razzismo è sistemico in America, non viene insegnata al livello K-12 in Virginia - o in qualsiasi altra parte del paese.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Tuttavia, le discussioni su cosa e come gli educatori dovrebbero insegnare sulla razza, il razzismo e la storia americana sono arrivate a dominare gli ultimi giorni della campagna governativa dello stato, poiché Youngkin ha ripetutamente promesso di sradicare la teoria critica della razza dalle scuole pubbliche.

Gli attivisti e i genitori conservatori hanno salutato la vittoria di Youngkin martedì come l'alba di una nuova era nell'istruzione in Virginia.

È 'una vittoria per i genitori che cercano un ruolo più importante nell'istruzione dei propri figli', ha affermato Ian Prior, padre della contea di Loudoun e capo di Fight for Schools, un gruppo di genitori che cerca di richiamare i membri del consiglio scolastico di Loudoun che si oppone anche al i recenti sforzi del distretto per promuovere l'equità razziale. 'Credo che vedremo molte famiglie tenere i propri figli nelle scuole pubbliche e i consigli scolastici inizieranno a collaborare di più con i genitori per trovare la strada migliore'.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Victoria Cobb, presidente del gruppo di difesa dei conservatori della Family Foundation of Virginia, ha affermato che Youngkin 'sosterrà politiche che riconoscono mamme e papà come essenziali per l'istruzione dei nostri figli'. Cobb ha affermato che il governatorato di Youngkin aiuterà a ripristinare la fiducia di madri e padri nel sistema educativo in tutto lo stato.

Ma Jack Schneider, professore associato di educazione presso l'Università del Massachusetts a Lowell, ha affermato che Youngkin può fare ben poco per aumentare il controllo dei genitori sui curricula scolastici. Il modo in cui l'istruzione pubblica ha funzionato a lungo in America, ha detto, è che le scuole non sono direttamente responsabili nei confronti dei genitori, ma sono invece governate da consigli scolastici eletti democraticamente.

I membri del consiglio scolastico dovrebbero rappresentare ogni residente della contea, i cui dollari delle tasse finanziano il sistema scolastico pubblico, ha detto Schneider, non solo quelli con bambini. E le commissioni hanno un'ampia libertà di determinare ciò che i bambini imparano nelle scuole, sebbene debbano rispettare gli standard di apprendimento in tutto lo stato in Virginia.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

'Se i genitori da soli decidono cosa succede all'interno delle scuole', ha detto Schneider, 'ciò che significherebbe è disfare l'istruzione pubblica e invece che ogni singola famiglia persegua il proprio interesse in un libero mercato'.

I discorsi sulla teoria critica della razza si sono rivelati un potente foraggio per la campagna, ma una vaga opposizione alla teoria non si tradurrà facilmente in politiche reali, ha affermato Michele Petrilli , presidente del Thomas B. Fordham Institute, un think tank sull'istruzione di destra.

Youngkin potrebbe tentare di aggiungere la Virginia all'elenco degli otto stati a guida repubblicana che hanno approvato leggi che vietano l'insegnamento della teoria critica della razza, ha suggerito Petrilli. Ma quella legislazione dovrà affrontare l'opposizione nella legislatura della Virginia a meno che non sia essenzialmente priva di denti, ha detto.

La storia continua sotto la pubblicità

'Fare qualcosa sulla teoria critica della razza che vada oltre il simbolico?' disse Petrilli. 'Sarà una vendita davvero dura per i democratici'.

Nessun governatore di uno stato ha vietato la teoria razziale critica tramite un ordine esecutivo, e non è chiaro se Youngkin potrebbe farlo, anche se quasi certamente affronterebbe sfide legali se ci provasse.

Farnsworth ha affermato che il punto è discutibile, dato che Virginia non insegna la teoria critica della razza: 'Alla fine del suo mandato di quattro anni, Glenn Youngkin sarà in grado di rivendicare il merito di aver tenuto la teoria critica della razza fuori dall'istruzione K-12 - proprio come era quando era un candidato.'

Oltre a criticare la teoria critica della razza - che comprendeva la stragrande maggioranza dei suoi discorsi relativi all'istruzione durante la campagna elettorale - Youngkin ha affermato che avrebbe aumentato gli stipendi degli insegnanti, costruito 20 scuole charter aggiuntive, ricostruito le infrastrutture scolastiche e speso di più per programmi di educazione speciale. In risposta a un'inchiesta del Washington Post a settembre, la campagna di Youngkin ha affermato che avrebbe anche ampliato i programmi di collocamento avanzato e reso più rigorosi gli standard di accreditamento della Virginia per le scuole K-12.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Alcune di queste proposte potrebbero rivelarsi appetibili per i Democratici nell'Assemblea Generale, ha detto Petrilli, in particolare l'idea di aumentare la paga degli insegnanti. Tuttavia, le scuole charter sono probabilmente vietate, ha aggiunto.

Un'area in cui Youngkin ha più potere di agire è quella delle Scuole del Governatore, la manciata di scuole superiori magnetiche e programmi estivi in ​​Virginia che servono studenti dotati. Il Dipartimento statale dell'Istruzione amministra i programmi, sebbene i consigli scolastici locali e i sovrintendenti siano autorizzati a partecipare, il che significa che l'amministrazione di Youngkin potrebbe attuare cambiamenti quasi unilateralmente.

Youngkin ha già promesso modifiche al processo di ammissione alla scuola principale della Virginia, la Thomas Jefferson High School for Science and Technology, un'istituzione incentrata sulle STEM che è spesso considerata la migliore scuola superiore della nazione.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

I funzionari scolastici della contea di Fairfax lo scorso anno hanno adottato importanti modifiche al processo di ammissione di Thomas Jefferson, eliminando un test notoriamente difficile e chiedendo ai revisori di considerare i 'fattori di esperienza' dei candidati come il background socioeconomico. Le revisioni hanno portato all'accettazione della classe più diversificata di studenti nella memoria recente.

La campagna di Youngkin ha dichiarato a The Post a settembre che avrebbe cercato di invertire questi cambiamenti e chiedere alla scuola di tornare a un processo esclusivamente basato sul merito.

Nel frattempo, alcuni genitori nella vicina contea di Loudoun temono che l'ascesa di Youngkin significhi la fine delle nascenti iniziative di giustizia razziale del distretto - tra cui l'organizzazione di corsi di formazione sui pregiudizi per i membri del personale - che i funzionari scolastici hanno lanciato due anni fa dopo che due rapporti di alto profilo hanno scoperto un diffuso razzismo in Scuole di Loudun. Da allora la contea è diventata il volto delle guerre culturali della nazione, con i genitori che litigavano alle riunioni del consiglio sulla teoria razziale critica e sui diritti dei transgender.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Youngkin ha parlato a una manifestazione fuori dall'edificio amministrativo della scuola di Loudoun durante l'estate, affermando che il distretto aveva abbracciato la teoria della razza critica e promettendo che avrebbe posto fine ad essa.

Rasha Saad, madre di due bambini nel distretto e presidente di Loudoun 4 All, un gruppo di genitori formato per respingere la disinformazione nel distretto, in particolare intorno al lavoro sull'equità del sistema scolastico, ha affermato che il governatorato di Youngkin le fa temere il futuro.

'Abbiamo fatto passi da gigante in termini di equità', ha detto, aggiungendo che sarà difficile 'dover vederli fermarsi o tornare indietro, giocare in difesa e non essere in grado di andare avanti - La contea di Loudoun è uno dei migliori sistemi scolastici in il paese, e voglio mantenerlo così”.